sabato 12 maggio 2018

Recensione: “Il suo pasticcio a Tallulah" di Cathryn Fox

Pubblicato da AlessiaM a 12:12:00
E' uscito ieri edito Triskell Edizioni, “Il suo pasticcio a Tallulah" di Cathryn Fox secondo volume della serie In The Line Of Duty. Ve ne parlo in questa recensione!




Data di pubblicazione: 10 Maggio
COLLANA: ROMANCE
Titolo: Il suo pasticcio a Tallulah  
Titolo originale: His Trouble in Tallulah  
Serie: In the Line of Duty #2
Autrice: Cathryn Fox  
Traduttrice: Francesca Bernini
ISBN EBOOK: 978-88-9312-386-0
Genere: Contemporaneo  
Lunghezza: 197 pagine
Prezzo Ebook: € 4,99

TRAMA: (Contiene la novella “I suoi lacci d’amore #2.5)
Tallulah Duncan è entusiasta dell’imminente matrimonio di suo fratello in Louisiana, ma quello che non la entusiasma è rivedere l'uomo che senza dubbio la starà aspettando. Anni prima, lei e un suo ex avevano fatto un patto: se al suo ritorno a casa lei fosse stata ancora single, si sarebbero fidanzati.
Lui è un bravo ragazzo, ma Tallulah non lo ama, così come non ama l'idea di diventare la moglie di un impresario funebre. E il bel ragazzo seduto accanto a lei sull'aereo le ricorda chiaramente che il suo orologio biologico non è in ottime condizioni.
Lo specialista in sicurezza Garrett Andersen è piuttosto sicuro che la splendida donna accanto a lui sull'aereo stia per avere un attacco di panico. E quando cerca di distrarla, lei fa la cosa più incantevole e adorabile che lui abbia mai visto: arrossisce.
Dal momento che stanno andando allo stesso matrimonio, lui si ritrova ad accettare di interpretare il ruolo del fidanzato. Nella vita reale, però, lei è la sorella minore del suo collega, quindi completamente off limits. Anche se la dolce seduzione di lei sta riducendo in cenere i suoi buoni propositi.

Recensione: Il romanzo prende il via dall’incontro, inaspettato quanto fortunato, dei due protagonisti, Tallulah e Garret. Entrambi sono su un aereo diretto a Tallulah per prendere parte ad un matrimonio: i due sono seduti vicini e Garrett rimane immediatamente incuriosito da quella ragazza tanto bella quanto timida che si è appropriata del suo posto. Tra una chiacchiera e l’altra i due scoprono che in realtà le loro strade sono già intrecciate: la sorella di lui e il fratello di lei infatti, si stanno per sposare ed è proprio per prendere parte al loro matrimonio che i due sono su quel volo. La ragazza rivela di essere preoccupata del suo ritorno a casa, perché i suoi genitori iperprotettivi ancora non accettano il fatto che lei viva lontano da casa e vogliono farla sposare con un suo ex. Tallullah è una ragazza semplice, gentile che sa ciò che vuole ma che per amore della famiglia non riesce ad imporsi. Garrett ascoltando la sua storia ne rimane molto coinvolto e quel senso di inspiegata protezione che sente per lei lo spinge a proporle un patto: lui l’aiuterà con i suoi e fingeranno di essere fidanzati fino al matrimonio così che la famiglia la lasci in pace, e tornati a casa anche a lui servirà l’aiuto di Tallullah per ottenere una promozione. Garret è infatti un ex soldato dell’esercito, congedato con una medaglia al valore e ancora segnato dall’ultima esperienza che ha vissuto in missione. I suoi superiori non lo ritengono emotivamente stabile e quindi non idoneo a quel posto a cui lui aspira e farsi quindi vedere fidanzato e con una donna al suo fianco bella e gentile, potrebbe aiutarlo ad ottenere la promozione.
La situazione sembra quindi molto semplice: uno scambio di favori e poi ognuno per la sua strada. La loro sarà una semplice recita, che prevedrà baci e carezze davanti agli altri, ma nulla di più. Peccato però che i due non abbiano messo in conto l’enorme attrazione che provano per l’altro pur essendo consapevoli di essere troppo diversi: Tallulah desidera una relazione stabile, un matrimonio e mettere su famiglia mentre Garrett è abituato a storie da una notte e a non impegnarsi. Nonostante i tentativi però, nessuno dei due riuscirà a resistere alla passione, e così si doneranno all’altro anima e corpo e scopriranno di essere più simili e compatibili di quanto si aspettavano.


“La lingua di Garrett scivolò dentro la sua bocca per giocare con lei e la tensione crebbe nel suo corpo; il cuore prese a batterle fortissimo. Lui le mise con delicatezza una mano sul viso, e tutto nel modoin cui la stringeva le sembrava profondamente intimo, incredibilmente erotico. Il suo corpo fremette, chiedendo molto di più da quel soldato sexy ed eroico, un uomo che era andato in guerra per il Paese e tutti i suoi abitanti.”


Arresi ormai all’evidenza, i due condivideranno tanti momenti insieme: il sesso è solo la punta dell’iceberg perché a poco a poco, impareranno a conoscersi, ad aprirsi, a confidarsi e a mettersi a nudo, raccontando entrambi le loro sofferenze e le loro paure. Si sono incontrati da poco eppure sembra che si conoscano da una vita: i loro guardi si cercano continuamente e incendiano l’aria, i loro corpi si sfiorano con naturalezza e passione. Garrett è bello, sexy, affascinante, insomma il ragazzo che ogni donna desidererebbe anche solo per una notte e Tallulah non riesce a credere che lui possa essere attratto da una ragazza semplice e timida come lei. Ma è proprio questo ciò che più lo attira: la sua intelligenza e freschezza, la sua solarità e gentilezza, il suo farsi in quattro per tutti, il suo essere forte nonostante la vita non sia stata clemente con lei. E a Garrett sembra quasi di imparare da lei, di riuscire ad essere un uomo diverso al suo fianco e riesce a dimenticare la paura di impegnarsi e di deludere nuovamente qualcuno a cui tiene.


“«Ecco la mia ragazza,» fece lui e,visto che desiderava assaggiare quel dolce frutto, non se lo fece chiedere due volte. Si posizionò meglio, fermandosi a stuzzicare il suo ombelico, per poi puntare al fulcro bollente fra le sue gambe.
Ebbe la visione del sesso di Tallulah, illuminato dal chiaro di luna, le piccole labbraumide di desiderio. Il suo membro fremette in risposta. «Piccola, sei così calda e bagnata, guarda come mi hai ridotto.»
«Ti prego, Garrett,» lo implorò, e a quella richiesta Garrett premette la bocca contro il suo sesso.
La leccò in profondità, assaporando ogni millimetro di pelle, poi alzò gli occhi al cielo. Inspirò a fondo e scosse il capo, in pura agonia. Pesca… oh,buon Dio, sapeva proprio di pesca. Avrebbe finito per ucciderlo.”


La storia evolve per gradi e nonostante il coinvolgimento fisico sia immediato, per quello emotivo si dovrà faticare e non poco: le scene di sesso sono ben descritte e soprattutto intense e coinvolgenti ma mai volgari o esagerate, io le ho trovate perfette anche perché con il passare del tempo, si percepiva il cambiamento che avveniva nei due: nei loro sguardi, nelle loro parole e nei loro tocchi è stato chiaro il momento in cui il sesso tra loro è diventato fare l’amore, anche se nessuno dei due voleva ammetterlo. Una storia che si legge tutta d’un fiato, con degli eventi inaspettati e che innescheranno una serie di conseguenze: forse l’apparenza inganna perché questo romanzo ha raccontato una profondità ed uno spessore nei temi che ha toccato, che mai mi sarei aspettata leggendo la trama. I momenti ironici e divertenti certamente non mancano, ma quelli che più mi hanno toccata, stretta il cuore in una morsa e fatto scendere qualche lacrima, sono quelli in cui Garrett racconta il suo passato, il rapporto con il padre che non c’è più e il dolore e la sofferenza conseguenti la sua ultima missione e anche per Tallullah che ha il suo bel carico appena venticinquenne, con l’orologio biologico mal funzionante e con un destino già segnato che la spaventa.
Entrambi i personaggi sono stati ben delineati e caratterizzati in tutto, sia nell’aspetto che nella psicologia: li ho amati fin dalla prima pagina perché li ho sentiti molto vicini a me, quasi reali, sofferenti ma allo stesso tempo forti. Insieme impareranno ad appoggiarsi all’altro, ad essere coraggiosi e ad osare, a lasciarsi andare ai sentimenti e  anche, a volte, ad andare contro quello che credono sia giusto, perché quando c’è in ballo l’amore, quello vero e mai provato prima, niente segue la consuetudine; perché l’amore fa questo, capovolge e ribalta il tuo mondo, facendoti vedere le cose in una luce diversa, l’amore ti cambia e ti rende migliore ed è proprio quello che succederà a Garrett e Tallullah. 


       

Alla fine del romanzo troveremo una piacevole novella dove saranno protagonisti Jenny e Ving, i nostri cari neo sposi: nel secondo romanzo sono stati dei perfetti protagonisti secondari, presenti ma che allo stesso tempo lasciavano spazio ai personaggi principali. Nella novella invece leggeremo del loro primo incontro, di come si sono innamorati velocemente ma profondamente, e potremo conoscerli un po più a fondo.
Che altro dirvi? Mi è capitato poche volte di voler dare più di 5 stelle ad un romanzo, e questa è una di quelle. Se si potesse lo farei, ma mi dovrò accontentare di ciò che ho. :(
Tanti complimenti all’autrice per aver scritto un romanzo coinvolgente e perfetto in tutto a mio avviso, e ovviamente anche alla Triskell per averlo portato qui da noi e per averlo reso perfettamente e in maniera molto naturale, senza quasi farmi accorgere che fosse una traduzione. - Ale


VALUTAZIONE 

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos