domenica 21 maggio 2017

Recensione: "Le regole di Hibiki" di Cristiano Pedrini

Pubblicato da AlessiaM a 21:44:00
Ben trovati Readers! Vi parliamo oggi, di un romanzo Italiano, molto apprezzato. Si tratta di "Le regole di Hibiki" di Cristiano Pedrini.

Titolo: LE REGOLE DI HIBIKI
Autore: Cristiano Pedrini
Genere: Narrativa
Numero di pagine : 242
Pubblicato con FDbook – collana “Auto da fe” 

Trama: Hibiki vive a Londra, ha diciotto anni, una vita difficile alle spalle e Owen, il suo fratellino dodicenne e malato di cui prendersi cura.
Da quando è morta la loro madre e sono rimasti soli il compito del fratello maggiore è di occuparsi della casa e delle loro vite e per questo si prostituisce, almeno fino a quando Owen non lo prega di smettere. È così che troverà lavoro come fattorino per un grande studio dove conoscerà Chris, uno dei più grandi avvocati di Londra, ricco e importante uomo d’affari che sembra irraggiungibile, ma che al tempo stesso pare subito interessato a quello sfacciato, ragazzino che tiene sempre la testa alta e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. 


Recensione: "Le regole di Hibiki" è, purtroppo, una storia tremendamente vera e reale. Quella di un ragazzo, Hibiki, che dopo la morte della madre è rimasto solo, con un fratello di cui occuparsi. Owen (il fratellino) è malato e ha bisogno di cure costose e Hibiki, pur essendo appena maggiorenne, per occuparsi delle sue cure è costretto a prostituirsi:  è con Gregory (suo amico) che lo vedremo in una delle prime scene di questo racconto e che ci mostra la realtà che è costretto a vivere. Nemmeno a lui piace farlo, ma è disposto a tutto pur di badare al fratello; semplici sono le regole che ripete come un mantra e che caratterizzano ogni sua azione.

“Toccami, fai quello che vuoi… mi disse al nostro primo incontro, ma non credere di poterti innamorare di me… ed evita di perdere tempo a farmi stupidi regalini; io non sono un animaletto da compagnia”. 

Owen però vede il fratello sempre più abbattuto e frustrato per la situazione e così lo convince ad abbandonare quella strada, fissandogli a sorpresa un colloquio di lavoro presso uno studio di avvocati. Sarà proprio grazie ad Owen dunque, che Hibiki conoscerà Chris, uno degli avvocati più importanti di Londra e suo nuovo capo. Chris rimarrà affascinato dalla delicatezza di Hibiki, e dal primo momento in cui i loro sguardi si sono incrociati ha capito che quel ragazzo nascondeva più di quanto mostrasse agli altri. Hibiki d'altro canto, è spiazzato dalla situazione: per la prima volta gli capita si sentire sensazioni mai provate, un senso di pace e di appartenenza verso quell'uomo che quasi non conosce ma che quando guarda negli occhi, lo fa sentire a casa. Chris lega fin da subito con Owen, che finalmente è felice di vedere il fratello stare insieme a qualcuno che tenga a lui; ma i pericoli sono dietro l'angolo e i personaggi malvagi ci sono anche in questa storia. La gelosia, l'invidia e l'odio di chi non ha ottenuto ciò che voleva dalla vita e non accetta che un ragazzo semplice come lui, possa arrivare dove loro non sono mai arrivati. E così, il lavoro di Hibiki, sarà messo più volte a rischio, complice Gregory (che scopriremo poi lavorare proprio nello stesso studio legale) ed altri suoi colleghi.

L'amore appena sbocciato, ma già così forte tra Chris ed Hibiki, verrà messo più volte alla prova: diversi saranno i personaggi e le trame che si muoveranno intorno a loro e che li coinvolgeranno attivamente.
Hibiki, teme che se Chris venisse a conoscenza di cosa faceva per vivere prima di conoscere lui, ne rimarrebbe disgustato. Invece quest'ultimo lo stupisce positivamente: lo apprezza per ciò che è, per aver lottato per il fratello e per aver avuto la forza di dire basta e di aver cercato un lavoro onesto e rispettabile. Vede in Hibiki tutta la sua dolcezza, ingenuità e sopratutto, a discapito di tutto, l'innocenza di quegli occhi che sembrano voler parlare.  La loro storia ci farà sorridere e sospirare, perchè sembra proprio perfetta e tutto ciò che si potrebbe desiderare nella vita.

Ed è così, con estrema leggerezza (nonostante i temi affrontati), naturalezza e semplicità, che l'autore ci accompagna in questa lettura che fin dall'inizio promette bene: assisteremo alla crescita di un ragazzo che imparerà ad amare e a farsi amare per la prima volta in vita sua. Lo vedremo prendere in mano la propria vita e rimettersi in piedi, affidandosi e soprattuto fidandosi della persona della quale si è innamorato e che vuole accudirlo, proteggerlo e appoggiarlo. Questa è la bellezza del personaggio di Chris, che saprà essere per Hibiki, il motivo della sua rinascita. Questi due personaggi stupiscono per la loro naturalezza, per il loro essere a proprio agio nel mostrarsi agli altri per ciò che veramente sono e nella loro diversità; una diversità che in questa storia è valorizzata e non condannata.

Per tutti questi motivi, vi consiglio la lettura di questo romanzo e a chi lo ha già letto, suggerisco di rileggerlo ogni tanto, che male non fa!
Alla prossima recensione! - Ale

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos