lunedì 2 aprile 2018

Recensione: "Qualcuno come te" di Katherine Louise

Pubblicato da AlessiaM a 17:12:00
E' uscito il 17 Dicembre il secondo volume della 'The Heroes Series' di Katherine Louise dal titolo "Qualcuno come te", ve ne parlo in questa recensione!

Aggiungi didascalia
Titolo: Qualcuno come te
Autrice: Katherine Louise
Genere: Contemporary Romance
Editore: Self
Data di uscita: 17 dicembre 2017
Prezzo: 1,49 cent
Link d'acquisto: Amazon

Trama: La sto punendo, lo sto facendo da anni perché adesso mi vuole e quando la volevo io lei non mi ha fermato, non mi ha chiesto di restare – Elijah 

Quinn era il passato, Hope era la sua sostituta, era quella che aveva lasciato l’Inghilterra per andare a vivere con una vecchia zia in America – Hope

Elijah Reed si è nascosto dietro un finto lavoro per molto tempo, per proteggere la sua famiglia, ma la verità è venuta fuori. Dopo aver salvato la vita a uno dei suoi migliori amici non ha più potuto mentire su chi è: un agente speciale della S.W.A.T. Il suo è un lavoro duro, dove gli occhi vedono molto e il cuore deve restarne fuori, dove il rischio di restarne coinvolti è troppo grande.
Hope sta per laurearsi. Vive in periferia, adora i suoi amici, ma verso uno di loro prova molto di più. Non sa come tutto sia andato in malora. Lei ed Elijah erano migliori amici un tempo, poi lui era partito per il militare e lei non aveva avuto il coraggio di chiedergli di rimanere. Non ha nessuno al mondo, se non loro e Julian, un ricordo in carne e ossa del suo passato. Purtroppo per lei, però, non è l’unico ricordo, qualcosa di oscuro sta per ritornare, chi era e da cosa è scappata torna con prepotenza per portare a termine un vecchio ordine.
Sentimenti, amore e passione si mischieranno, ma anche pericolo, dolore e passato. Riusciranno a superare i nuovi ostacoli che gli sbarreranno la strada? Faranno le scelte giuste o finirà tutto, per sempre?



Recensione:  La storia di Elijah ed Hope è costellata di alti e bassi, di litigi e abbracci, di avvicinamenti e lontananze. Hope è una ragazza con un passato alle spalle dal quale ha tentato di fugire fin da giovanissima tentando di ricostruirsi una vita. Proprio quella nuova vita l’ha portata a conoscere Elijah del quale si è innamorata a prima vista: il ragazzo si è sempre dimostrato freddo nei suoi confronti, ma in Hope c’è sempre stata una flebile speranza che un giorno lui l’avrebbe notata. Erano migliori amici, si confidavano, si volevano bene, ma lei voleva qualcosa di più. Un giorno però è andato tutto in pezzi quando lui decide di partire per il militare, abbandonandola senza mai guardarsi indietro.

Hope ne è rimasta fortemente ferita decidendo poi di cercare di mettere un punto alla situazione. Ma Elijah poi è tornato, portando con sé misteri e segreti, rimanendo sempre a distanza da lei e dai loro amici e senza mai aprirsi completamente. Questo fino al giorno in cui il segreto su quale fosse il suo vero lavoro è venuto a galla quando un suo amico era in pericolo e lui ha tentato di salvarlo. Essere un agente speciale della S.W.A.T non è per nulla facile, comporta tante rinunce e sacrifici e soprattutto la necessità di tenere sempre tutto sotto controllo senza lasciarsi trasportare dai sentimenti.  Il suo rapporto con Hope è fatto da sentimenti di odio-amore che li portano a scontrarsi fortemente e a litigare, ma poi entrambi non possono fare a meno di tornare dall’altro.
Ad un certo punto però il passato di Hope tornerà a farsi vivo e la sua vita sarà in pericolo, a quel punto si ripresenterà un ragazzo del suo passato Julian, che non ha ancora rinunciato a lei. Ciò porterà altro scompiglio ed Elijah dovrà una volta per tutto venire a patti con i sentimenti che prova per lei, prima che sia troppo tardi e che la perda per sempre. E così tra una missione e l’altra, tra un misto di adrenalina e pathos, la lettura ci accompagna nelle coinvolgenti vicende di questi due protagonisti che pur essendo completamente diversi, sono fatti l’uno per l’altra. Ascoltare i propri sentimenti potrebbe essere l’unica soluzione in grado di portare serenità e felicità nei loro cuori e quando finalmente i due cederanno alla passione, non riusciranno più a fermarsi. Ma la passione che c’è tra loro, è solo una piccola parte di quell’amore che in entrambi è nato lentamente e che ora è più forte che mai. Quell’amore li porterà a rischiare la propria vita pur di non vedere l’altro soffrire, ma le cose non saranno per nulla facili. Cosa succederà? 


“Mi presi cura di lei, le lavai il corpo con la sua spugna e il suo bagnoschiuma. Mi resi realmente conto di quante sue cose c’erano in quella casa e di come non avrei più potuto farne a meno. La abbracciai da dietro, attirandola contro il mio petto e restammo lì per non so quanto tempo. Era con me, era fra le mie braccia, nessuno me l’avrebbe portata via. Lei era la mia donna. Lei era la mia unica ragione di vita.”


Romanzo che si legge tutto d’un fiato anche grazie alla sua brevità e ad un linguaggio semplice e diretto: le scene dove i due litigano e si punzecchiano sono super divertenti, e quelle dove si uniscono anima e corpo sono super coinvolgenti e mai volgari, ma anzi sempre con la giusta dose di passione ed amore. La suspance che si avverte ti tiene con il fiato sospeso ed incollato alle pagine fino alla conclusione della lettura, che ci lascia soddisfatti in alcune cose che riguardano loro due e sorpresi per altri aspetti che preparano il terreno al terzo romanzo di questa serie. Che altro dirvi? Se ancora non l’avete iniziata, sbrigatevi! - Ale


VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos