lunedì 28 maggio 2018

Recensione: "Intervento di Retrofit" di N. R. Walker

Pubblicato da AlessiaM a 09:00:00
Oggi vi parlo della nuova uscita della collana Rainbow della Triskell Edizioni, “Intervento di Retrofit" di N. R. Walker, primo volume della serie Thomas Elkin.

Data di pubblicazione: 28 Maggio
COLLANA: RAINBOW
Titolo: Intervento di Retrofit
Titolo originale: Elements of Retrofit
Serie: Thomas Elkin #1
Autrice: N. R. Walker
Traduttrice: Grazia Di Salvo
ISBN EBOOK: 978-88-9312-389-1
Genere: Contemporaneo
Lunghezza: 117 pagine
Prezzo Ebook: € 3,99

Trama: Libro Primo della serie Thomas Elkin.
Generazione contro generazione, tradizione contro modernità; due uomini che impareranno molto sull'architettura e sull'amore. Riusciranno, insieme, a dimostrare che il vecchio e il nuovo possono unirsi in un perfetto design?

Thomas Elkin è un architetto di successo di New York e ha tutto ciò che la vita potrebbe offrirgli. All'età di quarant'anni ha fatto coming out e ha finalmente messo un punto al suo matrimonio con l'intenzione di vivere per davvero. Quattro anni dopo, il rapporto con suo figlio è tornato quello di sempre, Thomas si è concesso qualche storia più o meno seria e, in quanto stimatissimo architetto in stile tradizionale, è convinto di conoscere tutto sia sull'architettura che sulla vita.
Cooper Jones ha ventidue anni ed è appena entrato nel mondo dell'architettura. È un ragazzo talentuoso, professionale e con una forte passione per il suo lavoro, oltre a essere terribilmente esasperante. Insomma, la perfetta definizione di Millenial.
Quando viene scelto come tirocinante nell'azienda di Thomas, questi non si aspetta di certo che Cooper sconvolgerà completamente la sua vita. E se Tom insegnerà al ragazzo ogni cosa che sa sull'industria architettonica, Cooper da parte sua gli darà un'enorme lezione di vita.

Recensione: Thomas è un uomo adulto e maturo e architetto affermato con alle spalle un matrimonio fallito. Dopo anni passati a fingere di essere diverso infatti è finalmente venuto a patti con la sua sessualità, mettendo fine a quel matrimonio che lo vide anni fa, a soli 22 anni giùà padre. Dopo la separazione il rapporto con il figlio non è stato dei migliori ma finalmente le cose sembrano essersi risolte. Negli ultimi cinque anni l'uomo ha frequentato qualcuno ma non è riuscito mai a costruire nulla di serio, insomma la sua vita è un via vai tra ufficio e casa. Questo finchè un giorno nel suo studio non arriverà un tirocinante che lui conosce bene.
Cooper è un amico di scuola di Ryan, il figlio di Tomas. E' un neolaurato in architettura e con la speranza di fare carriera si butta a capofitto in quel tirocinio. Il suo capo però si rivela essere proprio l'affascinante padre del suo vecchio amico, un uomo attraente e sexy che non dimostra per nulla la sua età.
I due inizieranno a lavorare fianco a fianco, Thomas sarà un mentore per lui, un bravo insegnante. Cooper lo stima sia come architetto che come uomo, e più i due si conoscono più l'aria si carica di elettricità. Thomas cerca di resistere alla tentazione perchè Cooper è inengabilmente un bel ragazzo, ma un suo tirocinante e soprattutto ha 22 anni meno di lui!
Cooper però non si arrende, Thomas lo affascina, lo vuole, lo desidera e al diavolo a d'età! 


"L’aria si era fatta elettrica e il mio cuore batteva freneticamente. Cooper schiuse la bocca per dire qualcosa, qualcosa che ero sicuro di non voler sentire, così mi sbrigai a tornare alla mia scrivania per mettere spazio tra di noi. Gesù Cristo. Non ero lucido, riuscivo a malapena a respirare. Era solo un ragazzino, per la miseria. Aveva l’età di mio figlio.
Non avrei dovuto guardarlo in quel modo, né trovarlo attraente. O intelligente. Sveglio. Divertente.
Non avrei dovuto gradire il modo in cui i suoi occhi si illuminavano quando imparava qualcosa di nuovo. Né le sue labbra incurvate in un sorriso. Non avrei dovuto chiedermi se fossero morbide e come sarebbe stato sentirle contro le mie.
Oh, cazzo."


I due trascorrono diverse settimane a stretto contatto, si conoscono, si confidano e si avvicinano sempre di più. Ma la loro è una relazione segreta: nessuno può scoprirla perchè la carriera di Coop ne sarebbe stravolta. Vedersi in segreto è difficile così come non potersi baciare alla luce del giorno o cenare insieme in un ristorante. Così anche le cose più semplici diventano difficili e nel frattempo la portata dei loro sentimenti inizia a crescere ma nessuno dei due riesce ad ammetterlo e fare il primo passo. Perchè renderlo ufficiale lo renderebbe tremendamente vero e ciò porterebbe con se tutta una serie di conseguenze.
Ma il loro segreto non durerà a lungo e la loro relazione sarà messa a repentaglio e ogni più piccola cosa rischia di mandare tutto all'aria.
La differenza di
età è innegabilmente tanta, ma quando sono insieme nessuno dei due sembra curarsene, perchè i loro occhi si parlano e i loro corpi comunicano.
La passione tra i due è incontenibile e Coop darà del filo da torcere a quel vecchietto di Thomas. :)




"«Non durerò molto,» dissi. «Mi piaci troppo.»
Cooper portò una mano tra di noi fino ad afferrarsi il sesso e massaggiarlo a ritmo con le mie spinte. «Ho bisogno di venire ancora.»
Oh, merda.
Mi feci indietro per dargli più spazio, così da poter vedere quanto gli piaceva. Cazzo. Era davvero troppo. «Dio, Cooper, vieni ancora per me.»"



Quando il tirocinio del giovane arriva alla sua conclusione la paura di entrambi rischia di rovinare tutto, perchè il loro è un futuro incerto. Entrambi dovranno cercare di superare i pregiudizi e la paura delle parole delle persone e dei loro giudizi. La loro è una relazione nata da poco ma intensa e che gli rende difficile ragionare e spesso li porta ad essere troppo impulsivi. I litigi non mancheranno ma i drammi non saranno eccessivi.
Riusciranno a risolvere i loro problemi?

Coop e Tom mi sono piaciuti un sacco e sono stati ben caratterizzati: Coop è adorabile, con quella sua timidezza mascherata, con quella sua intraprendenza e a tratti spavalderia e sopratuttto con la sua ironia. Tom è invece un uomo molto saggio e gentile, che si ritrova a provare inaspetattamente un qualcosa di forte per un ragazzo giovane e molto diverso da lui ma che non può fare a meno di desiderare. Insieme li trovo assolutamente perfetti!
Romanzo scritto molto bene, con uno stile semplice e diretto. La lettura non annoia mai e il ritmo rallenta solo nelle parti più descrittive e dettagliate in cui i due protagonisti sfoggiano la loro conoscenza e passione per l'architettura, cosa che hanno in comune e li avvicina. Il romanzo non è troppo corposo e questo rende la lettura piacevole e non pesante, portando il lettore ad avvicinarsi anche alla parte più tecnica dell'architettura ma senza trovarlo pesante.
Ora sono curiosa di scoprire cosa ci attende nei volumi successivi di questa serie! - Ale



VALUTAZIONE


0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos