lunedì 15 luglio 2019

COVER REVEAL: "E tu chi sei?" di Laura Gaeta

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00 0 commenti
Ben trovati! Oggi ospitiamo il Cover Reveal del nuovo romanzo di Laura Gaeta intitolato "E tu chi sei?" in uscita il 31 Luglio. Tutte le info nel post!


Titolo: E tu chi sei? 
Autrice: Laura Gaeta 
Editore: self publishing
Genere: contemporary romance
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: € -- / € --
Data pubblicazione: 31 luglio 2019
Protagonisti: Azur Cook e Lawrence Sanders
Serie: ---
Link booktrailer:
Pagina autore: https://www.facebook.com/lauragaetaautrice/


Trama: Cosa succederebbe se, per caso, vi imbatteste in un uomo noto per la sua lucida perfidia lavorativa?
La maggior parte delle donne sospirerebbe, per poi crollare sotto al fuoco incrociato delle sue occhiate assassine e del suo indiscusso fascino. Poche immuni, forse, scapperebbero a gambe levate.
Azur Cook, invece, lo affronta a modo suo.
Cresciuta in una comune hippie e con tanti sogni in tasca, crede che il mondo sia un posto bellissimo dove vivere e realizzarsi.
Da semplice tanatoestetista, si ritroverà a escogitare piani e a tessere la tela per catturare il Puma: intrighi e imbrogli diventeranno il suo pane quotidiano, costringendola a vivere in bilico fra realtà e menzogna.
Riuscirà nel suo piano?
E, soprattutto, sarà capace di resistere al magnetismo felino di Lawrence Sanders?

sabato 13 luglio 2019

BLITZ RELEASE: "Blind - Fai il tuo gioco" di Sagara Lux

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00 0 commenti
Blitz Release Blind

Ben trovati! Lo abbiamo atteso, lo abbiamo sognato e finalmente arriva tra le nostre mani ed in una nuova veste, "Blind - Fai il tuo gioco" di Sagara Lux. Nel post vi lasciamo tutte le info...E voi, siete pronti a giocare questa nuova partita?!

Cover Blind

Titolo: Blind - Fai il tuo gioco
Autore: Sagara Lux
Data di uscita: 13 luglio 2019
Prezzo: 2,99 €

Promo Blind

Romanzo autoconclusivo.
Disponibile su AMAZON e KINDLE UNLIMITED.


TRAMA


La fortuna dà e la fortuna prende.
Nel gioco, come nella vita, basta poco per far sì che una considerevole vincita si trasformi in una disastrosa sconfitta.
Un bicchiere di troppo. Un accordo compromettente.
Un incontro.

È così che tutto comincia.
Una donna che sorseggia un drink nel lounge bar del Bellagio.
Un uomo che le si avvicina.
Una scommessa sicura.
O forse un inganno.

Nella “città del peccato” una truffatrice e un casinò controller giocheranno una partita senza regole e senza certezze, in cui la posta in palio sarà la loro vita... E forse anche qualcosa di più.

“La vita è come il poker: anche se hai una pessima mano, arrivati a un certo punto non puoi più tirarti indietro”.






Teaser Blind

ESTRATTO

Dal petto feci risalire la mano verso il suo collo, e poi verso il viso. Sollevai un ginocchio e gli sfiorai il cavallo dei pantaloni. Il suono strozzato che gli uscì dalla gola confermò i miei sospetti. Era furbo, aveva capito che al tavolo verde avevo vinto perché avevo contato le carte, ma era comunque un uomo. Uno come tanti. E io non gli ero affatto indifferente, dal momento che una parte di lui si era appena risvegliata.
«Facciamo un patto, solo io e te» gli proposi meschina.
«Quale patto?»
Continuai ad accarezzarlo con il ginocchio. Mi piaceva il modo in cui il suo corpo stava reagendo alle mie attenzioni. Gli sistemai il colletto della camicia e infilai le mani all’interno della sua giacca. Lo afferrai per i fianchi e lo trascinai verso di me, a un soffio dalla mia bocca.
Lo vidi schiudere le labbra, cedere.
E la cosa mi piacque da morire.
«Ti ho già spiegato come funziona: tu fai una cosa per me e io faccio una cosa per te. Tu potresti lasciarmi andare e io, in cambio, potrei…» Mi fermai, lasciando la frase in sospeso.
Inspirò a fondo e mi sorrise. «Potresti fare qualcosa per me?»
Annuii con il capo, incapace di parlare. Le cose non si stavano mettendo affatto bene. Provavo un’intensa attrazione per l’uomo che mi aveva arrestato. Mi trovavo chiusa in una stanza con lui, sola con la sua voce da orgasmo e dopo troppo tempo trascorso a evitare del tutto il genere maschile. Lui stava per farmi una proposta indecente e io stavo seriamente valutando l’ipotesi di accettarla.
Pazza e folle.
«Dimmi una cosa, Corinne.» Sentii un brivido caldo corrermi lungo la pelle. Era aspettativa. Dissolutezza. Lussuria. «Posso davvero chiederti quello che voglio?»


Teaser Blind



Sagara

Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.


Facebook | Website | Amazon | Goodreads | Instagram | Youtube


venerdì 12 luglio 2019

Recensione: "Ubi tu" di Deborah P. Cumberbatch

Pubblicato da AlessiaM a 10:00:00 0 commenti
Ben trovati! In questo post vi parliamo del nuovo romanzo di Deborah P. Cumberbatch  intitolato "Ubi tu" in uscita oggi 12 Luglio 2019.

Titolo: Ubi tu
Autrice: Deborah P. Cumberbatch 
Editore: Self Publishing 
Genere: Contemporary romance 
Formato: ebook/cartaceo 
Prezzo: € 2.99 
Numero di pagine: 530 (cartaceo) 
Data pubblicazione: 12 luglio 2019 
Serie: primo volume di una dilogia


Trama

Avevo quindici anni quando Stephen Holland, il più grande esperto al mondo di linguaggio del corpo e di mimica facciale, mi ha salvato la vita. Con i suoi libri e i suoi studi mi ha permesso di non essere risucchiata dalla spirale di solitudine e inesistenza che era diventata la mia quotidianità e le emozioni si sono così trasformate nel mio rifugio, la mia casa, la mia certezza. Rappresentano la mia arma: io sono una lie detector. Scovo la verità scritta sul volto di ogni persona, nei gesti, nei silenzi, nelle contraddizioni. Sono una macchina della verità: osservo, codifico, interpreto e oggi faccio parte della Holland Investigation Agency per lavorare con lui e aiutarlo a risolvere casi considerati impossibili. Potete capire la mia delusione quando scopro che il mio eroe è così bello da sembrare una statua greca, ma è come un robot che ha rinunciato a provare qualunque tipo di emozione e non esita un attimo a dirmi che, per via della mia sensibilità, questo lavoro potrebbe schiacciarmi. Ritiene che la mia umanità possa rendermi debole. Tuttavia i suoi occhi sembrano parlarmi con un linguaggio che supera le parole, un sussurro di emozioni al di là del tempo, un mistero che esige di essere svelato. E io mi fido, perché gli occhi non mentono mai: sono frammenti di anima di uno specchio che deve essere ricostruito e che tingono le espressioni facciali di sfumature uniche. Dovrei stargli lontana, perché uno sguardo non dovrebbe avere tanto potere, ma non voglio. So che questo è il mio posto. Sono nata per essere qui e ho intenzione di dimostrarlo. Perché Stephen Holland è anche la prima persona ad avermi vista davvero. È il mio maledetto evento sincrono.
 
 
Recensione: Questo libro parte già con un grande punto a suo favore: l'originalità. 'Ubi tu' infatti è una storia nuova ed originale, ben lontana dal solito pur se ha in sé, come giusto che sia, alcuni degli aspetti tipici dei Contemporary Romance o dei Romance in generale.  
Megara e Stephen hanno saputo rapirmi fin dalle prime pagine e, devo ammetterlo, mi sono tuffata nella lettura con estrema naturalezza entrando subito in sintonia con la storia e i suoi protagonisti. 
Attraverso gli occhi di Megara ho conosciuto Stephen, l'uomo che da sempre ammira e che senza saperlo l'ha salvata; grazie a lui infatti la ragazza ha trovato la sua strada ed ispirazione riuscendo a superare dei momenti molto difficili della sua vita. L'ha sempre visto come un eroe, lontano ed irraggiungibile, ma è quando finalmente lo conosce davvero che scopre quanto sia in realtà diverso da ciò che aveva sempre immaginato. Bello sicuramente ma vuoto più di quel che credeva, immune ad ogni tipo di emozione ed estraneo ai sentimenti al di fuori dell'ambito lavorativo. Per Stephen, lasciarsi distrarre da tutto ciò che non è logico e razionale è un grande errore ed è grazie al suo sangue freddo che è il migliore nel suo campo. Ma questo suo modo di vivere lo ha portato a vivere una vita vuota e solitaria.
Quando Megara e Stephen si incontrano però tutto cambia ed ogni loro convinzione viene meno: e se avessero sempre vissuto in attesa di quel momento?! Gli incidenti di percorso non mancheranno ovviamente e le cose non saranno per nulla semplici.
 
 
"Nei suoi occhi c’è tutto, ogni emozione esistente nel mondo mi investe, implorandomi di leggerla prima che sia tardi. «Io ti vedo, Megara» afferma con voce imponente come il suo corpo. «Ti ho sempre vista» aggiunge con dolcezza.
Vorrei dirgli che anch’io l’ho sempre visto, prima ancora di conoscerlo, prima ancora che i miei occhi incrociassero i suoi, ma me ne resto lì, in silenzio, trattenendo il respiro.
Non gli dico nemmeno che le sue parole hanno appena cambiato la mia vita."
 
 
I due sono molto diversi, agli opposti direi, eppure pagina dopo pagina scopriamo quanto si completino a vicenda. Entrambi sono molto di più di quel che sembrano e al di là della maschera che indossano di fronte agli altri nascondono tanto altro. Insieme sembrano sbagliati, un errore madornale, eppure al tempo stesso tutto sembra perfetto. Perché Megara, accanto a Stephen, sente di essere nel posto al quale è sempre appartenuta e di questo vuole convincere anche lui. Senza filtri ma mai volgari, coinvolgenti ed elettrizzanti le scene di passione nel romanzo capaci di rapire il lettore.
Ce la faranno?! Riuscirà Megara a sciogliere il cuore di ghiaccio di Stephen e scoprire ciò che nasconde?! E lui riuscirà a lasciarsi andare all'amore?!
Finale da cardiopalma e cliffhanger gigantesco che fa desiderare di avere già il prossimo volume tra le mani. Non vedo l'ora!
Questo romanzo ha tutte le carte in tavola per conquistare le lettrici: l'amore si intreccia al mistero, la passione alla delicatezza creando un mix perfetto. A tutto ciò si aggiunge quell'alone di azione, suspense e mistero che lascia sempre con il fiato sospeso e con la curiosità di scoprire cosa succederà. Per tutto il romanzo (o quasi) ci si chiede continuamente chi è che mente e chi no ma soprattutto quale sia il mistero da svelare per arrivare alla verità. Non innamorarsi dei protagonisti è impossibile perché l'autrice li ha ben tratteggiati in tutto, pregi e difetti, facendoceli apprezzare così come sono.
L'autrice ha creato una storia originale e unica che racconta con semplicità, naturalezza e con uno stile fluido e incisivo che arriva immediato al lettore. Super consigliato quindi! - Ale
 
 
 
VALUTAZIONE  


REVIEW PARTY: "Tоска" di Elvereth Ahn - Recensione

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00 1 commenti
Ben trovati Readers! Vi parliamo oggi del nuovo romanzo di Elvereth Ahn, "Tоска" è uscito il 4 Luglio e vi posso assicurare che questo Mafia Romance è una lettura che non potete assolutamente perdervi!
 

Titolo: Tоска 
Autore: Elvereth Ahn 
Genere: mafia romance 
AUTOCONCLUSIVO
Data di pubblicazione: 4 luglio 2019
Selfpublishing
Formato ebook: 2,99€
Pagine: 476


Trama: Mi chiamo Julia e sono una donna.
No.
Mi chiamo 145681 e sono una puttana.
Non ricordo cosa significhi essere amata, desiderata, protetta. Odio gli uomini e le loro viscide mani, il loro fiato sul viso e la loro presunzione di essere i re del mondo.
Odio tutto.
Vorrei essere morta.
Lo vorrei, finché le porte della mia prigione non vengono abbattute da Lui. Un uomo che stravolge le mie convinzioni.
E risveglia i miei sensi.
La mia umanità.

Mi chiamo Viktor e sono un mostro.
Sì.
Covo rabbia e desiderio di vendetta per chi mi ha portato via tutto.
Il mio mondo.
La mia vita.
Il mio angelo.
Per questo le armi sono diventate le mie migliori amiche, insieme alla furia più spietata.
Non so cosa significhi la pietà. Non ne ho. Soprattutto con uomini che in realtà sono animali e osano far del male a chi meriterebbe solo di essere protetto.
Poi incontro i suoi occhi azzurri e la sua forza.
E tutte le mie convinzioni crollano.
Ma la mia ira e la mia vendetta si rinsaldano.

Io ucciderò.
Io rinascerò.
Io porterò vendetta.
Io mi fiderò di lui.
Insieme ameremo.
E l’amore segnerà la nostra vita ancor più del dolore.


Recensione: Trovare storie che mi catturino davvero fin dalla prima pagina mantenendo la mia curiosità viva fino all'ultima a volte mi risulta difficile, e non per mancanza di bravura di chi scrive o di qualche mancanza del romanzo ma semplicemente perché quasi sempre momenti più intensi e accesi si alterano ad altri più calmi ed introspettivi che rallentano la storia. In 'Tоска' però l'attenzione rimane costante sempre, tra alti e bassi, perché il romanzo ha la capacità di arrivare al lettore con impatto fin dalle prime righe e senza mai abbandonarlo. Una storia che si prospetta fin da subito elettrizzante e tremendamente intrigante, particolare e senza ombra di dubbio originale. 
Julia e Viktor sono due personaggi perfettamente riusciti: pieni di qualità, di ombre e cose non dette, dall'animo impetuoso e pronto a prender fuoco da una piccola scintilla. Lei è spezzata, e lo è nel profondo, nel corpo e nell'anima: non ha sogni, non ha speranze né aspettative; il suo futuro è un'incognita ed il presente un buco nero dal quale non riesce ad uscire. Lui ha una vita vuota, trascorsa in solitudine e nel dolore, piangendo per ciò che ha perso e meditando la sua vendetta; diviso tra ciò che crede giusto da sempre e ciò che a volte il suo cuore sente, tra il dovere e il volere, tra l'amore  che non comprende e l'odio.   
Nessuno dei due conosce davvero l'amore, nessuno dei due sa cosa vuol dire affidarsi a qualcuno e fidarsi ciecamente di lui, lasciarsi andare per una volta nella vita e dare spazio ai sentimenti perché nessuno ha insegnato loro ad ascoltarli e coltivarli. Eppure entrambi sembrano essere molto di più di ciò che sembrano: due anime che forse hanno sempre sognato di trovare il proprio posto nel mondo e l'amore; due perfette metà destinate ad incontrarsi per poi perdersi e ritrovarsi di nuovo. E quando l'uno irrompe nella vita dell'altro tutto sembra acquistare un senso, che però viene compreso passo dopo passo: insieme sono la combinazione perfetta, due anime fragili ma al tempo stesso forti, pronte a lottare per il futuro e per conquistare la fiducia dell'altro. Ma ovviamente nulla sarà facile e il percorso per accettare i loro sentimenti si prospetta lungo e impervio, ma che i due POV alternati ci raccontano alla perfezione.


"Giuro, ma in fondo spero.
Questa volta non risponde. Mi fissa solo per un attimo,
prima di schiarirsi la gola, annuire e allontanarsi.
La lascio andare, com’è giusto che sia.
Lascio che il silenzio e i suoi passi ci separino.
Lascio che tutto vada come deve.
Mi trattengo. Seppellisco i desideri.
Perché le tentazioni vanno allontanate,
gli obiettivi vanno perseguiti. Un
giorno lei capirà, lo so.
E io, adesso, devo solo"


L'autrice è riuscita a portarci nuovamente tra le mani un romanzo curato in ogni dettaglio: dalla Cover al titolo, dall'ambientazione alla caratterizzazione fisica e psicologica dei personaggi. Una storia, quella raccontata, cruda e senza filtri ma che non è mai esagerata o volgare bensì di forte impatto e coinvolgente; una vicenda che non lascia spazio a tentennamenti, che fa arrabbiare e riflettere, soffrire, amare e sperare insieme ai protagonisti facendo sentire il lettore partecipe di ciò che accade. Un romanzo che ci racconta di un amore pieno di sfaccettature: carnale ma anche delicato, romantico a modo suo ma al tempo stesso passionale e che porta due personaggi pieni di dolore e cicatrici a maturare e rinascere inaspettatamente. Un amore sbagliato forse, ma che sembra dannatamente giusto alla fine. E allora ogni difficoltà e dolore provato, ogni problema e lotta affrontata saranno valsi la pena perché il premio finale è proprio ciò che tutti sognano e cercano nella vita ma che solo i più fortunati trovano. Non vi svelo altro sulla trama perchè sta a voi scoprire il resto.
Ed ora non mi resta altro da fare che lasciarvi tra le mani, anzi, tra le parole sapienti dell'autrice che con la sua scrittura intensa e fluida, coinvolgente e disarmante è pronta ad accompagnarvi in questo viaggio senza eguali. Allacciate le cinture e godetevi l'avventura! - Ale



   VALUTAZIONE    



CALENDARIO REVIEW PARTY 



 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos