lunedì 30 aprile 2018

Recensione: "For the love of English" di A.M. Hargrove

Pubblicato da AlessiaM a 16:36:00
Ben trovati! E' in uscita il 1 Maggio un romanzo molto atteso dalle lettrici, si tratta di "For the love of English" di A.M. Hargrove edito Quixote Edizoni! Ve ne parlo in questa recensione.

TITOLO: For the love of English
TITOLO ORIGINALE: For the love of English
AMBIENTAZIONE: Stati Uniti
AUTORE: A.M. Hargrove
TRADUZIONE: Sara Linda Benatti
COVER ARTIST: PF Graphic Design
GENERE: Contemporaneo
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo
PAGINE: 434
PREZZO: 4,99 € (e-book) su Amazon, Kobo, iTunes, Google Play, Store QE (già in preorder)
DATA DI USCITA: 1° Maggio 2018

TRAMA:  Beckley Bridges, padre single, è sexy da far paura. Sul serio, è la cosa più bollente da quando è stato creato il sole, tanto che se gli rompi un uovo addosso, quello inizia a sfrigolare. Quindi qual è il problema? Che è anche uno stronzo colossale. Lo odio, quel bastardo. Cerco di evitarlo in ogni modo, ma per qualche motivo salta fuori ovunque io vada.
Il vero problema, però, è sua figlia, English. È un’adorabile, eccentrica bambina di prima elementare, e la cosa più dolce da quando hanno inventato il tè freddo. Ed è una dei miei scolari, ma è anche l'amore della sua vita. Perciò devo per forza avere a che fare con lui a livello professionale. Non è semplice. Su una scala che va da facile a difficile, avere a che fare con Beckley Bridges è come avere a che fare con delle unghie che grattano sulla lavagna.
Ma dato che la madre di English cerca di ottenere la custodia, dopo averla abbandonata sulla porta di Beckley quando era una neonata, lui è disposto a fare tutto il possibile per tenerla con sé.
È per questo che mi ha fatto la proposta.
E per quanto la cosa possa sembrare folle, mi sono ritrovata a pensarci su.


Recensione: Il titolo di questo romanzo racchiude completamente il filo conduttore di tutto: “For the love of English”. Tutto ciò che accade e che intreccia la vita dei protagonisti di questa bellissima storia è stato fatto per il bene di English, una bambina dolcissima e della quale mi sono innamorata fin da quando l’autrice ce l’ha descritta poco dopo nata, come un batuffolo di morbidezza con due occhi verdazzurro che ti incantano al primo sguardo. Tutto nasce per caso e all’improvviso ma quello che verrà fuori sarà una storia d’amore passionale, infuocata e allo stesso tempo dolce che vi conquisterà. Ma andiamo per gradi.




Sheridan si è appena laureata e sta per iniziare il suo primo anno come maestra elementare: è bella, giovane e con un grande cuore pronto a donare affetto a quelle piccole pesti con cui condividerà molto tempo. Questo è il suo primo incarico e sente su di se una grande responsabilità nell’essere colei che educherà quelli che un giorno cresceranno e diventeranno adulti e nelle quali vite lei inciderà molto. Fin dal primo giorno i suoi occhi vengono catturati da una bambina che capisce subito essere speciale, sveglia e molto intelligente, anche troppo forse per la sua età, tutta pepe e con una bella parlantina. Passano le settimane e arriva il giorno del primo colloquio con i genitori: Sheridan aspetta che il padre di English arrivi all’incontro, ma dopo quasi due ore di attesa decide di andare via. Proprio mentre usciva dall’aula per tornare a casa, si scontra con un corpo solito, alto e muscoloso a fare da contorno a due occhi meravigliosi.  E’ Beck, il padre di English: dopo un iniziale momento di imbarazzo i due iniziano a parlare, ma Sheridan più passano i minuti più si accorge di quanto quel ragazzo sia scontroso e scorbutico. I due si punzecchiano fin da subito e sembrano non andare minimamente d’accordo, e l’incontro finisce con un KO per la nostra maestra, messa al tappeto dalla sfrontatezza di Beck.  Da quel momento pur ammettendo quanto sia sexy ed attraente, capisce che lei e quel ragazzo non potranno mai andare d’accordo e che continuando così finiranno per odiarsi. . . Ma ci crediamo? 

Beckley è appena diciannovenne quando si ritrova ad essere inaspettatamente padre di una bambina, English: la madre l’ha lasciata a lui non riuscendo ad occuparsene e rinunciando a tutti i diritti sulla sua custodia. Beck da quel giorno è stato devoto a lei soltanto e ha fatto di tutto per crescerla nel modo migliore e dandole tutto l’affetto possibile, anche grazie all’aiuto dei suoi genitori. Di professione fa il fotografo e spesso si ritrova a doversi assentare da casa lasciando la bambina ai nonni, che adora. Il rapporto tra il ragazzo e sua figlia è bellissimo: lui con lei è di una dolcezza assoluta e attraverso ogni parola scritta dall’autrice comprendiamo quanto lui la ami e quanto lei rappresenti tutto il suo mondo.  La sua è una vita frenetica ed impegnativa, divisa tra il lavoro e la figlia a cui dedica tutte le sue attenzioni: sono anni che dice di non aver tempo per uscire con nessuno, ma quando i suoi occhi si posano sulla bellissima maestra di sua figlia è disposto a rimangiarsi tutto. La sua famiglia lo incoraggia fin da subito a cercare di conquistare Sheridan e quando le cose per tutti si metteranno male, credono che quella ragazza possa essere la loro unica salvezza.


“Emetto un gemito. «Smettila, papà.»
«Tu hai pensato che fosse splendida, vero?»
«Gesù.»
«Beh?»
«D'accordo, sì, è carina.»
«Hmmph. Allora chiedile di uscire a cena. Lo sai che cosa ha detto John. Non sto cercando di farti pressioni.»
Gli rispondo con un'occhiataccia. «Ah, è così che lo chiami? Guarda, ho delle cose da fare.» E poi marcio fuori dalla casa, chiudendo la porta un po' troppo forte. Sono sicuro che quando tornerò mi darà una strigliata, ma non voglio pensare a quello di cui stava parlando. Non adesso, comunque.”


I due però, sembrano non poter scambiare due parole senza aggredirsi o litigare, eppure l’aria è carica di una strana elettricità che sembra avvicinarli l’uno all’altra ma che i due cercano di tenere sotto controllo.  Sheridan quando è difronte a lui, non ragiona più e spesso il nervosismo la fa parlare a sproposito e senza freno e vi assicuro che le parole che usciranno dalla sua bocca e il modo in cui Beck la punzecchia ogni volta vi faranno morire dal ridere.  Beck d’altro canto è un po arrugginito e pare non sapere come corteggiare una ragazza: ogni passo avanti ne fa due indietro e non fa altro che peggiorare la situazione e scatenare l’ira della ragazza fino al punto in cui si convincerà che forse lei non è interessata a lui. Ma dico io. Come potrebbe mai essere? Ma ti sei visto? Quale donna sana di mente non cederebbe al tuo corteggiamento?
Ok scusate, adesso torno in me, ma credetemi che leggendo il romanzo capirete quanto ho ragione. Riprendiamo!
Sheridan non riesce ad intepretare il suo comportamento: il momento prima è gentile e quello dopo è scontroso, un momento è divertente e spiritoso e quello dopo si chiude a riccio. Ad un certo punto crede sia meglio lasciar perdere perché forse lei non è il suo tipo; finchè, inaspettatamente, Beck fa la prima mossa e le chiede di uscire. Il tempo che i due trascorrono insieme è piacevole e le cose sembrano andare sempre meglio e con il tempo, imparano a conoscersi a poco a poco. Sheridan vuole procedere per piccola passi e con il giusto tempo, ma Beck non ha molto tempo a disposizione e per risolvere un grande problema chiederà l’aiuto della ragazza. La mamma di English infatti, è ricomparsa dopo un silenzio di sei anni e ora, avvocati alla mano, pretende di vedere la figlia e di rivendicare i suoi diritti come mamma. Ma la situazione è poco chiara e Beck non è convinto dei suoi buoni propositi, crede infatti che ci sia qualche altro motivo che deve scoprire. Ma nel frattempo, non è disposto a lasciare andare sua figlia e farà di tutto per convincere gli avvocati a dargli ragione, e quando dico tutto…intendo proprio TUTTO, anche al limite dell’inverosimile. Ma non vi dico altro perché dovrete scoprire voi il perché. 


“Gettando da parte il pacchetto di stagnola si piazza la mia gamba sinistra sulla spalla e aggancia l'altra con il braccio, spingendosi lentissimamente dentro di me. «A posto?»
«Sì,» ansimo.
«Bene. Perché ho intenzione di scatenarmi forte e in fretta, quindi mettiamoci a scopare sul serio.» E poi procede a fare esattamente quello. Sono persa sulla soglia tra dolore e piacere, e mugolo mentre lui continua a martellare dentro di me. Suppongo si sia dimenticato la parte sul piano e con calma. Non ho intenzione di mentire, è una scopata così maledettamente grandiosa che mi sto aspettando di sentire i cori degli angeli.
«Non distogliere lo sguardo da questo, Sheridan, e dico sul serio» Sposta velocemente lo sguardo al suo uccello, e lo riporta sui miei occhi.
Seguendo il suggerimento guardo il punto in cui siamo uniti e lo vedo, luccicante e scivoloso per l'umidità del mio orgasmo. La mia vagina ci si stringe attorno. Oh, buon Dio, sto per venire di nuovo.”


Da quel momento in poi sarà un continuo susseguirsi di eventi inaspettati, di battibecchi ma anche di momenti felici e divertenti e quando i due, per una serie di motivi, potranno finalmente cedere alla passione e darsi all’altro anima e corpo, non potranno più farne a meno perché quello che era iniziato come un gioco, un piano più che altro per proteggere English, diventerà qualcosa di molto più profondo ed importante, che li spaventerà e li porterà spesso a scappare di fronte l’evidenza. Ognuno è capace di far uscire il peggio e il meglio dell’altro proprio perché il loro diventa un legame forte e sincero, basato sulla fiducia e sull’affetto. E inaspettatamente anche sull’amore. Ma il dramma è dietro l’angolo e le sofferenze non sono ancora finite, e quando alcuni segreti, equivoci e fraintendimenti verranno a galla e rischieranno di rovinare tutto, i due saranno messi alla prova. Riusciranno ad affrontare i loro problemi e a proteggere la bambina, uscendone insieme e più forti di prima?




Ho amato questo romanzo fin dalla prima pagina. Beck e Sheridan sono due personaggi ben caratterizzati, con  i propri pregi e difetti, ma entrambi con un cuore grande e colmo d’amore da dare e ricevere. Ho apprezzato l’evolversi del loro rapporto che seppur per via di alcuni motivi non ha seguito il normale corso degli eventi né è stato tanto meno convenzionale, è stato però sincero nel bene e nel male. I due si sono dimostrati vulnerabili ma forti e coraggiosi e disposti a tutto per amore di quella bambina, che ho amato forse anche più dei protagonisti con la sua dolcezza e intelligenza, con la risposta sempre pronta e un cuore gentile ed innocente.
Lo stile è semplice e curato, molto diretto e soprattutto mai pesante. La storia si legge tutta d’un fiato e senza mai annoiare il lettore, che non può far altro che innamorarsi immediatamente di Sheridan, Beck e di English. Ci può mai essere una famiglia più perfetta e piena d’amore di questa? Il ritmo nella seconda parte è incalzante e spesso la storia tiene il lettore con il fiato sospeso e con la grande curiosità di scoprire cosa accadrà e con la speranza di arrivare al lieto fine che tutti si meritano.
Che altro dire? Super consigliato! - Ale 

 
VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos