mercoledì 21 febbraio 2018

Recensione: "Magnifico Assedio" di Emily Pigozzi

Pubblicato da AlessiaM a 17:20:00
Ben trovati Readers! Oggi vi parlo del nuovo romanzo self dell'autrice Emily Pigozzi (di cui ho amato 'Il mio vento di primavera', recensione QUI) dal titolo "Magnifico Assedio" e pubblicato il 15 Gennaio 2018!

Titolo: Magnifico assedio
Autore: Emily Pigozzi
Genere: Erotic Romance
Editore: Self Publishing
Pagine: 220
Data di pubblicazione: 15 Gennaio 2018

Trama: Per Fabrizio Brandi, ex parà della Folgore e ora ispettore di polizia della Criminalpol, il lavoro è la cosa più importante e lo basa totalmente sull’ istinto: lui è la carta pazza, quella che sconvolge tutto e va oltre le regole senza farsi domande. Almeno finché ilsuo nuovo incarico non lo mette alla prova: Nina Orlando, giovane e bellissima, è la figlia di un importante uomo d’affari divenuto collaboratore di giustizia, e Fabrizio viene assegnato alla scorta che dovrà accompagnarla al sicuro in una località sconosciuta. Nina è viziata, ribelle, abituata ad avere tutto ciò che desidera, ma anche terribilmente sensuale. Lontani dai loro mondi e costretti a stare insieme i due non potranno che fare scintille, in un crescendo di attrazione impossibile da controllare…
 

Recensione: Questa è la storia di due anime spezzate ma forti, complicate e distrutte, che si incontrano dando vita ad un qualcosa di speciale, unico e soprattutto inaspettato.

Fabrizio è un ex parà della Folgore e ora ispettore di polizia, ama ricevere e dare piacere e il sesso semplice e senza complicazioni, è un uomo bellissimo e altrettanto complicato e dedito al lavoro, del quale è quasi ossessionato, usandolo come valvola di sfogo per tutti i suoi problemi. Il suo passato nasconde un periodo di serie difficoltà, di sofferenza, di dolore e di incertezze che non sono mai andate via completamente, ma Fabrizio cerca di non pensarci buttandosi a capofitto nel lavoro e nella frenesia della vita quotidiana. Non ha mai conosciuto l’amore, nemmeno quello familiare, non sa cosa significhi essere importante per qualcuno né tenere ad una persona. La sua impulsività lo porta spesso ad osare, a buttarsi nel vuoto anche a lavoro e questo spesso fa’ infuriare i suoi superiori che credono che su di lui non ci si possa completamente fare affidamento. Ma lui è intenzionato a tenersi stretto il suo nuovo impiego, però tutti i suoi buoni propositi però vengono messi in discussione quando incontra lei, Nina.


“Affondo deciso dentro di lei, una, due, tre volte, senza riuscire a fermarmi.
È stupenda sopra di me, la cosa più perfetta che abbia mai visto in vita mia. L’unica.
Veniamo insieme, senza freni, mentre le rovescio dentro tutto quello che sento.
Senza voler tornare indietro.”


Antonia, detta Nina è una ragazzina forse ancora immatura, abituata ad ottenere sempre quello che vuole e ad essere viziata e coccolata dal padre dopo la morte della madre. Un giorno però la sua vita viene messa sotto sopra quando al risveglio dopo una delle solite serate pazze passate con gli amici, la sua casa viene invasa dai poliziotti e messa sotto sopra. Nina non riesce a capire il perché di quella forzatura improvvisa, ma scoprirà che dietro tutto questo c’è un motivo serio e che mai avrebbe sospettato. Il padre infatti è un criminale immischiato nel riciclo di denaro sporco, ovviamente all’insaputa della figlia. Inoltre, questa sua attività illegale lo ha portato ad avere molti debiti e soprattutto molti nemici ed ora, la vita di Nina è in pericolo.


“La notte è nostra complice. Nessuno ci cerca, per adesso siamo solo un ragazzo e una ragazza che hanno seguito i loro istinti, che si sono presi ciò che desideravano. Domani la nostra vita ci chiederà il conto, e davvero non so come potremo comportarci. Ma so che questa notte il sesso con
Fabrizio mi ha portata via dall’abisso di dolore e di incredulità che mi ha avvolta in tutti questi giorni.
Alla fine mi addormento a mia volta, vincendo l’eccitazione che ancora provo”


La polizia dunque la inserisce in un programma di protezione e la scorta in un luogo segreto, affidando la sua incolumità a degli agenti speciali. Uno di questi è proprio Fabrizio che viene coinvolto in questo caso per dimostrare una volta per tutte ai suoi superiori di essere bravo nel suo lavoro.

Ed è così che l’universo di Nina entra in rotta di collisione con quello di Fabrizio: Fabrizio ha l’obbligo di occuparsi di lei e di proteggerla, ma allo stesso tempo l’atteggiamento irrispettoso della ragazza ed i suoi continui capricci mettono a dura prova la sua pazienza. E come se non bastasse non riesce a fare a meno di sentirsi attratto e inspiegabilmente per giunta, da Nina, che con la sua bellezza, semplicità e purezza lo ha rapito fin dal primo sguardo. Fabrizio non può lasciarsi andare, non può abbandonarsi al desiderio come invece vorrebbe, non può mischiare il dovere con il piacere e così tenta in tutti i modi di trattenersi e di allontanarla. Ma Nina non gli renderà le cose facili: anche lei è rimasta immediatamente affascinata dalla bellezza di quel ragazzo misterioso, non può fare a meno di desiderarlo e di volerlo. Si accorge della resistenza di Fabrizio ma tenterà in tutti i modi di metterlo in crisi e di far vacillare la sua compostezza, tentandolo e seducendolo utilizzando tutte le armi a sua disposizione.
E Fabrizio cederà perché il desiderio di lei e il richiamo della sua pelle, sono più forti di qualunque sua resistenza. E così i due si lasceranno andare ad una passione sfrenata, ad un fuoco che divampa e la cui fiamma è impossibile da spegnere. I loro corpi si cercano, si toccano, si desiderano: l’autrice descrive abilmente in maniera molto chiara e diretta le scene di sesso tra i due, esplosive e coinvolgenti, erotiche e sensuali al massimo, ma senza mai esagerare ne’ essere volgare. I due si sfidano, si stuzzicano e lottano per vincere in uno scontro fatto di sguardi, di tocchi e di parole. 


“Quello che provo è travolgente, e mi spaventa mentre la mano scende su e giù veloce, sul membro così duro da farmi male. Mi lascio andare a un orgasmo violento e spossante, abbandonandomi tra gli scrosci d’acqua contro la parete bagnata, mentre dentro il cuore sento risuonarmi forte un qualcosa che non conosco. È troppo tardi per fermarlo, perché questo qualcosa esiste già. Qualcosa che mi fa una fottuta paura, perché stavolta capisco che non posso controllarlo.”


Nina sembra una ragazza superficiale e ingenua ma nasconde in realtà una grande fragilità: la difficile situazione che sta vivendo è delicata e lei rischia di crollare da un momento all’altro, schiacciata dal peso di tutto il suo dolore. Ma Fabrizio la agguanta giusto in tempo, le impedisce di cadere, di spezzarsi definitivamente, di annientarsi. I due sono sempre più vicini: i loro corpi si toccano, le loro anime si parlano. Condividono piccoli momenti, si confidano, si raccontano, rivelano i loro segreti e i loro più profondi desideri. Pian piano nasce un amore che evolve naturalmente, un legame che nessuno avrebbe potuto prevedere e che li vede sempre più uniti, sempre più come una cosa sola.


“Fabrizio scivola di nuovo nel sonno. E io resto ferma a guardarlo, grata di essere insieme a lui, con un nodo che mi serra la gola e le lacrime finalmente libere di uscire.
E' un pianto che sembra senza fine, dolce e doloroso insieme.
Per il mio passato e il mio futuro.
Un pianto che sa d'amore.”


Il pericolo però non è del tutto scampato ma è sempre lì, in agguato e la loro sarà una corsa contro il tempo. Gli eventi non sono a loro favore, il mondo intero sembra contro di loro, Ma ormai non possono più fare a meno l’uno dell’altro, non possono rinunciare a quello che hanno e che per la prima volta sentono di volere nella loro vita. Riusciranno Nina e Fabrizio a vincere contro tutto e tutto? O il loro amore è destinato a soccombere?
Non mancheranno dei colpi di scena che ci sorprenderanno e momenti che ci lasceranno con il fiato sospeso e con il desiderio irrefrenabile di scoprire cosa succederà nelle pagine successive del romanzo.
La lettura scorre fluida e con un ritmo serrato senza forzature ne rallentamenti anche nelle parti più descrittive; lo stile dell’autrice è chiaro, diretto e molto curato, la trama è ben articolata senza buchi narrativi e la caratterizzazione dei personaggi ben riuscita. Entrambi maturano, crescono e ricavano qualcosa di positivo da tutta questa storia e dalle difficoltà che devono superare e che li mettono continuamente a dura prova.
Ho amato questo romanzo dall’inizio alla fine ed in ogni sua parte: una storia innovativa ed originale, particolare ed unica in cui l’autrice si è discostata dal suo solito modo di scrivere cimentandosi in questo nuovo genere.  E a mio avviso l’esperimento è perfettamente riuscito!

Che altro dirvi? Se non l’avete ancora letto, correte ad acquistarlo e lasciatevi conquistare dalla storia di Nina e Fabrizio e dal loro ‘magnifico assedio’. - Ale


 VALUTAZIONE

2 commenti:

Emily Pigozzi on 24 febbraio 2018 14:07 ha detto...

Grazie mille per questa bellissima recensione! :)

AlessiaM on 25 febbraio 2018 15:49 ha detto...

Grazie a te! <3

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos