sabato 12 maggio 2018

Recensione: "Retribution" di Rebecca Harper

Pubblicato da Morena a 17:35:00
Titolo: Retribution

Autore: Rebecca Harper
Editore: Self publishing
Parole: 58.800 
 Pagine: 200
Prezzo: € 2,99 - Disponibile anche in KU
Data di pubblicazione: 26 Aprile 2018

TRAMA:
Ho sofferto e sono risorta dalle mie ceneri. Corrosa dall’odio ma fortificata nel dolore.
Ho scalato i vertici della piramide celandomi dietro un nome fittizio. Adesso il potere è nelle mie mani e avrò la mia vendetta.
Nathan Barrett è l’ultimo tassello di un puzzle doloroso e insanguinato. Un puzzle durato un decennio che finalmente sto per risolvere.
La cella è pronta, i suoi aguzzini lo attendono. Tutto è organizzato alla perfezione, manca solo l’interprete principale di questa storia di morte e tormento che non vedo l’ora di poter raccontare.
Finché uno sguardo azzurro come il cielo non incrocia il mio, facendo crollare tutte le mie certezze come un castello di carte.
Mi chiamo Elena Ramirez, ma in molti mi conoscono come Pedro Medina, e questa è la mia storia.


RECENSIONE: Nuova recensione per me e oggi vi parlo di "Retribution" di Rebecca Harper: devo dire che una delle cose interessanti di questo romanzo è sicuramente la trama che lascia intendere una dinamica nei rapporti diversa da quella a cui siamo abituati di solito. Questa volta sarà la nostra lei, Elena a tessere la tela di questa storia: lei è una donna forte, che ha dovuto lottare per arrivare dove è ora e che delle volte sembra quasi vuota come un guscio e priva di ogni sentimento umano eppure nelle sue azioni si dimostra essere piena di dolore e di odio, desiderosa di vendetta e di farla pagare a chi è anche minimamente coinvolto nella sua vicenda. 
    
La sua vita scorre su dei binari dritti e con uno scopo ben preciso, eppure quando incrocia gli occhi della sua ultima vittima, colui che rappresenta il pezzo mancante sulla scacchiera che la porterà finalmente a vendicarsi, la sua fermezza pare vacillare.
Nathan si dimostra essere l'opposto di ciò che è lei: timido, sincero, un ragazzo bello e gentile, ben lontano dall'oscuro mondo in cui la protagonista vive. Elena scopre che il ragazzo è completamente diverso dalla persona che si aspettava e questo la incuriosisce, la spinge a stuzzicarlo, a farlo cadere in ginocchio ai suoi piedi, a ferirlo e torturarlo. E l'uomo riesce a resistere al tocco e allo sguardo di quella donna tanto fredda quanto bella, riesce quasi ad ingannarla, perchè anche lui nasconde un passato che lo ha segnato, un dolore ancora vivo dentro di lui, che lo spinge ad agire sempre in maniera fredda e razionale, eppure lo sguardo di Elena potrebbe mettere tutto il suo mondo a repentaglio e far vacillare le sue sicurezze.


Il romanzo è un susseguirsi di scene ed eventi, di pathos, dramma e forse in alcuni momenti il tempo scorre in maniera affrettata e veloce, senza dare il giusto spazio ad ogni cosa. La scrittrice però è stata molto brava nel creare questi due protagonisti e caratterizzarli in maniera perfetta, nel raccontare le loro emozioni riuscendo a farle vivere anche al lettore sulla propria pelle. La lettura ci fa immergere immediatamente in questo mondo oscuro quanto intrigante che nasconde segreti e misteri, ma che forse non è poi così male come sembra. Lo stile adoperato è semplice è diretto e il ritmo procede spedito senza mai annoiare il lettore, la trama è stata ben costruita con i giusti colpi di scena e spesso discostandosi da ciò che leggiamo di solito. Quante volte abbiamo letto di una lei 'carnefice' e di un lui 'vittima'? Credo si possano contare sulle dita di una mano, e la particolarità della storia spinge il lettore ad amarla proprio per quello che è, a sperare per le sorti dei due protagonisti e che, nonostante tutto, possano avere un bel finale. Sebbenee alcune loro azioni potrebbero sembrare a volte troppo dure, alla fine li si arriva anche a perdonare perchè si comprende i motivi che li hanno spinti a tanto e che forse più che carnefici, sono essi stessi delle vittime inconsapevoli di un gioco che arriva a sfuggire al loro controllo.  - Mory


VALUTAZIONE 

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos