sabato 8 luglio 2017

Recensione: "Il mio vento di primavera" di Emily Pigozzi

Pubblicato da AlessiaM a 16:27:00
Ben trovati Readers! Oggi finalmente vi parliamo di  "Il mio vento di primavera" di Emily Pigozzi edito Emma Books

TITOLO: Il mio vento di primavera
AUTORE: Emily Pigozzi
EDITORE: Emma Books
NUMERO PAGINE: 220
LINK ACQUISTO: AMAZON
DISPONIBILE IN: ebook, su tutti gli store. 


TRAMA: Giorgio considera il suo lavoro di cardiochirurgo non solo la sua missione, ma anche, e soprattutto, la sua salvezza. Quando però viene chiamato in un prestigioso ospedale inglese, è costretto a lasciare controvoglia la sua amata Roma e a trasferirsi a Londra. Alisea, italo inglese, si nasconde nel Moon Bookshop, la libreria che gestisce con la stravagante Miss Imogen nel cuore del quartiere di Paddington. Giorgio e Alisea hanno alle spalle un passato difficile e traumatico con cui fare i conti, ma se lui prova a reagire mordendo la vita e vivendola intensamente, lei ha paura di amare e di lasciarsi andare a emozioni autentiche. Sullo sfondo di una Londra che dal gelo dell’inverno si scioglie nei colori della primavera, due anime speciali si incontrano in una storia fatta di libri, canzoni e di un amore che farà battere il cuore. 



Recensione: Quella di Giorgio e Alisea è una storia che ti cattura fin dalle prime pagine del romanzo: Giorgio è un famoso cardiochirurgo, fortemente legato a Roma, la città dove ha passato tutta la sua vita. Un’importante promozione arriva per la sua carriera, ma egli non è convinto a trasferirsi a Londra perché ciò comporterebbe allontanarsi da Gloria,la sua fidanzata. Quando poi per caso o per fortuna scoprirà che quest’ultima lo tradisce con un altro uomo, Giorgio decide di accettare il progetto e parte alla volta di Londra.


Alisea, vive a Londra e lavora nella libreria Moon Bookshop ed anche se all’apparenza ci colpisce subito per la sua costante energia e solarità, nasconde nel suo passato un dolore che ancora oggi non è riuscita a curare. Sono riuscita quasi subito ad identificarmi in lei e nella sua passione per la lettura: viaggiare con la fantasia in mille mondi e mille vite ed aiutare i clienti della libreria a trovare il libro giusto; così trascorre tutto il suo tempo.


Sarà il destino a far incrociare i loro occhi e quell’incontro cambierà le loro vite; nessuno dei due è preparato ad affrontare il cambiamento che ciò porterà ma diventerà quasi impossibile negarlo. Questa storia è ricca di eventi, di luoghi, di emozioni: ogni evento, ogni azione ha il suo perché, ogni personaggio il proprio ruolo e la propria importanza: non posso dunque non citare la frizzante e simpatica Miss Imogen, un personaggio di cui se non ci fosse stato, si sarebbe sentita la mancanza.


Voglio parlare la mia lingua con lei, in questo mare di parole estranee in cui siamo sprofondati. Rivedere i suoi occhi buoni e profondi, e scoprire ciò che hanno da raccontarmi. Mi sembra una vita, il tempo che mi separa da lei. Ho una voglia nuova e quasi inspiegabile di vederla, di ridere con lei. Di invitarla fuori e di scoprire il suo mondo fatto di libri.


Giorgio dovrà abituarsi ad una nuova città, ad un lavoro ‘diverso’, a persone e modi di vivere diversi e sarà proprio nel Moon Bookshop e nella compagnia di Alisea che riuscirà a trovare quei momenti di pace e tranquillità, lontani dal ritmo frenetico della vita. Dal loro primo incontro gli tornerà costantemente in mente quella ragazza che con un solo sguardo è riuscito a rapirlo.

Alisea dovrà invece imparare a fidarsi nuovamente del prossimo, a credere nell’amore e che meriti di essere amata da un uomo come Giorgio che la fa sentire protetta ed apprezzata; tutto ciò non sarà facile, ma con il tempo le loro vite si intrecceranno a tal punto da divenire l’una parte fondamentale dell’altra.


“Stavolta è un bacio ardente, ricco, carico di desiderio. Voglio le sue labbra, il suo respiro, voglio entrare dentro di lei, nel suo corpo, nella sua vita. Non ho mai desiderato una donna così tanto, e non ho mai avuto così paura di desiderarla. Tra di noi è tutto strano, tutto sospeso. So solo che sto bene, dannatamente bene. E che questo bacio sotto il cielo di Londra è il più emozionante della mia vita.”


‘Il mio vento di primavera’ è una di quelle storie quanto più vicine possibili alla realtà: mi sono spesso rivista in Alisea, nel suo avere mille dubbi su di sé, nella sua poca autostima e fiducia nell’affidarsi ad un’altra persona. Spesso aprirsi con l’altro è difficile, perché la paura di essere delusi e di soffrire è sempre in agguato, ma Giorgio con la sua dolcezza e la sua tenerezza riuscirà ad abbattere il muro che Alisea ha creato intorno a sé e a dimostrare di essere l’uomo giusto con il quale trascorrere tutta la vita: infondo lo hanno capito tutti tranne lei!



L’autrice è riuscita con una scrittura chiara e semplice ad arrivare immediatamente al lettore; la leggerezza e la delicatezza dei personaggi a volte hanno dovuto fare i conti con il dolore, le paure e la sofferenza che questi provavano. Ma è riuscita a creare un perfetto equilibrio e a rendere la lettura fresca, scorrevole e soprattutto piacevole, nonostante a volte possa venir voglia di prendersela con qualcuno e sono certa capirete chi!

I momenti che Alisea e Giorgio passavano insieme, li ho vissuti sulla mia pelle e insieme a loro avvertivo le  sconvolgenti emozioni e sentimenti che provavano. Per le inguaribili romantiche come me, questa storia farà bene al cuore e all’anima e anche le scene più intime (anche quelle trattate con estrema delicatezza e semplicità) saranno parte inscindibile del loro rapporto.

Nell’ultima parte gli eventi m hanno tenuta con il fiato sospeso e con il cuore stretto in una morsa sperando in un finale felice, voi che dite? Lo avranno avuto? Per saperlo, dovrete leggere il romanzo! 









Lettura dunque super consigliata e se attraverso le mie parole avete percepito la dolcezza di Giorgio e la fragilità di Alisea, correte a leggere questa storia!

Alla prossima recensione! – Ale





VALUTAZIONE

                                     







L'AUTRICE



Emily Pigozzi scrive da sempre. Parla troppo e legge altrettanto, adora i dolci e la quiete della notte. Per diversi anni ha lavorato come attrice, prendendo parte a cortometraggi e film e partecipando a tournée che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia. È sposata e mamma di due bambini.

Il suo primo romanzo, “Un qualunque respiro” (Butterfly edizioni), è uscito nel 2014. Sono poi seguiti il romance “L’angelo del risveglio” (Delos digital) e “Il posto del mio cuore”, un rosa di formazione, uscito a fine 2015 per la 0111 edizioni. Nel 2016 ha invece pubblicato “Aspettami davanti al mare” e “Danza per me”, entrambi per la collana Youfeel di Rizzoli.

“Un piccolo infinito addio”, il suo primo romanzo in self publishing, è uscito nel 2017 rimanendo per diverse settimane nella classifica top 100 di Amazon.

I libri di Emily sono disponibili in tutti gli store.
 

2 commenti:

Emily Pigozzi on 8 luglio 2017 23:45 ha detto...

Grazie di cuore per avermi letta! :)

AlessiaM on 9 luglio 2017 11:30 ha detto...

E' stato un piacere <3

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos