domenica 9 luglio 2017

Recensione: "Salvezza" di Sloane Kennedy

Pubblicato da AlessiaM a 09:00:00
Ben trovati Readers! Pochi giorni fa vi abbiamo parlato del primo volume della serie "The Protectors" di Sloane Kennedy (trovate la recensione QUI), oggi invece vi parliamo in anteprima del secondo volume della serie dal titolo "Salvezza" edito Quixote Edizioni in uscita domani.

TITOLO: Salvezza
TITOLO ORIGINALE: Salvation 
SERIE: The Protector #2 
AUTORE: Sloane Kennedy 
AMBIENTAZIONE: Stati Uniti 
TRADUZIONE: Nela Banti 
COVER ARTIST: Simply Defined Art by Jay Aheer 
GENERE: MM,Contemporaneo, 
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e Cartaceo 
PAGINE: 360 
PREZZO: 4,90 € su Amazon, Kobo, Itunes, Store QE 
DATA DI USCITA: 10 Luglio 2017



Trama: Il chirurgo ortopedico Ronan Grisham ha perso tutto, il giorno in cui l'uomo che amava gli è stato portato via in un brutale attacco. Guidato dalla sete di vendetta, impiega il suo odio per costruire un gruppo clandestino che può fare ciò che non è stato in grado di fare in quel giorno fatale... togliere la vita ai colpevoli per salvare quella degli innocenti. Ma, anni dopo, è costretto ad affrontare l'unico legame con il suo passato che non può tagliare. Sette anni dopo la perdita dei genitori in una violenta incursione a casa sua, che l'ha lasciato deturpato in modo permanente sia fuori che dentro, il ventunenne Seth Nichols sta cercando di rimettere insieme i cocci della sua vita, per poter prendere in mano le redini della multinazionale di trasporti del padre. Ma l'ultima persona che si aspettava tornasse nella sua vita è l'uomo che lui ha fatto scappare con un innocente bacio rubato. Con uno sfiorare di labbra, Seth è stato grado di fare a Ronan quello che non era riuscito a nessuno, sin dal giorno in cui Ronan stesso aveva guardato spegnersi per sempre la luce negli occhi del suo compagno. Ha fatto sì che desiderasse di nuovo. Ma Ronan non può desiderare nessuno,  meno di tutti il fratello minore del suo defunto amore. Perché anche un solo tocco di Seth potrebbe mandare in frantumi il suo mondo costruito con cura, e lui sa che non ci sarebbe possibilità di ritorno da quello, non una seconda volta. Ma quando una serie di attacchi via via più aspri contro Seth forzano Ronan a tornare nella sua vita, Seth si rende conto che quella è la sua ultima possibilità per dimostrargli che può essere l'uomo di cui il chirurgo, ora a pezzi, ha bisogno. Solo che il Ronan che ricompare non è lo stesso di cui Seth si è innamorato tanto tempo prima... 



Recensione: Avendo letto il primo volume di questa storia a pochi giorni dall’uscita del secondo, non ho fatto in tempo a  riprendermi dal coinvolgimento della storia precedente che subito mi sono ritrovata catapultata a pieno nel nuovo romanzo che devo dire non ha per nulla deluso le mie aspettative. L’autrice è riuscita ancora una volta a creare una storia coinvolgente, dolorosa, entusiasmante e romantica, una storia che fa sorridere ma anche riflettere; i protagonisti delle sue opere sono sempre ben caratterizzati e nonostante i loro difetti (infondo anche loro sono umani), riescono ad attirare la simpatia del lettore che non può fare a meno di patire, soffrire e gioire con loro durante la lettura.



I due protagonisti di questa storia sono Ronan e Seth, un uomo e un ragazzo con un passato in comune che hanno cercato di dimenticare negli ultimi anni, ma che a volte è difficile ignorare.

Ronan, ex chirurgo ortopedico, fa ora parte dei nostri ormai cari ‘Protectors’ e si ripresenta da Seth diversi anni dopo il suo allontanamento: c’è un motivo che lo ha portato a scappare via da lui e da tutti quelli che conosceva, e quel motivo è stata le perdita di Trace, il fratello di Seth nonché l’uomo con il quale aveva progettato di passare il resto della sua vita. Seth con la sua dolcezza, la sua fragilità e innocenza, era stato in grado di fargli provare ciò che dopo la perdita del compagno nessuno era riuscito a fare, ma questo lo ha spaventato e fatto scappare via: dopo aver provato una tale sofferenza non poteva permettere più a nessuno di infiltrarsi nella sua vita e nel suo cuore, soprattutto al fratellino di Trace.



“Stare vicino a lui era un bisogno che non ero in grado di spiegare, ma anche uno che avevo

smesso di cercare di negare. La mia sola consolazione era che sarei stato forte abbastanza da non

agire in base al desiderio che mi aveva consumato, da quel giorno fatale in cui avevo smesso di

vederlo come un ragazzo e iniziato a desiderarlo come un uomo. Un solo lieve strusciare delle sue

labbra sulle mie ed era diventato molto più del fratellino dell'uomo con cui avevo progettato di

passare il resto della mia vita.

La mia unica ancora di salvezza, l'unica ragione per cui non avevo preso quello che mi stava

offrendo, era che avevo promesso di proteggerlo. Ma, non appena mi aveva baciato, avevo capito

che, più di tutto, doveva essere protetto da me.”


Anche Seth è rimasto solo però: oltre ad aver perso il fratello, ha perso anche i suoi genitori e ora si ritrova a dover prendere in mano le redini della multinazionale di trasporti del padre insieme a tante altre responsabilità. Quando Ronan si presenta a casa sua, riapre una vecchia ferita che Seth aveva cercato di curare. Essere rifiutato dopo un semplice bacio e aver fatto scappare Ronan: sono questi i due momenti del proprio passato che Seth non riesce ancora ad accettare e a perdonare a se stesso. Ora che Ronan è ritornato nella sua vita, decide di dimostrargli che insieme sarebbero perfetti se solo quest’ultimo fosse disposto a dargli una possibilità: peccato che quello che ora Seth ha di fronte è un uomo completamente diverso da quello del passato. Anche Seth ora è in difficoltà e il compito di Ronan sarà quello di tenerlo d’occhio e scoprire chi ce l’ha con lui, portando i due a dover riprendere i rapporti e passare del tempo insieme.


«Te ne vai quando ho bisogno che resti e rimani quando ti dico di andartene.» Seth si spostò

e gettò le gambe oltre il bordo del lettino, ma non si alzò. «Non vuoi che ti tocchi, ma non la smetti

di toccare me. Vuoi delle risposte, ma non me ne dai.»

Seth si alzò mentre parlava. «Non riesco a capire cosa sia più assurdo: volere che tu la

smetta di vedermi come il fratellino di Trace o essere terrorizzato che tu l'abbia già fatto.»”





Ancora una volta il titolo del romanzo dice già molto sul tema principale di questa storia: 

Salvezza

sf sal·vez·za \ [sal-véz-za]

L'atto di salvare qualcuno dal peccato o dal male


E’ proprio quello che Seth cerca di fare nei confronti di Ronan: salvarlo da se stesso e dal cadere in pezzi, aiutarlo a risollevarsi e ad avere di nuovo la speranza che l’amore meriti ancora un’occasione. Convincerlo non sarà facile e il nostro Seth sarà persuaso più volte dall’abbandonare il suo tentativo: ma più conosce il nuovo Ronan, più passa del tempo con lui e più è intenzionato a prendersi cura dell’anima di quell’uomo che sembra essere stata fatta apposta per completare la sua.





Ronan è certo di non meritare di essere salvato: c’è molto da recriminare in quello che ha fatto negli ultimi anni e in come vive ora la sua vita. Ha commesso molti errori in passato, errori a cui ora non può rimediare, ma sente il dovere di salvare Seth non solo da quanti minacciano la sua incolumità, ma anche dalla distruzione che egli stesso potrebbe portare nella sua vita. Ignorare quello che sente crescere nei suoi confronti sarà difficile e a volte abbandonarsi al piacere, alla passione e al conforto nelle braccia dell’altro sarà la soluzione più facile.  






Mi voleva.

Le sue dita avevano smesso di carezzarmi la guancia scorticata e i suoi occhi caddero sulla
mia bocca. Spostò l'intera mano a circondarmi la mandibola e io mi costrinsi a rimanere
completamente immobile. Non avrei mandato tutto a puttane. Lo volevo troppo.
Solo che una parte di me non riuscì a tenere a freno la bocca. Prima che me ne rendessi
conto, stavo sussurrando il suo nome e tutto il suo corpo si tese.
«Cazzo,» ringhiò all'improvviso, per poi schiacciare le sue labbra sulle mie.”


La differenza di età tra i due (Seth 21 e Ronan 36) non pesa assolutamente nella storia né mi è sembrata forzata, anzi, ogni singolo aspetto è stato essenziale per caratterizzare la loro personalità: troviamo quindi un Seth ancora giovane e innocente, che ispira un senso di protezione in chi gli sta intorno, fragile ma che sa essere determinato quando serve; e un Ronan che è un uomo ormai adulto, forte e combattivo, che sembra essere proprio il tipo di uomo pronto a fare di tutto per proteggere le persone a cui tiene e che quando ama, lo fa con dedizione e passione. 


Ronan mi stava ancora baciando, quando iniziò a tirarsi fuori, prima di scivolare di nuovo
dentro con delicatezza, e ansimai contro la sua bocca alla deliziosa sensazione che si diffuse in me.
Un'altra spinta mi fece rinunciare a cercare di ricambiare il bacio e immaginai se ne fosse accorto,
perché le sue labbra si appoggiarono contro la mia guancia mentre aumentava il ritmo. Il piacere
cominciò a impennarsi con ogni movimento dei suoi fianchi contro i miei e, per la prima volta,
temetti che non sarei stato in grado di trattenere le parole che il mio cuore voleva che pronunciassi,
mentre Ronan faceva l'amore con me.”


Non vi svelo altri particolari di questa storia perché sta a voi scoprire tutti i segreti e i misteri che ruotano intorno ai nostri protagonisti, solo leggendola avrete modo di entrare in sintonia con i personaggi e comprendere le loro azioni. Questa è una storia avvincente, di segreti e piccoli gesti nascosti, di sofferenza e rinascita, di sentimenti dimenticati e riscoperti; la storia di due anime che finiranno con l’essere l’una la salvezza dell’altra. Ho sofferto con Seth e Ronan quando loro soffrivano e mi sono sentita straziata nel cuore quando lo erano loro: è questa la bravura dell’autrice, farci affezionare ed entrare in sintonia talmente tanto con i personaggi, da renderci difficile lasciarli andare via una volta conclusa la lettura del romanzo.

Spero di avervi incuriositi e che decidiate di dedicare un poco del vostro tempo a questa fantastica lettura! Sono convinta che non ve ne pentirete!
Alla prossima recensione! – Ale



   VALUTAZIONE

1 commenti:

giuliana santoni on 16 luglio 2017 12:07 ha detto...

si! molto incuriosita grazie della recensione

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos