domenica 9 aprile 2017

Recensione: "Il profumo delle ciliegie" di Alaska Hopkins

Pubblicato da AlessiaM a 17:29:00
Vi lasciamo la recensione di un romanzo che vi abbiamo segnalato poco tempo fa!

Titolo: Il profumo delle ciliegie
Autore: Alaska Hopkins
Genere: Narrativa
Editore: Libromania 
Prezzo: 1.99€ disponibile in tutti gli store

Trama: New York. 
Le giornate di Samanta si dividono tra il lavoro di giornalista e la piccola Tess, nata dalla turbolenta relazione con Victor, eclettico pittore di fama internazionale. Accanto a lei c'è Robert, il ragazzo della porta accanto, l'amico e compagno ideale, ma qualcosa impedisce a Samanta di innamorarsene. L'inatteso e sconvolgente rientro in gioco di Victor e la morte prematura della sorella Alesia, nonché l'inaspettata amicizia di Jack, mettono in discussione molte delle certezze che si è costruita, costringendola a guardarsi allo specchio per affrontare un passato che credeva sepolto.





Recensione: “Il profumo delle ciliegie” è un romanzo da leggere in tranquillità e assoluta concentrazione per coglierne le più leggere sfumature; l’alternanza dei Pov dei vari personaggi (Samanta,Jack,Robert,Lizzy,Ivy May,Victor) ha reso il ritmo della lettura fluido e mai noioso. La storia si apre mostrandoci la piena sofferenza di Samanta per la perdita di Alesia, la sorella; da tempo malata ma che non aveva rivelato a nessuno (se non al suo medico) della sua malattia, per non far preoccupare i suoi cari. Attraverso le pagine del Diario di Alesia, ricostruiamo dei piccoli frammenti quotidiani della sua vita, prima e nel mentre dei primi sintomi della sua malattia; leggiamo della difficoltà di accettare una notizia devastante, del suo rapporto lunatico con il marito e del suo ora pensiero costante alla famiglia.

Anche per Samanta le cose non sono facili, soprattutto quando dopo diversi anni, rincontra il suo ex, Victor a cui ha nascosto di essere rimasta incinta poco prima che lui la lasciasse. La loro era stata una storia intensa e appassionata, ma alla fine lui si era stancato di rincorrere lei e il suo continuo essere impegnata con il lavoro, e così, per evitare di far soffrire entrambi, decise di mettere fine alla loro relazione.  E’ quando la incontra anni dopo, (con figlio e moglie al seguito) e guarda negli occhi la piccola Tess che capisce tutto.

Sebbene all’inizio si arrabbi con Samanta, Victor comprende anche che lei ha cercato di agire come meglio poteva: per tutto il tempo in cui sono stati insieme infatti, lui le ha sempre ribadito di non volere figli e di non volere legami, riteneva indispensabile la sua libertà. Ed è proprio per questa ragione che lei non gli ha rivelato della gravidanza, quando lui l’ha lasciata; non voleva costringerlo a sentirsi in dovere di occuparsi di loro.
 
“Perché?” mi ha chiesto mentre tenevo in mano una tazza di tè fumante.

“Volevo te, non il tuo senso del dovere.”


Victor è intenzionato però a recuperare il tempo perso e a conoscere Tess, un passo alla volta.  Samanta è parecchio confusa e si interroga se è ancora lui che ama, o semplicemente l’idea che ha di lui; mentre Robert continua ad essere innamorato di lei e a sperare che un giorno possa scegliere lui. Il ritorno di Victor però gli fa perdere anche l’ultimo briciolo di speranza e così decide di partire per l’Uganda per mettere un poco di distanza tra  lui e Samanta, e per provare a staccarsi da lei.


“La nostra amicizia è stata importante, la più importante. Niente cancellerà il legame che ci ha unito, tuttavia è naturale che imboccando strade diverse non saremo più gli stessi. Devo trovare la mia strada e smetterla di seguire la sua.”
 

Alla fine Samanta sceglierà se stessa e la figlia; il suo obiettivo ora sarà quello di trovare la sua strada, di ricostruire il presente e staccarsi dal passato, che ha contribuito a fare di lei la persona che è, ma che rimane passato e non deve più condizionare il suo presente. E’ proprio dal presente che decide di ripartire, cercando di prepararsi ad un futuro migliore.



Che altro dirvi di questa storia: vale la pena di leggerla, è una storia diversa dal solito ma che riesce a colpirti al cuore.

Alla prossima! 
- Alessia



0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos