martedì 24 luglio 2018

Recensione: "La mia scommessa sei tu" di Manuela Ricci

Pubblicato da AlessiaM a 16:35:00
Ben trovati! Oggi vi parlo del nuovo romanzo di Manuela Ricci "La mia scommessa sei tu",  primo volume della The Bruins Series.

Titolo: La Mia Scommessa Sei Tu
Autrice: Ricci Manuela 
Serie: #1 The Bruins Series
Data uscita: 10 luglio 2018
Genere: Romance Sport Young Adult

Trama: Quando l’amore diventa un gioco pericoloso…
Logan James Johnson, tra i ragazzi più popolari della UCLA Bruins University, può avere tutto ciò che vuole servito su un piatto d'argento. Essere la stella del Football del Campus, gli ha aperto molte più porte di quanto potesse mai immaginare. Avere una ragazza che cada ai suoi piedi, grazie al suo sguardo magnetico, non è di certo un problema, come non lo è, essere circondato da amici, e partecipare a serate di Gala per l'importanza del suo prestigioso cognome. Ma dietro il suo sorriso ammaliante, e quei modi spavaldi, si nasconde la tristezza per ciò che lo attende una volta terminati gli studi. Un incontro casuale e fastidioso con Carrie Murphy, una matricola appena arrivata alla UCLA, lo porta a distrarsi da quel pensiero sempre fisso nella sua testa. Lei sembra diventare quasi un’ossessione per Logan, il ragazzo da zero-impegni-solo-sesso. Non riesce a togliersi dalla mente quello sguardo, la sua voce irritante, e il modo di arricciare quella bocca così carnosa. Si sente in qualche modo legato a lei, senza riuscire a capirne bene il perché. Una scommessa contro sé stesso, per dimostrarle che ciò che precede la sua fama, non è il reale riflesso con il quale Carrie si trova costantemente a scontrarsi. Ma Carrie non è come le altre ragazze, che hanno riempito l'agenda personale di Logan. Lei ha solo tempo per lo studio, per raggiungere il sogno di laurearsi in medicina, e la sua promessa, è proprio quella di mantenere le distanze dai ragazzi come Logan James Johnson. Ma sarà solo questo il motivo per cui Carrie cerca disperatamente di stargli alla larga, di evitarlo o forse c’è dell’altro? Una corsa per segnare il touchdown più importante della sua vita, ma se la palla gli sfuggisse di mano proprio ad un passo dalla meta?

Recensione: Ed eccomi ad avere tra la mani un altro romanzo di questa promettente autrice che ci ha abituato a storie tormentate e delicate al tempo stesso negli argomenti trattati.
I due protagonisti di questo romanzo sono Logan e Carrie, due personaggi che impareremo a conoscere pagina dopo pagina ma che grazie alla bravura dell’autrice, riusciranno sempre a sorprenderci.
Logan studia alla UCLA ed è il quarterback dei Bruins, è un ragazzo molto bello ed attraente con una promettente carriera davanti e le aspettative della sua facoltosa famiglia a cui dover dare risposta; è abituato allo sfarzo, alla ricchezza, ad avere sempre ciò che vuole, ragazze comprese. Ma al tempo stesso quella vita che sembra un idillio agli occhi di tutto gli altri, per lui è quasi una gabbia, una catena che lo tiene legato e lo obbliga a fare cose che non vuole, come studiare per diventare dottore come deciso dal padre. Il suo sogno invece è quello di giocare a football ed in quello sport è dannatamente bravo, peccato però che il padre non ha nessuna intenzione di fargli sprecare tempo ad inseguire un sogno che non gli darà mai la stessa sicurezza che la carriera di medico può dargli. Quando la sua strada incontra Carrie, capisce immediatamente che quella ragazza deve essere sua, ma più lui si avvicina più lei si allontana. 

Carrie è appena arrivata alla UCLA, dove ha da sempre voluto studiare, portando con sé un bagaglio di esperienze che l’hanno segnata profondamente e che condizionano ogni suo comportamento. Lontana da quella casa dove non respirava più e dal suo paese, spera di poter ricominciare da zero e focalizzarsi sui suoi studi e sul suo futuro. Lei è una ragazza di una bellezza particolare, non appariscente, ma che sa come rapire lo sguardo di qualcuno, eppure sembra volersi nascondere dagli occhi di tutti, soprattutto da quelli di Logan. Quando infatti Logan mostra interesse verso di lei, la sua prima reazione è quella di allontanarlo in tutti i modi possibili, anche a costo di farsi odiare, perché lei non può permettersi di illudersi, cedere ancora una volta e rompersi di nuovo, perche questa volta potrebbe essere per sempre. Logan però sembra deciso e risoluto e così la corteggia, la assilla, la provoca continuamente; per lui, lei è diventata una vera e propria sfida, la prima ragazza a non cedere al suo fascino e alla quale sembra disposto a mostrare ciò che nasconde dietro quella maschera di sfacciataggine e sicurezza. Ma Carrie non sembra essere minimamente interessata a lui, e questo lo disorienta. I due si scontrano continuamente, se ne dicono di tutti i colori, e spesso alcuni comportamenti di lei potremmo non condividerli e ritenerli forse troppo esagerati; ma sebbene in realtà in questo volume l’autrice non ci rivela nulla facendoci solo intuire i motivi delle sue profonde cicatrici, sono sicura che quando tutto verrà rivelato, forse nel prossimo volume della serie, potremmo spiegarci alcune sue azioni.   


“Sto lottando per continuare ad annegare, perché riemergere, significa ammettere di provare qualcosa per lui, e preferisco non provare niente, che sentirmi in balia di sentimenti che sarebbero capaci solo di distruggere entrambi.”


Più loro litigano e si allontanano, più il destino pare volerli insieme e li farà incontrare costantemente, facendogli condividere tanti momenti che li avvicinano sempre di più e la corazza di Carrie inizierà a cedere lasciando un po’ di spazio per far entrare Logan. Quando le cose sembrano andare per il meglio però già sappiamo che quella è solo la quiete prima della tempesta e, il passato di Carrie che non è mai andato via, tornerà a bussare alla sua porta. Riuscirà Logan a conquistare la fiducia della sua Carrie e a non risentirsene dei suoi mille cambi d’umore e delle sue continue fughe?
Logan e Carrie sono due personaggi molto diversi: il primo forse anche per il modo in cui è cresciuto e ciò a cui è abituato, è molto deciso, sicuro, spigliato, con un alone di oscurità che ancora non ci è stata mostrata del tutto, combattivo nel momento in cui decide di avere qualcosa e al momento giusto dimostrerà anche una buona dose di dolcezza che diciamocelo, non guasta mai; lei è molto fragile ed insicura, bloccata su mille aspetti e incapace di lasciarsi andare, spesso molto lunatica ed un personaggio difficile da capire. Non mancheranno i momenti carichi di tensione e pathos, fraintendimenti e battibecchi, personaggi secondari da detestare o da adorare, ognuno di loro con un buon potenziale e che spero verrà messo in campo nel prossimo volume della serie. Non vedo l’ora di sapere cosa succederà tra Logan e Carrie e in che modo affronterranno ciò che verrà, di scoprirli magari in una nuova versione più unita e forte e soprattutto di sapere se l’autrice ci rivelerà i segreti di quel misterioso passato ancora oscuro.  - Ale



VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos