sabato 4 febbraio 2017

Recensione : "L'Incastro (im)perfetto" di Colleen Hoover

Pubblicato da Morena a 12:05:00
E dopo averne sentito parlare cosi tanto e dopo avermelo ritrovato ovunque ho deciso finalmente di leggerlo.




Titolo: L'incastro (im)perfetto (autoconclusivo)
Data di pubblicazione: 24 Settembre 2015
Autrice: Colleen Hoover
Editore: Fanucci - Leggereditore
Prezzo: 12, 90 €
Pagine: 352

TRAMA: Quando Tate Collins incontra il pilota di linea Miles Archer, sa fin da subito che non potrà trattarsi di amore. A dire il vero, i due non potrebbero nemmeno considerarsi amici, se non fosse che condividono un'innegabile e travolgente attrazione reciproca. Quando scoprono le carte, pensano di aver trovato l'incastro perfetto: lui non cerca l'amore e lei non ha tempo per trovarlo. Cosa c'è di più semplice? L'importante è che Tate si attenga alle uniche due regole che Miles ha imposto: non chiedere mai del passato e non aspettarsi niente dal futuro. Sembra facile, ma non lo è, perché il loro legame si fa sempre più stretto e rispettare i patti per Tate diventa sempre più arduo, fino ad apparirle impossibile. Quella che doveva essere solo una storia di passione travolgente rischia così di trasformarsi in un qualcosa di veramente spiacevole, l'ultima cosa di cui Tate avrebbe bisogno: un amore travagliato e fallimentare.

RECENSIONE: Eccomi qui a parlare finalmente di questo libro. Lo so, è ovunque e sta avendo davvero un grande successo e non potevo non leggerlo.
Quando lessi per la prima volta il titolo del libro mi domandai di cosa trattasse e di quale incastro intendesse; cosi l'ho iniziato.
Allora, premetto che il libro mi è piaciuto molto: la storia , i personaggi tutto. Io l'ho letto in soli due giorni, questo anche perché la scrittrice nello scrivere è stato molto fluida e non si è dilungata troppo  nei dettagli (ammettiamolo certe volte tutti quei dettagli appesantiscono la lettura). L'unica cosa che non mi è piaciuta molto è che quando ho iniziato a leggere mi ha dato fastidio il cambiamento, ad ogni capitolo, della persona che narrava la storia, ma niente di chè, poi mi sono abituata.
Tutto sommato l'ho trovato un libro molto interessante anche se l'ho trovato molto simile a Cinquanta Sfumature. Non so se sono stata l'unica ad accorgermi di questa somiglianza. C'è questo bel ragazzo che soffre ed è tormentato dal passato e non cerca una storia seria con una ragazza ma poi incontra lei e tutto cambia= Mr Gray, poi c'è lei Tate una ragazza normale che incontra questo ragazzo per caso e che inizialmente non vuole una relazione seria ma che poi BOOM prova qualcosa per lui e vuole di più= Anastasia (per loro inizialmente il rapporto è fatto solo di sesso poi le cose si evolvono). Vabbè a parte questo mi è piaciuto molto, soprattutto il finale, mi è piaciuto soprattutto che la scrittrice ci abbia detto del loro futuro: il matrimonio , i figli.... queste sono cose che mi commuovono e che rendono un libro bello; sapere che i personaggi di cui ci siamo innamorati hanno un happy ending.
E voi cosa ne pensate di quest' INCASTRO(IM)PERFETTO?
Alla prossima recensione!
                                                                                   -Mory


0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos