mercoledì 15 agosto 2018

Recensione: "La ragazza nel bosco" di Carmen Weiz

Pubblicato da Morena a 17:30:00
Ben trovati Readers! Oggi Morena ci parla di "La ragazza nel bosco" di Carmen Weiz, primo volume autoconclusivo della serie Swiss Stories.

Titolo: La ragazza nel bosco
Autrice: Carmen Weiz
Genere: Thriller
Pagina Facebook: QUI
 

TRAMA: Direttamente dai boschi di pini svizzeri...
È un triste scherzo del destino quello che catapulta Anna, giovane ragazza brasiliana, in una realtà più grande di lei. Spinta dal desiderio di fare del bene, si ritrova schiava della tratta di esseri umani, in mano ad aguzzini senza pietà, pronti a venderla al miglior offerente.
Solo la sua astuzia le permetterà di fuggire, aiutata dall’ufficiale svizzero Thomas Graff, uomo dal cuore di ghiaccio e da un passato che non riesce a lasciarsi alle spalle. Uno scontro tra due diverse culture che farà volare molte scintille!
Questa è la storia di Anna, ingiustamente vittima come tante altre donne. Tra intrighi, tradimenti, crimini e giochi del destino una giovane donna lotterà per la sua libertà e per l'amore.

RECENSIONE: Ed eccomi tornata sul blog con una nuova recensione. 

La storia che ci viene presentata all'apertura del romanzo, inizia con il nostro bel poliziotto Thomas che si allena nei boschi con il suo fedele  cagnolino ma ecco che arrivano i guai. Proprio Betsy fiuta il pericolo che incombe imminente ed infatti Thomas si accorge che una ragazza è in pericolo,  trattenuta dai dei loschi uomini che non appena  sentono di essere in  trappola la gettano la giù da un dirupo e scappano lasciandola  lì. Da quel momento in poi, e più i due si avvicinano, Thomas farà  di tutto per salvarla e per catturare  gli uomini che le hanno fatto ciò. Anna è una giovane ragazza brasiliana con un grande cuore e pronta a farsi sempre in quattro per gli altri, e proprio questo suo desiderio altruistico le ha fatto decidere di lasciare il Brasile e recarsi in un centro di accoglienza per aiutare i più bisognosi. Peccato però che lasciato il riparo e le sicurezze dei luoghi a lei conosciuti, il mondo la fuori si rivela essere molto diverso da come aveva immaginato e la ragazza sarà vittima e protagonista di un tragico evento. Il destino però metterà la sua strada su quella di Thomas che le salverà la vita e il cui incontro sarà un tassello importante della storia, e nonostante le numerose differenze tra i due e i loro caretteri antitetici, si ritroveranno uniti sempre di più. 

Leggendo la trama il romanzo mi era sembrato interessante e, per quello che ho avuto modo di leggere e percepire,  già dai primi capitoli, il ritmo serrato ed il linguaggio fluido e accattivante, hanno reso la lettura coinvolgente, capace di trasmettere le sensazioni di angoscia, paura, ansia, stupore e sofferenza che gli stessi protagonisti vivevano. 'La ragazza nel bosco' è un romanzo che si discosta molto dai tipici libri di lettura disimpegnata o umoristica: è un romanzo in parte psicologico, introspettivo e sicuramente impegnativo, che  ma che anche per questo merita attenzione e la possibilità di esser letto, perché vi ritroverete coinvolti in una storia originale e reale, quasi palpabile tra le mani. E ora vi saluto e vi do appuntamento alla prossima recensione! - Mory 


 VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos