domenica 18 giugno 2017

Recensione: "La pratica rende perfetti" di Jay Northcote

Pubblicato da AlessiaM a 23:00:00
Ben trovati Readers, oggi vi parliamo di "La pratica rende perfetti" di Jay Northcote edito Quixote Edizioni.

TITOLO: La pratica rende perfetti
TITOLO ORIGINALE: Practice Makes Perfect
SERIE: Housemates #3
AUTORE: Jay Northcote
AMBIENTAZIONE: Inghilterra
COVER DESIGN: Garrett Leigh
TRADUZIONE: Sara Benatti
GENERE: Contemporaneo
FORMATO: E-book
PAGINE: 227
PREZZO: 2,99 €
DATA USCITA: 15 Giugno 2017

Trama: Fare esperienza con il ragazzo della porta accanto sembra un’idea grandiosa… finché i confini non si sfumano.
Dev, uno studente di fisica del primo anno decisamente geek, non ha nessuna esperienza sessuale ed è deciso a cambiare la situazione il più in fretta possibile. Dopo un brutto inizio nella residenza del campus, sta cominciando il trimestre estivo con dei coinquilini diversi e un nuovo piano d'azione.
Ewan vive nella porta accanto. È giovane, libero e single, e non vuole che le cose cambino. Quando delle circostanze imbarazzanti li fanno incontrare si offre di aiutare Dev in camera da letto in cambio di ripetizioni di matematica, e lui coglie l'occasione al volo.
Mettono il segno di spunta alle righe della lista di Dev, ma quello che era cominciato come un perfetto accordo senza conseguenze si trasforma in qualcosa di più complicato, man mano che i loro sentimenti reciproci cominciano a crescere. Se intendono trasformare le loro lezioni sul sesso in qualcosa di più permanente devono prima capire che cosa provano l'uno per l'altro, prima di arrivare alla fine della lista di Dev.
Questo è il terzo libro della serie Housemates. Ma è una storia auto conclusiva, e si può leggere anche da solo.


Recensione: All’inizio di questo romanzo troviamo Dev, uno studente universitario di fisica al primo anno alle prese con un trasloco  dopo aver avuto problemi nella sua precedente residenza al campus. Dev vede il trasloco come la sua opportunità per dimenticare i problemi del passato e poter ricominciare daccapo, magari facendosi dei nuovi amici e trovando finalmente un ragazzo. La convivenza con i nuovi coinquilini all’inizio non sarà facile e abituarsi a nuovi ritmi, regole e situazioni richiederà un po’ di tempo; se poi a tutto questo si aggiunge Ewan, il vicino sexy, la situazione si complica ancora di più. 
 

Dev è un personaggio che attira fin da subito su di sé le simpatie del lettore: timido, fragile, preciso e a volte quasi maniacale; proprio per questo compila frequentemente delle liste di cose da fare o di obiettivi con l’intento di mantenere sempre il controllo di ogni situazione. Andare incontro all’incertezza lo spaventa, ed è quello che accadrà quando la relazione con Ewan partita come un semplice accordo, inizierà a diventare qualcosa di più. 


Ewan d’altro canto si è posto come obbiettivo quello di rimanere libero almeno durante il primo anno di università e di godersi la vita e la libertà, finalmente lontano da casa. Le avventure di una notte non gli mancano ma ormai trascorso del tempo dall’inizio degli studi, comincia a sentire la mancanza di qualcuno con cui parlare, confidarsi e su cui poter contare. Ewan studia psicologia ma si ritrova a dover risolvere un compito di statistica già fallito in precedenza: la matematica non fa proprio per lui e tutti i suoi tentativi di venirne a capo da solo però sono vani.


Un episodio alquanto imbarazzante tra i due darà il via agli eventi che porteranno i due ragazzi ad iniziare una relazione fisica: Dev sente la necessità di fare finalmente esperienza ed Ewan si offre di aiutarlo in cambio di ripetizioni di matematica. Entrambi però avvertiranno con il passare del tempo un’evoluzione nel loro rapporto: passare del tempo insieme, anche solo per chiacchierare e divertirsi diviene quasi naturale e quando non riescono a vedersi per qualche giorno avvertono la mancanza dei loro incontri. Per entrambi diventerà impossibile negare quanto l’uno sia diventato fondamentale nella vita dell’altro, e la cosa fa’ quasi paura. E’ possibile legarsi ad una persona in così poco tempo e sentire di non poterne più fare  a meno?






Il romanzo è sicuramente promosso: lo stile chiaro e semplice riesce a coinvolgere il lettore; i personaggi sembrano così reali da darci l’impressione di vedere la scena svolgersi davanti i nostri occhi:  tutti hanno un loro posto all’interno di questa storia, anche quelli secondari o solo accennati. Bollenti le scene intime tra i due, che attraverso una graduale evoluzione arrivano all’unione più profonda di tutte: quella sentimentale ancor più che quella fisica.


Per scoprire se Ewan e Dev saranno pronti a mettere in discussione il loro essere e a rischiare di rovinare il loro rapporto, nella speranza di aver trovato finalmente la persona che li completi e che li ami; non vi resta altro che correre a leggere questo romanzo. Io vi saluto e vi do appuntamento alla prossima recensione.  
- Ale



VALUTAZIONE

 
L'AUTORE  

Jay vive appena fuori Bristol, nel West England. Viene da una famiglia di scrittori, ma ha sempre pensato che con lui, il dono per la scrittura narrativa, avesse saltato una generazione. Ha passato anni a scrivere solo e soltanto email, articoli, o contenuti internet.
Un giorno ha deciso di provare a scrivere un racconto, giusto per vedere se ne era capace, e ha scoperto che dava dipendenza. Non ha più smesso di scrivere da allora.
Scrive romance contemporaneo su uomini che si innamorano di altri uomini. Ha pubblicato cinque libri con Dreamspinner Press, e altri autopubblicati con il marchio Jaybird Press. Jay è transgender, e in precedenza era noto come 'lei'.

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos