venerdì 22 settembre 2017

Recensione: "Quello giusto per me" di Natasha Madison

Pubblicato da AlessiaM a 07:13:00
Attesissimo dalle lettrici, vi parliamo di un romanzo in uscita oggi grazie alla Quixote Edizioni,  "Quello giusto per me" di Natasha Madison.

TITOLO: Quello giusto per me
TITOLO ORIGINALE: Something So Right
AUTORE: Natasha Madison 

AMBIENTAZIONE: Canada 
COVER ARTIST: Melissa Gill by MG Book Covers & Design 
TRADUZIONE: Francesca Giraudo 
GENERE: Romance Contemporaneo  
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e Cartaceo 
PAGINE: 334 
PREZZO: 4,99 € su Amazon, Kobo, Itunes, Store QE 
DATA DI USCITA: 22 Settembre 2017 – disponibile in preorder


TRAMA: Il momento in cui tutto è cambiato non è stato come un fuoco d’artificio, bensì un incubo. Ho beccato mio marito, il mio fidanzato del liceo, il padre dei miei figli, coinvolto in una sordida relazione.
È stato in quel momento che ho deciso di rinunciare agli uomini e all’amore.
Non ho però tenuto conto del ragazzo d’oro dell’NHL, il bellissimo e arrogante Cooper Stone, che ha sconvolto la mia vita e il mio lavoro da cima a fondo.
I miei figli sono l’unica ragione per la quale mi sveglio al mattino.
L’hockey è la ragione di vita di Cooper.
Arriviamo da mondi e luoghi diversi, ma quando i nostri cuori si sono scontrati, qualcosa di totalmente sbagliato si è trasformato nella cosa giusta. Lui è quello giusto per me.

Recensione: Mamma mia che storia, ragazzi!! Innanzitutto una trama molto diversa da quelle che ormai vediamo ovunque; difatti, nonostante siano scritte molto bene, dopo un po' si avverte l'esigenza di cambiare, la voglia di trovare qualcosa di particolare, avvincente e nuovo. E 'Quello giusto per me' è tutto questo.

Quella di Parker era una vita perfetta: un marito ideale con un buon lavoro, una situazione economica benestante e dei figli fantastici, dunque le cose non potrebbero mai andar male, giusto?
Invece, è quello che succede quando scopre il tradimento del marito, il suo fidanzato del liceo e migliore amico: per Parker è un duro colpo poichè da quel momento è costretta a mettere in discussione tutta la sua vita, il suo passato e il suo futuro. Inoltre è decisa a rinunciare per sempre agli uomini dopo una tale delusione e la sua non giovanissima età.
Tutti buoni propositi che però saltano quando nel suo cammino incrocia gli occhi di Cooper,  punta d'oro nell'hockey dell'NHL, un ragazzo tremendamente sexy e affascinante e off-limits piochè più giovane di lei, così come ripete sempre tra sè. Sembra il classico ragazzo poco serio, rubacuori e dongiovanni, che ovunque vada conquista cuori e corpi lasciando una scia di cuori infranti al suo passaggio.

Come avviene dunque l'incontro tra i due, come fanno ad incontrarsi due persone così lontane e diverse?
Ebbene, Parker è titolare di una delle migliori palestre di hockey del Canada alla quale Cooper si reca per essere assistito e seguito in allenamento, nel suo periodo di riabilitazione in seguito ad un infortunio sul campo. 
Un primo  incontro nel quale si percepisce fin da subito l'elettricità scorrere tra i due e una sensazione, un'esigenza quasi viscerale che lascerà la nostra protagonista turbata. Allo stesso tempo però, l'antipatia tra i due sarà immediata, si scontreranno su qualsiasi cosa, entrambi sempre con la risposta pronta e una battuta per ogni evenienza. Insomma, quel rapporto odio-amore che a noi fan del Romance piace un sacco!



"Riesco a voltarmi appena in tempo per vederlo
scendere dal suo fuoristrada e rimango stupita da quanto sia sexy.
I jeans blu che indossa gli calzano a pennello, adattandosi a ogni parte del suo corpo come un guanto, e quando dico ogni parte del suo corpo intendo il pacco. La maglietta bianca è aderente al torace e alle spalle squadrate. A quel punto alzo lo sguardo sul suo viso. Ha i capelli scuri e lunghi dietro alla testa, quel tanto che basta per potermici aggrappare mentre il suo viso è piantato nella mia vagina. Umm, ma che cazzo? Mi sono appena immaginata la sua faccia in mezzo alle mie gambe?
Questa cosa è nuova. Il suo viso è adombrato dalla barba di un giorno, cosa che so già mi farà prendere fuoco le cosce. Calma, non ci pensare nemmeno. È più che ovvio che devo scopare. Tutti i miei pensieri sullo scopare se ne vanno via dalla mia mente non appena il mio sguardo incontra il suo e faccio la conoscenza di un paio di occhi azzurro ghiaccio."



Inutile dire come abbia amato fin da subito entrambi i personaggi con tutti i loro pregi e numerosi difetti, le cose per loro non saranno per nulla facili e a metterci lo zampino ci saranno diverse persone e situazioni.
Ma il primo vero ostacolo saranno loro stessi: Parker si sente profondamente insicura e ancora molto ferita, non è ancora pronta per iniziare a vedersi con qualcuno, tanto meno un playboy come Cooper.
Nonostante i suoi vari tentativi però, arriverà il momento in cui non riuscirà più a controllare il suo smoderato bisogno di lui, del suo tocco, delle sue carezze, dei suoi baci. E d'altronde care mie, quale donna riuscirebbe mai a resistere sentendosi chiamare Piccola da quel baldo giovane? Insomma, i momenti hot ci saranno e credetemi, alla fine dovrete sventolarvi con un ventaglio e cercare di incamerare aria nei polmoni perchè quelle scene sono così cariche di passione e lussuria, e saranno così coinvolgenti da farvi arrivare con il fiatone alla fine. E diciamocela tutta, il dirty talking di Coop non lascia scampo!


"«Piccola, puoi anche mandarmi via, ma questa cosa tra te e me sta succedendo.» Mi accarezza la guancia con il pollice e l’unica cosa che vorrei fare è appoggiarmi contro il suo tocco. 
«Non può succedere di nuovo. Sei un mio cliente e lo sarai per i prossimi due
mesi. Non posso farlo.» Vorrei che le luci fossero accese, per poterlo guardare in quegli occhi blu. Si china verso di me e, lentamente, come in un soffio mi bacia. Mi lascia poi andare e apre la porta, voltandosi appena, prima di uscire. Le luci del corridoio me lo fanno intravedere. 
«Piccola, abbiamo appena iniziato.» Si volta e se ne va, lasciandomi senza parole ed eccitata da morire."  


Cooper credo sia prossocchè magnifico: più si va avanti con la lettura più si scoprono tanti lati del suo carattere; è un ragazzo molto determinato e deciso, che quando vuole una cosa lotta per prendersela, affascinante, sexy, una stella dell'hockey e, cosa che impareremo di lui pian piano, molto dolce.
Sa come trattare una donna, come farla sentire importante, apprezzata e amata, senza mai fingere ed essendo sincero al cento per cento in ogni situazione; sa essere un ragazzo serio e accondiscendente.
E' stato bello leggere dell'evolversi della loro relazione, vedere Cooper conoscere ed entrare in contatto con i figli di Parker, assistere a piccoli momenti di vita familiare: momenti spensierati, felici e gioiosi. 
Insieme Coop, Parker e i suoi due figli sembrano la famiglia perfetta, tanto dall'amore che si percepisce aleggiare tra loro.
In questa storia come vi ho detto c'è tutto: amore, dolcezza, passione, ironia, gioia, dolore, situazioni equivocabili e imbarazzanti e una buona dose di momenti hot; tutto a creare il perfetto mix. 

Purtroppo però come vi ho detto, le cose saranno a volte difficili e i guai sono dietro l'angolo: diciamo che, l'ex marito di lei e l'ex ragazza di lui non renderanno la relazione dei due protagonisti sempre rose e fiori. Monica, scusatemi se lo dico, ma è proprio antipatica! E' odiosa, la tipica cocca di papà e una ragazza viziata; crede sempre che insistendo possa ottenere qualunque cosa voglia, oggetti o persone che siano. E', credo sia giusto dire, ossessionata da Cooper: lo segue costantemente in ogni luogo, insiste sempre dicendo che lei è la sua vera ragazza, che possono tornare insieme e sposarsi e mettere da parte Parker. Ovviamente, non ha fatto i conti con Cooper, che non si farà mettere certamente i piedi in testa da una ragazzina del genere, mettendo poi fine una volta per tutte a questo suo assurdo comportamento.
L'epilogo di questa storia sarà un po' dolce-amaro: emozionante perchè vedremo l'amore trionfare, ma triste perchè ormai siamo alla fine del romanzo e dobbiamo salutare i protagonisti, due personaggi che si sono fatti amare e apprezzare.



"Mi prende il viso tra le mani e mi bacia con le labbra chiuse. Solo un bacio. Sospiro profondamente e poi mi sporgo verso di lei per abbracciarla. Per respirarla. Per annusarla. Sempre lei."


 
 
Impeccabile lo stile semplice e chiaro dell'autrice, ma molto ben curato; ho adorato quel velo di ironia che ha sapientemente introdotto in molte situazioni; ma nonostante questo, è riuscita a creare una storia seria e per nulla frivola, ma anzi profonda, che tratta anche temi importanti come il tradimento, le difficoltà familiari e con i figli, i problemi e gli interrogativi che arrivano ad una certa età, la difficoltà a dare una seconda possibilità a noi stessi e all'amore ed iniziare una nuova relazione dopo la fine di quella passata; a superare i pregiudizi e gli steriotipi e mettere da parte le prime impressioni sulle persone, essendo disposti a dare loro il beneficio del dubbio.
 
Una storia che fa sognare, sospirare; amare la vita, l'amore e la propria famiglia, che porta a riflettere sulle cose davvero importanti ma che spesso ignoriamo, per dare spazio a cose frivole e insignificanti.
Che altro dirvi? Romanzo che vi consiglio e sicuramente promosso!
Vi ricordo che l'autrice sarà al RARE18 a Roma il prossimo anno, dunque avrete l'occasione di incontrarla!

Alla prossima recensione! - Ale


VALUTAZIONE 

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos