venerdì 3 marzo 2017

Recensione: "Fallen-Torment-Passion-Rapture" di Lauren Kate

Pubblicato da Morena a 14:59:00

Recensione della saga Fallen di Lauren Kate.


Trama: Basta un istante per sconvolgere un’esistenza. A cambiare quella di Lucinda, diciassette anni, è stato l’incidente in cui è morto un suo caro amico. E lei ha visto addensarsi di nuovo le ombre scure che la perseguitano da quando è bambina. Guardata con sospetto dalla polizia e da chi la ritiene responsabile della morte dell’amico, Luce – così la chiamano tutti – è costretta a entrare in un istituto correzionale. Nessun contatto con il mondo esterno, telecamere di sorveglianza, ragazzi e ragazze dal passato oscuro e disturbato sono tutto ciò che trova alla scuola Sword & Cross. E poi appare Daniel. Il cuore di Luce le dice di averlo già incontrato, ma nella sua mente si accendono solo rari lampi di ricordi troppo brevi per essere veri. Soltanto quando rischia di perderla, Daniel decide di uscire allo scoperto: i loro cuori si conoscono da sempre, da tutte le vite che Luce non ricorda ancora di aver vissuto.

Recensione: Premetto che questo libro mi è stato consigliato dalla mia collega, Alessia, diversi anni fa e io lessi solo il primo dei quattro libri, poi quando ho saputo che finalmente si sarebbe fatto un film  decisi che prima di continuare avrei visto il film e poi avrei letto gli altri libri; e così è stato.
Vedendo  il film e poi rileggendo di nuovo il primo libro devo dire che mi è piaciuto di più il film che il libro, eppure sono una a cui di solito, piacciono di più i libri che la loro versione cinematografica ma questa volta è stato il contrario. Devo dire che la saga in generale è bella, la storia di un  amore eterno e di un maledizione che costringe questi due giovani innamorati a ripetere sempre lo stesso ciclo: si incontrano, si innamorano e poi si separano di nuovo fino  quando lei Lucinda non si reincarna di nuovo per iniziare un  nuovo ciclo mentre lui Daniel è costretto ad assistere alla stesa vicenda decine e decine di volte fino a quando qualcosa cambia. Passeremo dal folle amore della giovane coppia , ai dubbi che la stessa Lucinda ha verso Daniel, all' accettazione di questo amore e alla conoscenza di chi è veramente Lucinda.
Di solito il secondo libro è quello che mi piace di più ma questa volta, come nel caso del film , quello che mi è piaciuto di più è l'ultimo cioè il quarto, e più precisamente la fine del quarto  dove finalmente scopriamo il perché della maledizione, chi è davvero Lucida è come si può spezzare la maledizione. Il finale mi ha lasciato un po l'amaro in bocca ma forse se ce ne  fosse stato un altro, non sarebbe stata la stessa cosa; comunque un  finale strappa lacrime che porta con se un bell' happy ending.
Consiglio di leggere la saga perché vi farà gioire, arrabbiare, piangere ma alla fine sarete felici di averla letta; detto questo spero tanto che facciano anche gli altri film, lo spero con tutto il cuore.
Alla prossima recensione.
                                                                                -Mory









0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos