sabato 29 settembre 2018

COVER REVEAL: "Il patto" di Veronica Deanike

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00 0 commenti
Ben trovati Readers! Oggi Cover Reveal per il nuovo romanzo di Veronica Deanike intitolato "Il patto". E voi, riuscireste a resistere ad una Irresistibile Tentazione?!

TITOLO: Il Patto
GENERE: Erotic romance
AUTORE: Veronica Deanike 
DATA: Novembre 2018
TRAMA:  Il gioco della seduzione può essere molto intrigante quando parte da una provocazione. Lo è ancora di più se le differenze tra un uomo e una donna sembrano incolmabili. 
«Sette giorni. Questo è il patto che ti propongo. Vivrai con me e potrai osservare il mio stile di vita, quello che faccio. Capire chi sono è il presuntuoso obiettivo che ti offro di perseguire.» 
La sua è una sfida, mi sta accusando di leggerezza e la cosa mi irrita. 
«Mi occuperò di tutto io. Vedrai che sarà un’ esperienza formativa.» 
Il sarcasmo che trasudano le sue parole si propaga nell’aria ed è tossico. «Siamo d’accordo?» insiste nella richiesta e nel negarmi il suo volto. 
Mi stai punendo Mr. Blake? 
No, non verrò. 
Non ci penso neanche.
Ti piacerebbe? 
Non verrò a vivere con te neppure nei tuoi sogni. 
«D’accordo!» 
Chi è stato a parlare? Io no di certo, ne sono sicura. 
Alyssa, una donna vittima dei suoi pregiudizi. 
«Non mi ero accorta che ci fosse un altro domatore di tigri ammaestrate. Mi chiedo se tutta questa ostentazione di potere non sia il maldestro tentativo di nascondere una natura debole e bieca.» 
Blake Carter, un uomo che conosce il potere: lo governa, ma sa anche cederlo. «Credevi di indagare me e invece, nel torbido, hai trovato te stessa.»
Un patto che nasconde ragioni oscure. La scintillante New York fa da cornice a un appassionante gioco dai risvolti inattesi. E a te, va di giocare?


COVER CARTACEO





venerdì 28 settembre 2018

Segnalazione: "La sua tentazione" di Isabella Starling

Pubblicato da AlessiaM a 11:34:00 0 commenti
Ben trovati Readers! Il 5 Ottobre esce edito Quixote Edizioni "La sua tentazione" di Isabella Starling. Pronte alla storia di Max e Lola?!

TITOLO: La sua tentazione
TITOLO ORIGINALE: His brat
AMBIENTAZIONE: Londra
AUTORE: Isabella Starling
TRADUZIONE: Mirta Augusto
COVER ARTIST: Rocchia Design
SERIE: Stand Alone
GENERE: Erotico - Forbidden
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo
PAGINE: 215
PREZZO: 3,99€ (e-book) su Amazon, Kobo, iTunes, Google Play, Store QE
DATA DI USCITA: 5 ottobre 2018

TRAMA: A questa mocciosa sta per essere impartita una lezione.
 
MAX.
Lei è fuori dalla mia portata. È l’unica ragazza che non posso avere. Di sicuro non ne ero a conoscenza quando l’ho vista per la prima volta e mi sono sepolto dentro di lei.
Ma sto per sposare sua madre… un matrimonio senza amore, che non ha alcuna importanza per entrambi, ma che significa comunque che Lola Grace non può essere mia.
In ogni caso non sarei sicuramente un buon partito per lei. Gioco sporco, e scopo ancora più duro. Rovinerei una ragazza carina come lei nel giro di poche ore.
Eppure non ho saputo resistere… Lola Grace è troppo dolce perché io possa rinunciarvi.

LOLA GRACE
La mia vita cambia quando Max Rivers vi fa irruzione. Complica ogni cosa, facendomi persino rimpiangere di aver posato gli occhi sul suo corpo alto, tatuato e scolpito.
Ma allo stesso tempo, non posso lasciare perdere.
Conosco le regole. Nessun bacio.
Vietato toccarsi. Vietato parlare. Vietato scopare.
E sto per violare ognuna di esse.

Recensione: "Non siamo amici" di Emanuela Valle

Pubblicato da Morena a 10:10:00 0 commenti
Ben trovati Readers! Oggi Morena ci parla di un romanzo self intitolato "Non siamo amici" di Emanuela Valle. Venite a leggere cosa ne pensa!



TRAMA: Dopo aver trascorso molti anni a Roma, Elena Mantegazza, per gli amici Len, non è più la bambina insicura e presa di mira dal ragazzo che ha trasformato i suoi anni più spensierati in un piccolo inferno.
Ora è una nuova Len, più forte e sicura di sé, e niente la spaventa. Neanche tornare a Como, il posto dove proprio non vorrebbe restare.
Ma, quando il primo giorno nella nuova scuola rivede Matteo Marelli, principe del Regina Margherita, qualcosa dentro di lei vacilla. È per questo che è ben decisa a stargli alla larga: è meglio non mettere troppo alla prova la corazza che è riuscita a costruire con tanta fatica e che la protegge da tutto.
Non importa che lui non sembri più il supponente viziato di una volta e voglia dimostrarglielo: per Len, non saranno mai amici. Quello che lei non sa è che Matteo è totalmente d’accordo con lei. Lui non vuole esserle amico, vuole di più…
Riuscirà il ragazzo d'oro a far cadere uno ad uno i mattoni che circondano il cuore di Len?


RECENSIONE: Eccomi qui con una nuova recensione.  Oggi  parleremo  di un tema molto importante che viene discusso anche all'interno del libro: il bullismo. 
La protagonista della storia è  Elena una ragazza di 17 anni che nella sua vita ha dovuto subire, nella sua infazia, parecchie cattiverie dai bulli della scuola che frequentava e che l'hanno segnata per sempre fino a portarla a cambiare scuola e recarsi a Roma dal padre. Dopo aver passato la maggior parte dell' adolescenza in maniera "tranquilla" dovrà  tornare alle sue origini e si troverà faccia a faccia con uno di quei bulli che un tempo la tormentava e che aveva fatto tanta fatica a dimenticare. Ma qualcosa cambia: Matteo, colui che un tempo la derideva e la bullizzava, ora è  cambiato, si è  pentito di cio che ha fatto in passato e ora vuole rimediare al torto fattole. La sua strada per la redenzione sembra libera in quanto anche la stessa Elena sembra aprirsi a questa possibilita di ricominciare da capo con lui, anche se all inizio lei è molto contraria e poi capirete perchè. Piano piano, passo dopo passo, tra i due sembra che le cose migliorino ma le vecchie insicurezze di Elena, la paura di fidarsi ed essere nuovamente ferita sono ancora dentro di lei, pronte per tornare a galla e minare il suo presente. Matteo però, vuole dimostrare a tutti i costi di essere cresciuto e maturato, di aver compreso i suoi sbagli e crede che se loro due si sono incontrati di nuovo è perchè c'è un qualche destino già scritto che così aveva deciso per dare ad entrambi la possibilità di chiudere con il passato e ricominciare a vivere.  Non voglio spoilerare troppo altrimenti rovinero' la vostra lettrura. 


"Non ho idea di cosa mi abbia spinto a raccontargli questa storia ma ne
sentivo la necessità.
C'è una parte di me che vuole fidarsi di lui, permettergli di conoscermi e
di conoscerlo."


Il messaggio che il libro vuole dare è molto chiaro: non dobbiamo sottometterci al volere di coloro che ci vogliono fare del male, ma dobbiamo reagire con tutte le nostre forze perchè tutti meritiamo di essere felici, di essere amati e nessuno può permettersi di farci sentire inutili e sbagliati. Non lasciamo questo potere nelle mani di chi non ci merita! Le seconde possibilità ci sono, esistono e sta a noi agguantarle e non lasciarle andare per nessun motivo. 
Penso si sia capito che il libro mi è piaciuto molto: ho adorato il fatto che affrontasse temi delicati e che abbia in sè un messaggio importante pur se tutto è raccontato con delicatezza e in alcuni momenti anche in modo divertente e spensierato, caratteristiche tipiche degli adolescenti e dei ragazzi di quell'età, pieni di dubbi sul futuro ma anche capaci di spensieratezza e gioia. Uno stile semplice e fluido rendono la lettura scorrevole e coinvolgente, piena di spunti di riflessione e di momenti che ti lasciano un sorriso. Esordio riuscito dunque per questa autrice italiana che sono sicura rivedremo presto! - Mory 


VALUTAZIONE

mercoledì 26 settembre 2018

Segnalazione: "Kokoro o komete" di Myrddin Emrys

Pubblicato da AlessiaM a 11:51:00 0 commenti
Ben trovati Readers! Vi segnalo il nuovo romanzo di Myrddin Emrys in uscita il 27 Settembre con il titolo "Kokoro o komete".

Titolo: Kokoro o komete
Autore: Myrddin Emrys
Editore: Self
Euro: 2,99
Pagine: 130
Data di uscita: 27 settembre
Link d'acquisto: AMAZON 
 
Sinossi: Cosa si è disposti a sacrificare per non distruggere un’amicizia che dura da tutta una vita? Ryūichi non ha dubbi: la propria felicità. Pur di non rivelare a Tamar di essere innamorato di lui e perderlo per sempre, è determinato a tenere il segreto per sé e a soffrire in silenzio. Ma dopo tanti anni trascorsi ad ascoltare impotente il rumore delle proprie lacrime, Ryūichi capisce di averne abbastanza e acquista il biglietto per tornare in Giappone. Lì il suo segreto sarà al sicuro e potrà ricominciare una nuova vita senza più Tamar al fianco. Ha già un lavoro che lo aspetta e una casa dove abitare. Ha pensato a tutto.  O quasi.
 

lunedì 24 settembre 2018

REVIEW PARTY: "L'Esca" di Jade West

Pubblicato da AlessiaM a 10:00:00 0 commenti
Ben trovati Readers! Oggi sul blog partecipiamo al Review Party del romanzo "L'Esca" di Jade West, uscito il 18 settembre edito Quixote Edizioni!

TITOLO: L’Esca
TITOLO ORIGINALE: Bait 
AMBIENTAZIONE: Inghilterra 
AUTORE: Jade West 
TRADUZIONE: Mirta Augusto 
COVER ARTIST: Rocchia Design 
GENERE: Erotic Romance 
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo 
PAGINE: 418 
PREZZO: 4,99 € (e-book) su Amazon, Kobo, iTunes, Google Play, Store QE (in preorder) 
DATA DI USCITA: 18 settembre 2018



TRAMA: Un estraneo online.
Capelli scuri e occhi cupi, che conoscono i miei più sporchi desideri ancora prima di me.
Una fantasia di cui non si dovrebbe mai parlare. Eppure, lui è riuscito a strapparmi una confessione.
E adesso verrà a cercarmi.
Rude. Perverso. Pericoloso.
Sarà una notte fatta per abbandonarsi e dimenticare.
Mi farà sua e fingerò di non volerlo.
Scapperò e lui mi inseguirà.
Perché gliel’ho chiesto io.
L’ho supplicato.
Stanotte, nelle tenebre, lui è il cacciatore.
E io sono l’esca.



Recensione: Questo romanzo mi ha totalmente rapita e travolta con la sua intensità e l’autrice ci avverte già al suo inizio mettendoci in guardia sulla natura di questa storia: cruda, forte, viscerale. E’ una storia che inquieta, che ha tante sfaccettature dentro di sé ma che al tempo stesso è riuscita a colpirmi l’anima, e non necessariamente in maniera negativa.  Per questa volta sarò molto breve in questa recensione e non mi dilungherò molto, perché troppe parole sarebbero inutili e nessuna di esse potrebbe restituirvi l’essenza di questo romanzo, cosa che potrete comprendere solo leggendolo.
Le vite di Abigail e Phoenix, i due protagonisti, entrano in collisione quasi per caso, eppure niente gli è mai sembrato così giusto e naturale: entrambi hanno la propria storia alle spalle, un passato doloroso che li ha visti perdere tutto e rimanere da soli, con le proprie cicatrici e la propria sofferenza. Eppure, dentro di loro, alberga una sfumatura di oscurità che non gli fa apprezzare il loro mondo e li rende insoddisfatti nei confronti della loro vita, di ciò che hanno o che potrebbero avere se si limitassero a vivere mediocremente come fanno tutti gli altri. Il loro è un bisogno carnale, una necessità di soffrire, di sentire dolore, di sentirsi vivi, è quasi un’ossessione che li spinge al limite, a voler provare il brivido dell’eccitazione e della paura, pronti a lasciarsi abbracciare dall’oscurità. 


E così tra i due inizia una vera e propria caccia: Abigail è l’esca e al tempo stesso la preda che corre inconsapevole mostrandosi dinanzi alla bestia;  Phoenix è il cacciatore, colui che la insegue ed è pronto a catturarla, a piegarla alla sua volontà, a spezzarla. Entrambi decidono che tra loro ci sarà una sola notte da condividere: una notte in cui tutto è lecito e possibile, in cui esaudiranno i loro più oscuri desideri e le loro fantasie più sfrenate; una notte in cui lotteranno e si respingeranno, in cui si feriranno e faranno del male pur desiderando tutto ciò. Un’unica e sola notte, poi nulla più: non si scriveranno, non si cercheranno, non si vedranno mai più, rimarranno due sconosciuti che hanno condiviso l’oscurità ma che non potranno mai incontrarsi nella luce né condividere le proprie esperienze e la  loro vita. Ma quello che sentono quella notte li destabilizza, è qualcosa di forte ed inaspettato, di viscerale e carnale, li spaventa e al tempo stesso li eccita… sembra così giusto ma tremendamente sbagliato. I loro mondi però sembrano troppo diversi per poter combaciare e l’unica scelta possibile sembra quella di dimenticare tutto. Ma riusciranno davvero a voltare pagina, dopo quello che hanno condiviso insieme, dopo l’intensità di ciò che c’è stato? Oppure, erano destinati a trovarsi ed insieme daranno inizio ad un gioco seducente? 




“Il mio cigno nero fa dei suoni talmente carini quando viene. Degli ansiti disperati, soffocati. Rabbrividisce, si dimena e spinge quel culetto stretto nella mia direzione, ed è sufficiente a far perdere la testa alla stramaledetta bestia che c’è in me.”




Questo romanzo merita di essere letto: non solo perché è scritto tremendamente bene, a POV alternati e con uno stile che ammalia il lettore e lo catapulta al suo interno fin dalla prima pagina, ma anche perché è qualcosa di completamente diverso rispetto alle storie che siamo abituati a leggere. Spesso i pensieri dei personaggi sono contorti, conturbanti, accattivanti, il loro è un flusso di coscienza che a volte sembra senza senso ma che in realtà rivela i loro pensieri più profondi, i loro desideri, le loro paure e fragilità, senza veli e filtri. Abigail e Phoenix sono due personaggi particolari e con mille sfaccettature diverse, che si impongono al lettore con forza ed impetuosità  e che ci vengono mostrati piano piano, lasciandoci avvicinare alle loro storie personali, piene di dolore, in punta di piedi. L’autrice ci mostra il loro passato, la loro rovina, la loro disperazione e la loro rassegnazione mostrandoci però anche la loro rinascita e la loro risalita verso la vetta. Insomma, ‘L’esca’ è un romanzo che non potete assolutamente perdervi: preparatevi a scene da bollino rosso che vi faranno accaldare, descritte senza veli o filtri, tremendamente crude ma tutte intense e significative e che hanno la loro perfetta collocazione all’interno della storia. Ma a mio avviso la peculiarità, il valore e il vero senso di questa storia non stanno solo questo ma in tante sue altre qualità e sono certa che ve ne renderete conto leggendolo! - Ale     




VALUTAZIONE

Recensione: "Possession – Redenzione" di Valentina C. Brin

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00 2 commenti
Ben trovati Readers! Oggi vi parlo del nuovo atteso romanzo di Valentina C.Brin ovvero "Possession – Redenzione", volume #2.4 della Obsession saga uscito il 21 Settembre. 




Titolo: Possession – Redenzione 
Autore: Valentina C. Brin 
Serie: Obsession saga #2.4 
Editore: self publishing 
Genere: MM historicaldark 
Prezzo: 2.99 ebook – 13 euro cartaceo 
Data di uscita: 21 settembre 2018 

TRAMA: Southampton, 1716. Sono trascorsi ventisette anni da quando Charles Rochester, duca di Norfolk, ha detto addio a Dorian per riportare la famiglia Stuart sul trono. La congiura gli è costata l’anima, oltre che la libertà, e adesso è ricercato per alto tradimento. Tuttavia il suo destino è già segnato da tempo: Charles è malato di sifilide. Sa che gli restano pochi mesi di vita e non desidera altro che trascorrerli tra le braccia di Dorian e provare per l’ultima volta la dolcezza del suo amore. Ma quando i due si ritrovano a Southampton, Charles inizia a temere di non avere possibilità.

Dorian Pratt, infatti, non è più l’uomo innamorato che ha lasciato a Marsiglia: l’abbandono subito l’ha segnato nel profondo. È diventato freddo, scostante e, ancora peggio, ha donato il proprio cuore al suo migliore amico. Eppure Charles non è pronto a rinunciare a lui. Non più. Non ora che ha capito cosa vuole davvero.
Il tempo stringe, la morte non aspetta. Ma nelle mani giuste, il vero amore può essere più forte di entrambi. 

Recensione: Cercherò di trattenermi in questa recensione poiché non voglio rivelare nulla di troppo che possa rovinarvi la lettura di questo bellissimo romanzo, e mi limiterò a ripercorrere con voi i sentimenti provati e le vicissitudini che vi leggiamo a grandi linee.
Sono trascorsi tanti, troppi anni, ben ventisette da quando Charles e Dorian si sono salutati e detti addio. Charles aveva troppo a cuore il suo obiettivo, portare a termine la congiura che da anni sognava e riportare gli Stuart al trono; le sue mani erano macchiate già di tanti crimini, la sua anima troppo corrotta. In cuor suo sapeva di non meritare un uomo come Dorian, e a lungo andare era convinto che avrebbe finito col distruggere anche lui, come ogni cosa nella sua vita. Proprio per questo, quel giorno di ventisette anni fa l’uomo decise di uscire dalla  sua vita, di dargli la possibilità di essere felice lontano da lui, e, in un ultimo atto di amore gli ha strappato una promessa. “Sarò felice”, erano state le ultime parole di Dorian, che in cuor suo però gli prometteva di non dimenticarlo. Da quel momento le loro strade si sono separate ma in realtà Charles non lo ha mai perso di vista, accontentandosi di guardarlo da lontano e saperlo sano e salvo, pur non immaginandolo però al fianco di qualcun altro.


«Mi sono innamorato di un’altra persona», si costrinse a ribattere. Pregò che Charles non si accorgesse del tremore che gli piegava la voce, altrimenti, ne era certo, avrebbe sentito odore di menzogna. «Devi lasciarmi andare, cerca di fartene una ragione. Ci siamo amati da morire, ma quell’amore ormai fa parte del passato.»
Gli occhi del duca divennero grandi, lucidi. Feriti.
E Dorian capì di aver ottenuto ciò che voleva.
«Mi stai uccidendo.»
«Mi dispiace…»
Fu poco più che un sussurro; un’ammissione che non riuscì a frenare.”


Eppure, entrambi sono stati costretti ad andare avanti, a fare a meno l’uno dell’altro. E mentre Charles si rovinava la vita, mentiva, uccideva e si rendeva artefice di numerosi misfatti arrivando ad essere imprigionato per tradimento, Dorian viveva nel dolore e nella sofferenza, da solo e con il cuore vuoto che non aspettava altro che il suo ritorno.
Ma Charles non è mai tornato, e Dorian si è rassegnato alla sua assenza, si è rimboccato le maniche, si è guadagnato da vivere lavorando e alla fine, ha ceduto al calore e alla dolcezza che l’amico Tristan è stato sempre pronto a dargli. Si è lasciato andare tra le sue braccia, facendosi confortare dalle sue carezze e dai suoi baci e l’uomo ha tentato in tutti i modi di renderlo felice e di fargli dimenticare Charles. Ci era voluto tanto tempo, ma insieme avevano raggiunto la stabilità, una stabilità che viene messa in crisi quando Landon si presenta al cospetto di Dorian annunciandogli la malattia di Charles e confidandogli il suo desiderio di vederlo prima di morire. La sifilide non lascia scampo e Charles è consapevole che il tempo che gli resta è poco e vuole trascorrerlo al fianco dell’unico uomo che abbia mai amato nella speranza di riuscire a guadagnarsi di nuovo il suo amore in quegli ultimi mesi. Peccato però che quando i due si incontrano di nuovo, di quell’uomo non vi è più traccia: Dorian è diverso, distante, freddo, e ora le sue attenzioni e il suo affetto sono solo per Tristan. Ma è davvero possibile che sia riuscito a dimenticare Charles e che ora non provi più nulla per lui? Se abbiamo imparato a conoscere i protagonisti anche nei romanzi precedenti e leggendo anche i pensieri di Dorian, ci viene spontaneo affermare di no, eppure l’uomo, ormai adulto è molto deciso su ciò che vuole o non vuole: il suo futuro è con Tristan, e sebbene aver rivisto Charles lo abbia destabilizzato, non può e non vuole gettare le spalle all’uomo che lo ha aiutato a riprendersi e che lo ama da sempre. Dorian sa che qualora concedesse di nuovo il suo cuore a Charles, questa volta sarebbe l’ultima e la più devastante perché nulla si può fare per cambiare la sofferenza del passato e tanto più dato che il loro destino è segnato dalla sua malattia. E’ quindi giunto il momento dell’addio definitivo….riuscirà Dorian a lasciar andare Charles? E quest’ultimo riuscirà a trovare la pace, il modo per redimersi prima di morire? Per scoprirlo dovrete leggere il romanzo, io mi fermo qui. 


“«Ma cosa ne sarà di me?», ribatté d’istinto. «Tu avrai ciò che vuoi e te ne andrai sereno, mentre io…» Deglutì. Le parole gli graffiavano la gola. «Se ti donassi ancora il mio cuore, non riuscirei a riprendermi dopo averti visto morire. Non posso permettermi di amarti di nuovo.»
«Sì che puoi. Sei forte, lo sei sempre stato. Riuscirai a superarlo.» Charles abbozzò un debole sorriso d’incoraggiamento. «Ti prego, Dorian, torna da me. Ho così tanto bisogno del tuo amore…»
Ma Dorian non aveva bisogno del suo. Non lo voleva. Ne aveva una paura folle. Si costrinse a scostarsi da lui e a voltargli le spalle. Lasciò la stanza senza girarsi, la testa china mentre Charles chiamava il suo nome come non aveva mai fatto prima.
Non poteva rincominciare ad amarlo.
Non poteva, maledizione, o non sarebbe riuscito a riprendersi dopo la sua morte.”
 

Ancora una volta l’autrice è riuscita a sorprendermi nel corso del romanzo con delle rivelazioni, dei ritorni dal passato e dei colpi di scena inaspettati, ma soprattutto a farmi emozionare e commuovere fin dalla prima pagina: leggere della rassegnazione di Charles, del dolore che provava, del forte rimpianto nell’ aver lasciato andare Dorian anni fa, mi ha stretto il cuore in una morsa. Entrambi sono due uomini adulti ormai, ma al tempo stesso fortemente fragili: in passato, il loro è stato un amore travolgente, viscerale, che li ha resi schiavi e profondamente innamorati; insieme hanno sofferto e lottato, ma il destino aveva altri piani in serbo per loro. Li ha separati per troppo tempo e li ha relegati ad una vita di dolore, all'inevitabilità di sentirsi sempre incompleti, con il cuore a metà e lo spirito dilaniato. Perché lo sapevano che nessuno dei due, nonostante i tentativi, avrebbe mai potuto dimenticare l’altro, né con il corpo né con l’anima. Ma anche se così fosse, se davvero il loro amore fosse solo stato assopito per tutti questi anni ed ora fosse pronto a risvegliarsi, potrebbe mai superare la loro definitiva separazione e la morte che attende Charles? Mi astengo da ulteriori rivelazioni e vi invito a buttarvi nella lettura del romanzo.
Quello che è posso dirvi è che l’autrice, con il suo stile semplice, curato e diretto, è riuscita a farmi entrare perfettamente in sintonia, come per i volumi precedenti, con i due protagonisti tanto dal sentire quasi sulla mia pelle il loro dolore, le loro indecisioni, le loro paure e sofferenze. Le scene intime presenti nei romanzi di questa autrice sono come sempre da cardiopalmo, descritte molto bene e senza veli o filtri, esplicite ma mai volgari e certamente super coinvolgenti. Ventaglio alla mano readers, vi avverto! La parte suspense e con più azione, è carica di pathos e ha reso il romanzo ancora più avvincente e interessante, e lo ammetto, ho perso dieci anni di vita, ma ne è valsa la pena sopportare tutto ed arrivare a completare questo viaggio meraviglioso. Non vi svelo altro ma vi consiglio di armarvi di fazzoletti, coraggio e forza e di continuare la lettura fino alla fine, perché anche la più violenta delle tempeste potrebbe celare il sereno! - Ale         




VALUTAZIONE
 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos