sabato 13 maggio 2017

Recensione: "Dove vai tu" di Benedetta Cipriano

Pubblicato da AlessiaM a 14:11:00
Ben trovati Readers!! Oggi vi parliamo di  "Dove vai tu" di Benedetta Cipriano, autrice di "Lacrime in collisione".


Titolo: Dove vai tu
Autrice: Benedetta Cipriano
Genere: Contemporary Romance
Data di uscita: 13 Maggio 2017

Trama:

Keira
Sono stata tradita, illusa, umiliata.
Sono scappata.
Sono diventata un’anima, mille anime, mille corpi.
Mi sono confusa tra la gente, ho camuffato il mio dolore.
Sono il buio, sono la notte più nera e senza stelle.
Lui è la mia luce, la mia chiave d’accesso alla libertà.
Ma io non mi lascio ferire.
Io ferisco.


Dave
Lei stava scappando.
Io sono stato un complice inconsapevole della sua fuga.
L’ho rinnegata, l’ho detestata, demolita, abbattuta.
Ho provato a dimenticarla.
Ho fallito.
Ma adesso lei è qui, i suoi occhi puntati nei miei.
Mi guarda, mi sorride, mi uccide.
E io lo so, mi ferirà.

Recensione: Il primo incontro di Dave e Keira avviene per caso: Dave si ritrova infatti ad offrire un passaggio sulla sua macchina proprio a Keira. Quell'incontro però, seppur breve, rimarrà fortemente impresso nella loro memoria e scolpito a fondo nel loro cuore: quell'incontro rappresenterà per Keira il motivo per rimettere in carreggiata la propria vita.
Sarà forse nuovamente il caso, o per meglio chiamarlo destino a farli incontrare di nuovo, quattro anni dopo: entrambi però sono cambiati. Lei, è profondamente segnata dal suo passato: la delusione verso il padre in cui aveva pienamente fiducia ma che invece l'ha delusa, è un colpo che ancora non è riuscita a superare. L'unico traguardo che ha quasi raggiunto è la laurea, e sarà proprio in occasione della stesura della tesi che inconterà il Professor Hoffman, che altri non è che quel ragazzo, incontrato anni prima e che non ha mai dimenticato. 
Dave d'altro canto, è ormai un apprezzato professore di filosofia e ha Rebecca, la donna con la quale ha una relazione da molti anni. Anche per lui però le cose non sono facili come sembrano; continuando infatti con la lettura percepiamo chiaramente quanto questa relazione sia per lui per alcuni aspetti come una prigione che lo tiene incatenato in un presente che forse non sente pienamente e che delinea per lui un futuro del quale non è convinto. Nemmeno lui è mai riuscito a cancellare dalla mente quella ragazza dai capelli rosa e con due occhi profondamente tristi.

Il nuovo incontro tra i due, riporterà in superficie tutte le sensazioni legate alla prima volta in cui si sono visti, sensazioni che per quattro anni entrambi hanno custodito dentro di se, pur provando ad ignorarle.

"Se pensavo a lei immaginavo una notte stellata, di quelle che inchiodavano gli occhi al soffitto incantato dell'universo: il cielo. Lei era la mia notte. Lei era l'oscurità tempestata di stelle." 

Dove vai tu, non è solo una storia d'amore. E' una storia che parla del dolore, della sofferenza, del riscatto e delle seconde occasioni. Benedetta con questo romanzo, affronta dei temi molto delicati e di cui ci si prende sempre una responsabilità quando se ne parla nelle pagine delle proprie storie. 
Quello che Dave e Keira dovranno affrontare verso la fine del romanzo è il vero Dolore, di quelli che ti immobilizzano e che ti rendono impossibile pensare; di quelli che ti colgono all'improvviso proprio quando ti sembra che la tua vita volga per il meglio.
Tutto ciò porterà Keira a mettere in discussione il futuro che per un attimo aveva immaginato con Dave, un futuro nel quale non vuole coinvolgerlo per non paura di portare nella sua vita, ulteriori sofferenze.  
E allora li vedremo entrambi scappare più volte nei momenti difficili: perché è sicuramente più facile scappare che avere coraggio e affrontare con consapevolezza tutto ciò che la vita ci pone davanti.


Quello che questo romanzo ci propone, è un viaggio faticoso e per nulla difficile, un viaggio che va affrontato in ogni suo singolo passo tentando di non affrettare nulla. E' così che lo vivono, come un nuovo capitolo della loro vita che i protagonisti si accingono ad intraprendere; ed è proprio così che sarà il loro percorso per tutta la storia: un lungo viaggio costellato di alti e bassi. E dovranno essere pronti ad affrontare l'ultimo gradino di questa scalata verso la felicità, che richiederà tutto il loro coraggio e fiducia nel loro reciproco amore.

"Sentivo di voler conoscere le sue paure e i suoi dolori, volevo proteggerla e farla sentire al sicuro."  

Dove vai tu, è sicuramente un libro che va letto. Bisogna percepirne le piccole sfumature a cuore aperto, farsi risanare dalla dolcezza e delicatezza di questa storia che vi porterà sicuramente a convidivere con i protagonisti ogni dubbio, ogni incedisione, ogni momento di felicità come se foste anche voi a viverli. E al termine della storia, vi rimarà la voglia di ripartire dalla prima pagina e iniziare di nuovo questo viaggio insieme a Dave e Keira per rivivere nuovamente la loro storia.
Ora vi saluto, e vi do appuntamento alla prossima recensione! - Ale
 
 

L'AUTRICE:

Sono una lettrice compulsiva. Il mio mondo è fatto di carta e inchiostro, credo nelle favole e spero sempre nel lieto fine. La scrittura mi permette di volare con la fantasia, mi bastano una penna e un foglio per ritrovarmi in un posto lontanissimo, magari con uno zaino in spalla, riscaldata dal sole caldo della California, pronta ad affrontare un’avventura on the road. Sono una sognatrice, ma dato che detesto che il sogno abbia fine, quando apro gli occhi scrivo, immagino, creo un mondo perfetto del quale potermi innamorare abbandonando per qualche attimo la realtà.

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos