mercoledì 31 luglio 2019

Recensione: "E tu chi sei?" di Laura Gaeta

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00
Ben trovati! Nel post vi parliamo del nuovo romanzo di Laura Gaeta intitolato "E tu chi sei?" in uscita oggi 31 Luglio. Venite a leggere cosa ne pensiamo!

Titolo: E tu chi sei? 
Autrice: Laura Gaeta 
Editore: self publishing
Genere: contemporary romance
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: € 2,99 / € 11,90
Data pubblicazione: 31 luglio 2019
Protagonisti: Azur Cook e Lawrence Sanders
Serie: ---
Pagina autore: https://www.facebook.com/lauragaetaautrice/


Trama: Cosa succederebbe se, per caso, vi imbatteste in un uomo noto per la sua lucida perfidia lavorativa?
La maggior parte delle donne sospirerebbe, per poi crollare sotto al fuoco incrociato delle sue occhiate assassine e del suo indiscusso fascino. Poche immuni, forse, scapperebbero a gambe levate.
Azur Cook, invece, lo affronta a modo suo.
Cresciuta in una comune hippie e con tanti sogni in tasca, crede che il mondo sia un posto bellissimo dove vivere e realizzarsi.
Da semplice tanatoestetista, si ritroverà a escogitare piani e a tessere la tela per catturare il Puma: intrighi e imbrogli diventeranno il suo pane quotidiano, costringendola a vivere in bilico fra realtà e menzogna.
Riuscirà nel suo piano?
E, soprattutto, sarà capace di resistere al magnetismo felino di Lawrence Sanders?
 
 
Recensione: Ho AMATO questo romanzo, e sì, lo scrivo in maiuscolo. Dalla prima all'ultima pagina mi sono sentita in sintonia con Azur, pur essendo molto diversa da me ma l'autrice è riuscita a farmi entrare in sintonia con la storia immediatamente. Incontriamo per prima lei, la nostra stramba protagonista: Azur è una ragazza effervescente e un po' strana, hippie e con una sua personale filosofia di vita; ha una famiglia strampalata come lei e una migliore amica, Pam, che ho adorato. E' sempre positiva e allegra, è una tanatoestetista ma non per scelta perché insomma, truccare i morti non era il suo sogno ma per tirare avanti si accontenta. E' sempre pronta ad aiutare il prossimo e chi è in difficoltà o subisce delle ingiustizie ed è proprio questo ad essere il motore di tutto ciò che succederà nel romanzo. 
Azur infatti un giorno soccorre un uomo che si sente male e successivamente chiama l'ambulanza: per uno strano equivoco tutti la credono la fidanzata dell'uomo che si è sentito male, lei non ha l'occasione di smentire il tutto e viene caricata in ambulanza insieme a lui. In ospedale però scopre che quell'uomo è Lawrence Sander, detto il Puma, un uomo conosciuto da tutti per il suo fascino ma anche per la sua perfidia a lavoro e per il suo essere senza scrupoli. E' un uomo ricco e famoso, un playboy pieno di fascino e malizia e quando ad Azur si pone dinanzi agli occhi l'opportunità di farla pagare a quell'uomo subdolo, l'afferrerà al volo. 
Da quel momento in poi, per una serie di motivi che non posso svelare, i due passeranno molto tempo insieme: momenti di quotidianità, lavoro e non lavoro, conoscenze sempre più profonde sulle loro vite personali, sui loro sogni e desideri. Pagina dopo pagina i due si avvicinano sempre di più e al tempo stesso non mancheranno di farci divertire con la loro ironia.
Tutto è nato da una situazione stramba e inverosimile (nel senso positivo), ma progredisce con semplicità e naturalezza: i loro sentimenti crescono e maturano con forza ed intensità, travolgendoli e lasciando entrambi senza fiato. Ed ecco che Azur si trova intrappolata in una tela di cui lei stessa ha iniziato a tessere il filo ma su cui ha ormai perso il controllo. Porterà a termine il suo obiettivo o rinuncerà alla missione strada facendo?!
 
 
«Tu» bacio.
«Mi fai» morso.
«Impazzire» bacio con morso più lingua.
Le sue mani, frenetiche, percorrono tutto il mio corpo, dalle cosce alle spalle, non tralasciando neanche un centimetro quadrato di pelle.
«Sei così dannatamente sexy» rantola, e chi sono io, per contraddirlo?
 
 
Azur e Lawrence sono due personaggi molto diversi e due persone che non si conoscono affatto, eppure fin da subito ad entrambi è evidente la chimica tra loro, quell'attrazione che li lega, elettrizza e scuote fin nel profondo. Sembrano conoscersi da sempre eppure sono due sconosciuti ma che hanno un legame che non riescono a spiegarsi: si piacciono, si comprendono a fondo senza bisogno di parole e sanno sempre, o quasi, ciò di cui l'altro ha bisogno. Possibile mai che il loro incontro fosse voluto dal destino?! Ma quando manca la sincerità e la fiducia vera, è difficile pensare ad un possibile futuro assieme...Chi dei due cederà per primo?! Ma sopratuttto chi è che imbroglia chi?!
L'autrice è stata bravissima nel costruire tutta la storia facendo quadrare sempe tutto, raccontandola con uno stile semplice ma curato che ha reso la lettura fluida e soprattutto coinvolgente e senza momenti di stasi. Mi ripeto ancora una volta dicendo quanto questo romanzo mi abbia fatta divertire: è innanzitutto originale, ironico e soprattutto scritto molto bene. Anche i personaggi secondari che fanno da contorno alle vicende dei protagonisti hanno il loro posto nella storia e ne sono parte integrante: Pam, Owen, i genitori di Azur e Lawrence, colleghi di lavoro e non sono parte della vita di entrambi e tramite loro li conosceremo bene. Un romanzo che fa ridere ma anche riflettere aprendo uno squarcio su alcuni argomenti delicati e tematiche più serie che seppur solo accennati diventano occasione di analisi; una storia che mi ha affascinato fin dalle prime battute e che mi ha tenuta incollata fino all'ultima pagina.
Vi consiglio questo romanzo, assicurandovi tanto divertimento ma soprattutto la presenza di due protagonisti che amerete senza dubbio e di una storia d'amore che vale la pena di leggere. - Ale



VALUTAZIONE

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos