sabato 10 giugno 2017

Recensione: "USAMI" di Samy P.

Pubblicato da AlessiaM a 19:40:00
Buona sera Readers! Vi lasciamo la nostra recensione del romanzo "USAMI" dell'autrice self Samy P, un erotic/romance ambientato a Parma.

Titolo: Usami
Autrice: Samy P.
Data di uscita: 9 Giugno 2017
Genere: Erotic Romance 
Romanzo singolo autoconclusivo
Disponibile nella doppia versione digitale e cartacea

Trama: “Usami”. Una voce bassa e profonda sussurra una sola parola all’orecchio di Sara. Milioni di brividi le attraversano il corpo e il respiro le muore in gola.

Sara è un avvocato ambizioso, ha trentacinque anni, un bel fidanzato, amici cari e fidati e un appartamento delizioso sui tetti di Parma.
Una vita perfetta. O forse no…
Il desiderio di qualcosa di diverso e il bisogno di scoprirsi la spingono a entrare in quella stanza peccaminosa, in quel club riservato ed esclusivo, dove un misterioso lui la conduce in luoghi sensuali e perversi che le sono sempre parsi lontani e inarrivabili, ma che, dentro di sé, sa di bramare più di ogni altra cosa.
Avvolta dalle spire del piacere e da due braccia forti, Sara inizia un viaggio fatto di odori, sensazioni, suoni e sapori che la porteranno alla scoperta della propria anima.
Ma chi è quell'uomo sconosciuto, in realtà? E perché lui è lì, con lei?
Che cosa nasconde e quale segreto inconfessabile lo costringe dietro una porta chiusa in una stanza buia?
Sara non sa nulla di lui, non conosce la sua voce, non conosce il suo volto.
Solo quel profumo, che la tormenta giorno e notte... 

Recensione:


La protagonista di questa storia, Sara è alle prese con la recente convivenza con il suo fidanzato Alessandro: la loro però da un po’ di tempo è una relazione che fa’ acqua da tutte le parti, non riescono più a comprendersi e ad andare d’accordo e non c’è più coinvolgimento nemmeno a livello fisico. Alessandro si è stabilito a casa di Sara da circa sei mesi, mesi che ha trascorso mantenendola buona con la scusa che fosse alla ricerca di un lavoro. Sara scoprirà invece poi, che Ale la tradisce già da prima che iniziassero a convivere e che, come le suggerivano le sue amiche, la stava solo usando.  La sua vita a questo punto subirà un drastico cambiamento: si ritroverà single, a dover costruire da capo una nuova relazione ed in una casa silenziosa. 



In questo suo periodo di difficoltà insieme alle sue amiche, di grande supporto sarà Filippo, un trentottenne gay e suo vicino di casa da circa un anno, che già da tempo le consigliava di chiudere quella relazione e di cercare un uomo migliore.  Nonostante la convivenza e la relazione con Ale si siano rivelati poi un fallimento, Sara ormai si era abituata a certi ritmi e a piccoli momenti di quotidianità e dunque per lei si rivela difficile tornare a dover contare solo su se stessa e a dover fare tutto da sola.



Inaspettatamente grazie alla sua migliore amica viola, entrerà nella sua vita un uomo: Manuel; la scintilla tra i due è immediata, Sara rimane molto incuriosita da quell’uomo e intenzionata a conoscerlo meglio. Scoprirà che Manuel insieme ad altri soci (tra cui Viola) è proprietario di un club che mette a disposizione dei soci e dei loro ospiti ogni tipo di servizio: un club all’interno del quale si abbandona ogni freno e ci si lascia guidare dalla passione. Manuel dopo essere venuto a conoscenza del problema di Sara le propone di usufruire dei servizi del club affinché quest’ultima possa superare il suo blocco fisico e abbracciare la propria sessualità.  Ed è proprio in questo momento che la vita di Sara cambia velocemente: scoprirà la passione, il coinvolgimento fisico assoluto con un uomo e non riuscirà più a farne a meno. Rispettare le regole che il club impone sarà sempre più difficile e rimanere distaccata dall’uomo che ogni volta la fa sentire in paradiso quasi impossibile. 


“Proprio in quel momento avvertii il suo profumo… confortante… qua si familiare.

Sapevo di averlo già sentito e capii perché fosse così intenso: il suo viso era davanti al mio.

Sentii scivolare la sua mano sulla mia spalla, raggiungere la mia nuca e stringerla. La

sua bocca catturò la mia proprio in quel l’istante.

Mi baciò, aprendomi le labbra e accarezzando la mia lingua con la sua, mischiando il suo sapore al mio.

Mi regalò un bacio lungo, profondo e talmente avvolgente da abbracciar mi l’an ma. Solo quando ci staccammo ripresi a respirare.”


Per distrarsi dal sempre maggiore interesse per il suo Mr Room, Sara si lascia ammaliare da Sebastiano, suo superiore sul luogo di lavoro che incontra una sera per caso; lui le rivela che da tempo era interessato a lei ma che sapendola impegnata non si era mai fatto avanti, ma che ora sapendo che è tornata single vorrebbe approfittare della situazione. Sara continua ad avere il dubbio che sia proprio lui il suo uomo misterioso, ma Viola riesce a farla desistere e a non lanciarsi nelle braccia del primo che capita solo perché le ricorda lui.



L’autrice ci lascia costantemente con il fiato sospeso e con la stessa grande curiosità di Sara: scoprire quale identità si cela dietro l’uomo misterioso; brava nell’offrirci degli indizi celati qua e là e che ogni volta ci portano verso una strada, che però viene smentita l’attimo dopo. Così la lettura scorre tranquillamente e con un ritmo veloce grazie anche allo stile chiaro e coinvolgente dell’autrice che riesce a mantenere il lettore incollato alle pagine fino all’ultimo capitolo.

Coinvolgenti le scene intime: vi ricordo che parliamo di un romanzo erotico e non ci si deve aspettare miele e dolcezza; è la passione che viene descritta, quella fisica che travolge e inibisce. Descritte in maniera perfetta da Samy P., che con questo romanzo arriva al lettore in maniera forte immediata, difficile da evitare.



 

Vi chiederete dunque, chi si cela dietro la misteriosa identità di Mr. Room? Beh, per saperlo, dovete correre a leggere questo romanzo! L’epilogo vi lascerà nuovamente con tanta curiosità e con la voglia di leggere ancora altre storie su questi personaggi!

Approvato dunque e super consigliato!! Vi lascio e vi do appuntamento alla prossima recensione!




0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos