martedì 11 agosto 2015

Recensione: Cancella il giorno che mi hai incontrato di Leisa Rayven

Pubblicato da AlessiaM a 16:41:00

Buon pomeriggio e iniziamo la mia prima recensione, siate clementi!

Il libro di cui vi parlo oggi è "Cancella il giorno che mi hai incontrato", ho scoperto questo libro per caso devo dire, ovunque mi girassi, ne sentivo parlare, che sia stato in bene o in male. Inizio dicendo che, come sempre, non condivido questo stravolgimento dei titoli originali, Bad Romeo è perfetto secondo me, ma anche la traduzione italiana, ci fa' capire già tutto il senso di questo romanzo. Che mi dite della cover?? Io preferisco quasi sempre quella originale, ed anche in questo caso è così, ma a differenza di molte altre volte, dove sostituiscono con copertine inguardabili, questa italiana è abbastanza carina. Bene, bando alle ciance e cominciamo la recensione.


 Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato  



La serie:  - Cancella il giorno che mi hai incontrato (Starcrossed #1)
- Puoi fidarti di me (Starcrossed #2)
Data di uscita: 26 Febbraio 2015
Autrice: Leisa Rayven
Editore: Fabbri Life
Prezzo: 15, 90 €
Formato Kindle: 4,99 €
Pagine: 421



Trama: 

Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. 
Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa.  Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero?


La mia recensione: 



" Posso farlo. Posso vederlo e non cadere a pezzi.


Posso.

Sospiro e premo la fronte contro il muro.

Chi diavolo sto provando a prendere in giro?

Certo, sicuro, posso interpretare una commedia appassionata con il mio ex-amante, che mi ha spezzato il cuore non una, ma due volte. Nessun problema.
Sbatto la testa contro il muro.
Se esistesse una Nazione di  Persone Stupide, sarei la loro regina."


Cosa cerco in un libro? Una storia d'amore che mi sappia prendere, una trama che non sia per niente scontata, ammetto anche dei colpi di scena durante la lettura, ma il FINALE è sacrosanto, deve esserci un lieto fine, altrimenti vado in depressione #post lettura e non mi si riprende più.
Parlando di questo libro, è incredibile l'idea che la storia di  Cassie e Holt abbia inizialmente visto la luce su un sito di fanfiction e che fosse l'ennesima rivisitazione della serie di Stephenie Meyer "Twilight". Pur sforzadosi è difficile trovare dei collegamenti tra le opere delle due autrici, dopo le modifiche e i cambiamenti che gli sono stati apportati. Quello di Leisa Rayven è un romanzo travolgente e passionale che non lascia scampo sin dalle primissime pagine; la storia d'amore tra i due protagonisti è complessa e singolare, tragica e dolcissima allo stesso tempo. 
Inutile sottolineare come il finale del libro lasci con un incredibile bisogno di avere il seguito al più presto, un finale aperto che ho odiato e amato allo stesso tempo, che mi ha fatto attendere con ansia e correre in libreria appena uscito il seguito (di cui vi parlerò presto).

La cosa che mi è piaciuta di "Bad Romeo" è che gli avvenimenti narrati nel libro si snodano tra il passato e il presente dei due protagonisti, mantenendo l'attenzione del lettore sempre viva. Entrambi attori di spicco della scena Newyorkese, Ethan e Cassie si trovano sul set della commedia romantica di Brodway che dovranno interpretare. Ma non è la prima volta che si incontrano, infatti sei anni prima, la diciannovenne  Cassie, decise di abbandonare la strada sicura che i genitori avrebbero voluto intraprendesse, per iscriversi nella più prestigiosa scuola di teatro di New York. Lì pensava di trovare un sogno, ma non sapeva che si sarebbe imbattuta anche nell'amore.
Cassie aveva trascorso la sua vita a compiacere gli altri, sopprimendo i propri istinti e fingendo di essere diversa da se stessa, poi è arrivata la sua nemesi: Ethan Holt, compagno di corso con cui sul palco formava una coppia insuperabile, ma che non poteva avvicinare dietro le quinte. Lui era l'unico che non riusciva ad convincere con le sue mille maschere, il solo a trattarla con sdegno. Questo fino a che i due non sono stati scelti per interpretare i ruoli di Romeo e Giulietta, quando, nei panni degli innamorati sventurati, si sono scoperti uniti da un'alchimia irreversibile. Alchimia che anche ora, dopo tre anni e due cuori infranti, non ha smesso di vibrare, si vede, il loro è  un amore che chiede una seconda possibilità.  
Dopo aver capito che il libro avrebbe narrato di questo loro odio/amore , mi sono decisa nel capire perchè si fossero allontanati, cosa ha mai combinato Ethan per aver rovinato tutto? In questo primo libro non troviamo ancora tutte le risposte alle nostre domande, ma ormai sappiamo che Ethan è entrato nel nostro cuore, e la paura di scoprire che abbia combinato qualcosa di tremendo è grande!


"Lui abbassa la testa ed espira. “Tu meriti—”


“Te. Io merito te. Smettila di metterlo in dubbio e fai l'amore con me. Hai detto che volevi che la mia prima volta fosse speciale. Be', rendila tale. Io voglio che sia tu. Non lo capisci? Questa è la cosa più speciale che tu possa darmi. Ti prego.”





I due protagonisti si completano a vicenda: se Ethan è un groviglio di mistero e silenzi carichi di tensione, Cassie  ha continuamente  il cervello in moto a rimuginare sulle cose. Una volta fatta l'abitudine al suo lato più sincero e spontaneo, si smette di volerla schiaffeggiare per le sue figuracce e si inizia ad adorarla senza remore. Questi continuo alternarsi  tra passato e presente ti tiene col fiato sospeso, e tu sei li che cerchi di capire cosa sta succedendo. Che questa sia una storia tormentata ormai lo abbiamo capito, ma cosa ci aspetta nel seguito?? Riuscirà il nostro Holt ad avere una seconda occasione, o Cassie andrà avanti e si rifarà una vita? Nell'attesa della lettura del secondo libro, ci lasciamo con una citazione.


 "Il mio terapista dice che ho bisogno di lasciare andare le mie paure, così che possa fare entrare gli altri. Non lo so più, maledizione. Penso che forse io non sia destinato a essere felice. Se non ho potuto esserlo con te, non ho speranza." Nel presente, da Bad Romeo




" Il cuore vuole ciò che vuole e, a volte vuole qualcosa di brutto "



A Presto! - Ale


0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos