martedì 1 agosto 2017

REVIEW PARTY: "Il tuo sorriso controvento" di Elle Eloise - Recensione

Pubblicato da AlessiaM a 09:27:00

Buongiorno readers! Oggi siamo liete di ospitare l'ultima tappa del REVIEW PARTY de "Il Tuo Sorriso Controvento" di Elle Eloise, edito Delrai Edizioni. Siamo arrivati ormai alla fine di questo lungo giro di recensioni e il risultato di questa iniziativa è stato fantastico, dunque ringraziamo le Book's Angels ed Eloise per l'idea e ora vi lasciamo alla nostra recensione.


TITOLO: Il tuo sorriso controvento
AUTORE: Elle Eloise 
SERIE: How to Disappear Completely #3 
EDITORE: Delrai Edizioni 
PUBBLICAZIONE: 4 luglio 2017 ebook su Amazon; 25 luglio 2017 cartaceo in tutti gli store online 
GENERE: Contemporary Romance
PAGINE: ebook 450 pagine; 550 pagine cartaceo  
PREZZO: 2,99 euro ebook; 16,50 di cartaceo

TRAMA: Mi guarda come se non capisse cosa sta guardando, come se si chiedesse chi sono e cosa faccio qui, e questo mi fa ritrarre immediatamente. Ma la sua mano scatta sul mio braccio per trattenermi e riportarmi verso di lui. Senza alcun preavviso mi bacia stringendosi al mio corpo come se fosse l’ultimo appiglio che gli permette di non cadere nel vuoto. Cancella ogni mia volontà di ribellarmi, ogni residuo della forza che credevo di avere viene disintegrata da questo contatto che non ha nulla di tenero. Volevo questo bacio, lo agognavo da questa mattina quando mi sono svegliata da sola in una stanza che non era la mia. Ma in questo bacio non c’è spazio per l’amore: non c'è amore nel suo tocco, nell’egoismo della sua presa, nella tensione del suo viso. 

Francesco Marras è affascinante, irresistibile e arrogante, il tipico ragazzo da cui una come Olivia Rocca dovrebbe stare lontana, ma è impossibile per lei evitare di incontrarlo: è il suo vicino di casa, dirimpettaio fastidioso e ingombrante. Lei non ha mai avuto una relazione, a malapena riesce a sostenerne lo sguardo di un uomo perché la mette a disagio, ma gli occhi di Francesco le parlano di malizia e desiderio, la fanno sentire donna quando non ha mai provato sensazioni simili, troppo timida per poter rispondere all’interesse maschile. Il sorriso e la confidenza di Francesco fanno breccia nel cuore di Olivia, già colpito da esperienze difficili, e la convincono a iniziare un viaggio incredibile alla scoperta dell’amore e di legami indelebili che segnano la vita passata e presente. Un On The Road per gli USA che la sconvolgerà e le farà capire che anche un ragazzo perfetto come Francesco può nascondere segreti e bugie. 

Dalla penna best seller di Elle Eloise, il terzo romanzo della serie How to Disappear Completely, che ha conquistato migliaia di lettori in Italia. Il tuo sorriso controvento è una storia di emozioni e sensazioni tangibili, dove l’amore conquista e supera qualsiasi limite e orizzonte definito.


Recensione: Un colpo al cuore. Questo romanzo, dopo i due volumi precedenti della serie How to Disappear Completely, è stato il terzo colpo al cuore. Conoscendo la penna di Eloise prima di iniziare la lettura, ho tentato di prepararmi psicologicamente a ciò in cui mi sarei potuta imbattere; ma niente e nessuno può prepararti all'intensità e alla profondità di questo romanzo.
La storia di Francesco e Olivia mi è entrata irrimediabilmente sotto la pelle, mi ha scalfito il cuore e ha inciso su di esso il proprio passaggio. Una lettura del genere difficilmente si dimentica e devo dire che dopo averla conclusa, non sono riuscita a toccare un libro per un paio di giorni.. . forse perché ero ancora attaccata con i denti e con gli artigli a questo romanzo, ai suoi personaggi e alle loro vicende.

Francesco. Una sola parola, un solo nome, ma che racchiude dentro di sè talmente tanti significati da rendere difficile metterli tutti per iscritto. Come non amarlo? Nonostante possa sembrare un ragazzo freddo e cinico, in realtà è ben altro: una sorella problematica che sparisce saltuariamente per poi tornare senza avvertire; un fratello che adora ma la cui fidanzata è odiosa; un padre che implicitamente, gli ricorda sempre come non abbia ottenuto nulla nella sua vita e come non riesca mai a raggiungere un obiettivo... se poi a questo aggiungiamo una famiglia oppressiva e invadente, beh, possiamo spiegarci almeno in parte alcuni suoi comportamenti. Arrogante, sicuro di sé ed espansivo; senza peli sulla lingua, non riesce proprio a tenersi dentro le cose ed ogni occasione è buona per sollevare questioni e creare problemi e dulcis in fundo, sembra non prendere quasi nulla sul serio. L'alcol è ora uno dei suoi più grandi nemici, in passato lo era l'epilessia, legata ad un evento del suo passato che la sua mente ha tentato in tutti i modi di rimuovere, ma che tenta sempre di venire a galla.
Dopo la fine della sua relazione con Noemi, il mondo gli è caduto addosso e tutti i problemi che credeva di aver rilegato in un angolo del suo cervello sono tornati a galla. Anche i motivi di quella separazione sono molto più ingarbugliati di quanto gli altri credano, e mentre tutti sono convinti che lui abbia tradito Noemi perché forse non l'amava o non la considerava alla sua altezza, in realtà se solo gli dessero modo di aprirsi, capirebbero che dietro c'è ben altro: paura, incertezze, indecisioni.



L'aspettavo al traguardo, quando l'ho vista arrivare: era esausta e si è accasciata a terra. Stavo per raggiungerla, quando ho visto Paolo precedermi e sollevarla di peso. Lei piangeva di gioia, guardandolo come se fosse il suo eroe. Non mi ha mai guardato in quel modo, Olivia. Mai. Lei ha bisogno di lui e lui di lei. Si appartengono. È lì che ho capito che Noemi non era mai stata davvero mia: rendermene conto è stato… devastante. Mi chiedi perché l'abbia tradita e io te lo dico: perché sono stato un debole, perché forse non mi rendevo conto di quello che avrei perso, perché cercavo di convincere me stesso di non essere davvero innamorato di lei, perché credevo che lei non lo fosse di me. Perché non aveva bisogno di me, mentre io temevo di aver un disperato bisogno di lei. Forse avevo ragione io e doveva andare in questo modo.»"

 
Olivia. Di lei scopriamo molto a poco a poco: al liceo veniva spesso presa in giro poichè in sovrappeso, con quei lunghi capelli che le coprivano il viso proprio per nascondersi dal mondo e poco attenta a curare il proprio aspetto. Ora, anni dopo, capiamo come quel periodo l'abbia segnata, portandola a cambiare completamente: capelli corti e ossigenati e sempre più magra con il passare del tempo. Tenta sempre di evitare il più possibile le persone, non si fida più di nessuno, né della famiglia né degli estranei. Molto riflessiva e non sempre riesce ad esprimersi e ad esternare quello che prova: rabbia, paura, dolore, affetto, amore; tutto è un mix di emozioni. Una sociopatica, così si definisce, con un disturbo ossessivo: programma tutto nei minimi dettagli, ogni giorno è scandito da una tabella di marcia accuratamente organizzata, e anche il minimo ritardo, il minimo problema, la manda in confusione. Prende tutto sul serio, anche la piccolezza più insignificante; il suo corpo è la sua prigione. Nonostante tenti di mostrarsi forte in realtà anche lei ha il suo bel carico da sopportare e sotto quella corazza che costruito, nasconde un'anima fragile, dolce e gentile.




"«Olivia, davvero.» Mi volta e finalmente si accorge dei miei occhi arrossati. «Cazzo, sono uno stronzo. Non volevo dire quello che ho detto.»
Scuoto la testa innervosita. «E poi ti chiedi perché mi copra dalle dita dei piedi fino alla punta dei capelli!»
«Olivia…» prova a interrompermi mortificato, ma io non lo faccio parlare.
«Grassa o magra non fa differenza. Agli occhi degli altri non sei mai giusta. Non sei mai la ragazza giusta.»"

 
Ora vi chiederete, "Quando avviene il fortunato incontro tra i due?" Come scoppia il colpo di fulmine?". In realtà Francesco e Oliva andavano a scuola insieme al liceo, ma le occasioni in cui si sono rivolti la parola si possono contare sulle dita di una mano. I due però, inizieranno a incontrarsi più spesso quando lei si trasferisce nel palazzo nel quale abita anche lui, e per di più sono prorio vicini di casa. Come faranno due mondi tanto diversi ad incontrarsi? Come potranno due caratteri che sono uno l'opposto dell'altro, a confrontarsi? 
Eppure i due ci riusciranno. La loro strada comune saranno la sofferenza e il dolore che hanno affrontato in passato e che provano ancora oggi, le cose che più condividono tra tutte.  Troveranno il modo di incastrare perfettamente questi due pezzi del puzzle. Creeranno il mosaico perfetto: pieno di colori, di sfumature e di sentimenti; la loro sarà una corsa sulle montagne russe, una corsa che alternerà discese in picchiata, dolci curve e salite impegnative. Dovranno scalare un'alta montagna, tentando di evitare scivolate e cadute; dovranno superare gli ostacoli ed andare sempre avanti  per arrivare finalmente alla vetta. E come si è soliti dire, la vista mozzafiato varrà ogni sacrificio e sofferenza. 
Francesco e Olivia sono ben lontani dall'essere perfetti: come ogni essere umano hanno le loro debolezze, le loro paure, le loro imperfezioni, ed è proprio questa la bellezza dei personaggi di Eloise. Lei non li modella sulla base di un prototipo, tentando di renderli perfetti; lei cerca di renderli umani, veri, reali; di mostrarci i loro sentimenti, le loro paure e le loro gioie.


 "Con un altro bacio, Francesco mi rende di nuovo la vita, il suo respiro caldo mi dona ossigeno, mi nutre, mentre le sue mani plasmano il mio corpo come lui lo vuole. Stringe la mia pelle tesa quando mi divincolo, i suoi occhi fagocitano il mio essere nel loro abisso, forgiano un'anima liquida, più libera e fluida, che non può fare altro se non fondersi con la sua in una danza dissacrante. Dovrei essere atterrita, dovrei sentirmi spaventata da questa bramosia che mi coglie completamente impreparata, invece mi ritrovo ad ansimare come se respirassi dopo il primo vagito.
È così che facevi sentire tutte le ragazze che riuscivano ad averti, Francesco? È questo il modo sconcertante in cui guardavi Noemi mentre ti muovevi dentro di lei?
So che lui non è davvero mio neanche in questo terribile e bellissimo istante, ma so anche che io sarò sua per sempre"


A causa, o grazie ad Alice, la sorella di lui, intraprenderanno letteralmente un viaggio On The Road, durante e al termine del quale capiranno di aver scoperto, di sè stessi e dell'altro, molte più cose di quanto avrebbero mai immaginato.
Sarà un viaggio divertente ma allo stesso tempo intenso, alla ricerca di Alice, ma anche di quella parte di loro, sepolta in profondità, che tenta disperatamente di uscire. Eloise ci poterà in giro per gli Usa, tra posti fantastici e luoghi abbandonati e durante questo viaggio avremo modo di vedere mutare il loro rapporto.
Volete sapere altro? Mi spiace ma non posso proprio dirvelo! L'unico modo che avete per scoprire come evolverà la vicenda e cosa succederà in questa storia, è correre a leggere il libro. E vi assicuro che non ve ne pentirete! 
  
Come sempre, Eloise nelle sue storie costruisce tutto un modo attorno ai personaggi: la famiglia, la scuola, gli amici, il lavoro; tutto quello che riempie o crea un vuoto nelle loro vite. Ma, insieme a tutto questo, riesce sapientemente ad inserire anche argomenti seri e delicati: che siano le dipendenze da alcol e droghe, gli abusi, le malattie, i disturbi della personalità o dell'alimentazione. Che siano sottoposti ad una lettura più o meno profonda, Eloise porta su di sè una grande responsabilità, sapendo di toccare l'anima e i sentimenti dei lettori e dunque di poter essere sottoposta ad una critica, sia positiva che negativa. Questa è una della tante qualità che apprezzo di questa scrittrice: apparte la sua immensa bravura nel mettere per iscritto queste storie, il suo modo unico di narrarcele e di coinvolgerci; uno dei suoi punti di forza è quello di osare, quello di dare il massimo di sé lasciando ai lettori il compito di giudicare.




I Romanzi di Eloise hanno sempre la capacità di trasportarmi nel loro mondo, di farmi vivere sulla pelle le vicende dei personaggi, le loro emozioni, le loro paure e le loro sofferenze. Il suo stile è uno dei più chiari e precisi che abbia mai letto, senza indecisioni, senza sbavature e direi anche grazie ad un editing accurato e pressocchè perfetto.
Ancora una volta la costruzione dei personaggi, del loro carattere, del loro comportamento è stata vincente; come solo lei sa fare ci ha avvicinato a loro per gradi, scoprendo di volta in volta un lato del loro carattere e del loro essere, mostrandoci tutti i pregi e i difetti di quelle che sono persone normali, persone che, sorprendentemente, potremmo incontrare lì fuori, nel mondo reale. Ma è proprio questa la bellezza delle sue storie, il fatto che non ci diano mai l'impressione di essere inventate o frutto della fantasia, ma di essere storie reali, tangibili e che possiamo riscontrare nella realtà.

Mettere un punto a questa serie, salutare i suoi intepreti, i luoghi che abbiamo conosciuto e tutti i personaggi che abbiamo apprezzato non sarà per nulla facile. La nostra consolazione è che quando ne sentiremo l'esigenza, quando la malinconia sarà così forte da renderci impossibile sopportarla, potremo trovare nuovamente conforto tra le pagine di questi romanzi: ci basterà sfogliarli per rivivere quelle emozioni che abbiamo provato la prima volta, magari ancora più intense di allora.
Credo di avervi detto tutto, o meglio, dirvi tutto su questa storia sarebbe impossibile, ho cercato di trasmettervi le mie emozioni e le mie sensazioni e di parlarvene con la speranza che vi abbia incuriositi e che decidiate di dare un'opportunità a questa storia!

Ora vi lascio e vi do appuntamento alla prossima recensione!
- Ale  


VALUTAZIONE


CALENDARIO  REVIEW PARTY
 

3 commenti:

Delrai Edizioni on 2 agosto 2017 17:20 ha detto...

Quando ho letto questa recensione mi sono commossa. Grazie per aver chiuso il review party in bellezza. Sono così contenta che abbiate riservato queste parole a un'autrice come Eloise. Vi ringrazio davvero tanto. :) Anche del vostro lavoro, che io, come editore, apprezzo moltissimo. Grazie ancora.
P.S. Non so se di solito lo fate, oppure no, ma se poteste inserire la recensione di Eloise su Amazon, sarebbe un grande aiuto per lei, che è timidissima.

AlessiaM on 2 agosto 2017 21:31 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
AlessiaM on 2 agosto 2017 21:35 ha detto...

Grazie a voi!! Comunque abbiamo inserito la recensione anche su amazon appena pubblicata qui!! dovrebbe uscire!! :)
<3 E' stato un piacere per me <3

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos