giovedì 12 luglio 2018

Recensione: "Laurent e la Bestia" di K.A.Merikan

Pubblicato da AlessiaM a 08:30:00
Ben trovati! E' uscito il 9 Luglio per Quixote Translations il primo volume della serie Kings of Hell MC di K.A.Merikan intitolato "Laurent e la Bestia". Ve ne parlo in questa recensione!

TITOLO: Laurent e la Bestia
TITOLO ORIGINALE: Laurent and the Beast
AUTORE: K.A. Merikan
AMBIENTAZIONE: Maine - USA
SERIE: Kings of Hell MC #1
TRADUZIONE: Alex Krebs per Quixote Translations
PAGINE: 450 circa
GENERE: Dark travel time
FORMATO: E-book
PREZZO: € 4,99 su Amazon (disponibile su KU)
DATA DI USCITA: 9 Luglio 2018

TRAMA: Niente può fermare il vero amore. Nemmeno il tempo. Nemmeno il diavolo in persona.
1805. Laurent. Servo a contratto. Desidera disperatamente sfuggire da una vita che sta andando in rovina.
2017. Beast. Vice presidente del club motociclistico Kings of Hell. I suoi pugni parlano per lui.
Beast è rimasto sfigurato in un incendio, ma ha coperto la sua pelle di tatuaggi per assicurarsi che nessuno confondesse le sue cicatrici con segni di debolezza. L’incidente non ha solo danneggiato il suo corpo, ma ha trafitto anche la sua anima e la sua autostima, così lui si è chiuso in un guscio di violenza e caos dove nessuno può raggiungerlo.
Fino a quella sera, almeno, quando nella sede del suo club trova un giovane uomo ricoperto di sangue. Dolce, innocente, bello come un angelo caduto dal cielo, Laurent colpisce Beast al cuore. Il giovane è così alla deriva nel mondo che lo circonda ed è un tale insondabile mistero che Beast non riesce a impedirgli di farsi strada attraverso la corazza che è il suo cuore.
Nel 1805, Lauren non ha famiglia non ha uno scopo, le prospettive per il suo futuro si stanno assottigliando. Per sfuggire alla povertà, usa la sua bellezza ma gli si rivolta contro trascinandolo in una catastrofe che cambia la sua vita per sempre. Fa un passo verso l’abisso e viene trasportato nel futuro, pronto a combattere per una vita degna di essere vissuta.
Quello che non si aspetta di trovare è una brutale, goffa montagna di muscoli tatuati con un lato tenero che solo a lui è permesso toccare. Eppure, se Laurent vuole guadagnare la libertà, deve spezzare il cuore a quell’uomo che si è preso cura di lui quando ne aveva più bisogno. 
 
Recensione: Questo duo di autrici è riuscito a dare vita ad una storia profondamente originale ed innovativa, mischiando diversi generi e sfumature di cui è possibile ritrovare le tracce all’interno del romanzo ma che sono talmente ben amalgamate da rendere difficile incamerare il romanzo in un genere preciso. Io direi di definirlo Unico, perfetto così come è. Ma ora veniamo alla storia.

Laurent e Beast sono i nostri due protagonisti, due uomini molto diversi che vivono in mondi altrettanto diversi e tra loro e opposti, o anzi sarebbe meglio dire, in tempi diversi.
E’ il 1805 e Laurent è un giovane servo a contratto, disposto a tutto pur di non cadere vittima della miseria e della povertà. L’unica cosa che lo tiene in vita e gli permette di andare avanti è la sua bellezza, una buona merce di scambio che in più occasioni lo ha aiutato. Purtroppo però arriverà il momento in cui niente e nessuno potrà aiutarlo e proprio a quel punto la sua vita subirà una svolta importante che cambierà completamente le sorti del suo futuro. Sarà la disperazione, lo sconforto e il desiderio di salvare le sue sorti che trasporteranno Laurent in un vero e proprio viaggio attraverso il tempo.
Arriviamo così al 2017 dove conosciamo Beast, vice presidente del club motociclistico Kings of Hell. Beast è un uomo profondamente segnato nel corpo e nell’anima da un passato doloroso e traumatico: tanti anni fa è riuscito infatti a sfuggire ad un incendio ma non del tutto illeso. Il suo volto infatti è rimasto sfigurato e l’uomo, pur di non mostrare a nessuno le sue cicatrici, le ha ricoperte di tatuaggi, deciso più che mai a non mostrare mai a nessuno il minimo segno di debolezza. Da quell’incendio però lui non è più quello di un tempo, terribilmente insicuro su tutto e soprattutto con un’autostima inesistente. D’altronde, cosa mai potrebbe offrire con quel corpo e quell’anima deturpati?

Come potrebbero mai comunicare due persone, due mondi così diversi? Eppure, quando una sera le loro strade si incontrano, ciò cambierà il loro destino. Laurent si ritrova in un mondo che non capisce, con modi di fare, di parlare, di vestirsi a lui sconosciuti e sarà proprio Beast ad aiutarlo, ad insegnargli ad essere se stesso e al tempo stesso ad adattarsi alla novità. E piano piano, silenziosamente e inconsapevolmente, anche Beast cambierà grazie a Laurent che con la sua dolcezza e semplicità si fa’ strada in quel suo cuore malconcio. Laurent riuscirà a far tornare Beast a sorridere, a ridere, a fargli sentire qualcosa nel petto, ed anche lui imparerà ad andare oltre la sua maschera fatta di muscoli e tatuaggi e a scoprire una inaspettata dolcezza e gentilezza.
Ma proprio quando tutto sembra perfetto, Laurent sarà messo nuovamente alla prova, perché se vuole guadagnarsi la libertà una volta per tutte dovrà spezzare il cuore di Beast, l’uomo meraviglioso che ormai fa parte del suo mondo. Cosa accadrà?


“Laurent baciò Beast sotto la mascella. Le sue labbra erano così morbide e il suo tocco così tenero che faceva quasi male essere così mostruoso accanto a lui. Se Beast avrebbe potuto ridiventare l’uomo che era stato una volta, Laurent non lo avrebbe mai lasciato.”


Questo è uno dei romanzi più belli che abbia letto da qualche tempo a questa parte dove ogni cosa trova il suo posto ed è abilmente intrecciata a tutto il resto: la trama originale ed intrigante, i colpi di scena che non mancano mai in un romanzo vincente come questo, due personaggi ben delineati e perfettamente coerenti con il loro essere se stessi, due persone diverse in tutto ma che si completano a vicenda. Lo stile inconfondibile di queste autrici è il loro tratto distintivo, il loro saper mischiare ed amalgamare più generi e aspetti creando qualcosa di unico e irripetibile. Riescono sempre a delineare dei personaggi che riescono a scalfire il lettore e ad entrargli sotto pelle nonostante siano spesso distanti da noi, con mille imperfezioni e difetti. Eppure li sentiamo profondamente vicini a noi, perché ci sembra di poterli toccare con mano, di poterci parlare, di poter vedere i loro sorrisi e le loro lacrime come se davanti ai nostri occhi stesse scorrendo un film.
Lo stile è impeccabile e curato, la lettura è avvincente e scorre fluida accompagnandoci verso il finale e lasciandoci un vuoto nel cuore una volta concluso il romanzo, perché vi assicuro che Laurent e Beast rimarranno impressi nei vostri ricordi per molto. - Ale 

 
 
VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos