domenica 17 giugno 2018

Recensione: "Point Break - Book two: on the road" di Marion Seals

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00
Ben trovati! Oggi vi parlo finalmente del terzo volume della serie Living New York e secondo della duologia Point Break, ovvero "Point Break - Book two: on the road" di Marion Seals.

Titolo: Point Break – Book Two: on the road  
Autore: Marion Seals  
Serie: #3 Living NY – #2 Point Break Duet  
Genere: Contemporary Romance, Suspense
Editore: Self Publishing  
Grafica: Franlu 
Data uscita ebook e cartaceo: 12 giugno
 
Trama: Il destino li ha fatti incontrare.
Il pericolo li ha costretti a fuggire.
L’amore li metterà di fronte ai loro limiti.
Inseguiti da un pericoloso criminale e ricercati dall’FBI, Ryons, Charlotte, Randy e Finnigan lotteranno per le loro vite, in un percorso che li costringerà a fare i conti con i loro stessi sentimenti e li metterà di fronte ai loro limiti.
Charlotte assaporerà la passione e le sue inossidabili certezze verranno incrinate dall’attrazione per Ryons, il quale scoprirà che le guerre del cuore sono ben più complicate e pericolose di quelle combattute nel suo passato.
Randy conoscerà l’amore, quello tormentato, difficile e, forse, non corrisposto per Finnigan, la guardia del corpo che alberga da mesi nei suoi sogni proibiti. Riuscirà quest’ultimo ad accettare una verità a lungo negata e a far entrare l’estroso stilista nella sua vita?
Ognuno di loro oltrepasserà il suo punto di rottura, e niente sarà più lo stesso.

Recensione: Ok gente, io amo ufficialmente Marion Seals: questo è il terzo romanzo che leggo di quest'autrice ed ogni volta riesce a sorprendermi, a farmi innamorare sempre di più dei suoi protagonisti scoppiettanti, difficili da capire ma impossibili da odiare. Ho atteso la seconda parte di Point Break con ansia, per scoprire cosa sarebbe successo, convinta che ormai l'autrice avesse già dato il meglio che poteva, ma leggendolo mi sono dovuta ricredere perchè Marion è riuscita ancora una volta a superarsi, dal punto di vista stilistico e narrativo, riuscendo a tratteggiare la psicologia dei personaggi con minuzia e precisone, dipanando la trama e intrecciando azione, suspance  e passione senza mai sbagliare un colpo.
Le vicende riprendono dove si erano interrotte: la vita di Charlotte e di Randy è in pericolo e la missione dei nostri cavernicoli preferiti, Finn (Iceman) e  Ryons, è quella di portarli lontano e proteggerli da chi minaccia la loro incolumità e nel frettempo di indagare per fare il possibile e incastrarli. Le strade di Charlotte e Randy per il momento si dividono, prendendo percorsi diversi e vivendo il viaggio e l'isolamento quasi esclusivamente con le loro 'guardie del corpo'.

Randy così si ritrova solo con l'oggetto dei suoi desideri e allo stesso tempo dei suoi incubi: Finn infatti, si mostra sempre più distaccato con il ragazzo e deciso più che mai a negare quanto c'è tra loro. Randy sente di non aver immaginato l'attrazione che li unisce e che li spinge ad avvicinarsi, eppure sa che Finn non è pronto per fare quel passo importante: il ragazzo però non si arrende e continua a stuzzicarlo, a spronarlo e a provocarlo per far venire a galla le sue emozioni. Ma Iceman è bravo a controllarsi e per ogni passo avanti fatto ecco subito farne due indietro, per ogni piccola confidenza fatta ecco seguire parole offensive e glaciali. Lui non riesce assolutamente ad affrontare i conti in sospeso con quel passato di cui non è riuscito a parlare con nessuno ed è convinto che è meglio farsi odiare da Randy che lasciarlo avvicinare per poi deluderlo; lui si sente sporco, malato, assolutamente non degno di essere amato e questi suoi costanti pensieri lo portano a rifiutare la sua vera natura e a vivere quasi in maniera distaccata ciò che gli capita. Ma se abbiamo imparato a conoscere Randy sappiamo che quella testa calda non si fermerà facilmente, a costo di soffrire e farsi male nuovamente. Ma quanto a lungo può essere ferito un cuore prima di frantumarsi? Riuscira il nostro Iceman a venire a patti con ciò che prova, ma soprattutto ad accettarsi per quello che è e a capire di essere una persona splendida e con tanto amore da dare e ricevere?


“Sono un pazzo, però, perché lo preferisco così: incazzato e fuori dagli
schemi, è mille volte meglio questo della gelida indifferenza che mi riserva di solito. Vederlo così mi fa sperare che ci possa essere la possibilità che si arrenda prima o poi, che si lasci andare e abbracci la sua vera natura, invece di negarla, violentandosi pur di soffocarla. Sogno che un giorno mi stringa a sé e mi dica che è stato un idiota a farci soffrire per così tanto tempo, sogno che mi dica che vuole stare con me, e non solo per scoparmi, ma per condividere qualcosa, o almeno per provarci seriamente.
Sorrido ai miei stessi, ridicoli pensieri: solo io riesco a essere stupidamente romantico in tali circostanze, ma in fin dei conti si sa che la speranza è proprio l’ultima a morire.”
   

La situazione tra Charlotte e Ryons è rimasta in sospeso: l'attrazione e il desiderio vibrante fra i due rende l'aria carica di elettricità eppure, ogni qual volta tra di loro le cose sembrano migliorare, lei si allontana improvvisamente poichè la sua inesperienza e i ricordi negativi del passato, la bloccano ogni qual volta si lascia andare con l'uomo. Ryons è consapevole che lasciarsi coinvolgere dalla ragazza non è un bene per il suo lavoro e per la missione, ma non riesce a resistere al suo sguardo ammaliante e alle sue curve invitanti, ma soprattutto non riesce a resistere alla sua intelligenza, alla sua ironia e solarità. Per far sì che lei lo lasci avvicinare però, è prima necessario che lui si dimostri più gentile e che riesca a conquistare la sua fiducia. Niente di più facile, o forse no?
Charlotte è fortemente attratta dall'uomo eppure la paura di deludere le sue aspettative e di non essere quella giusta la blocca. Ma appena ha un assaggio di come potrebbe essere tra loro, quelle paure sembrano scomparire per lasciare spazio solo al desiderio e alla passione. Ma è solo questo ciò che c'è tra loro? Nessuno dei due sembra aver messo in conto l'idea di potersi innamorare, eppure a poco a poco iniziano ad avvicinarsi, ad aprirsi e confidare i propri dolori, a mettersi a nudo e a lasciare che l'altro si avvicini al proprio cuore. Ma quanto a lungo può durare la situazione?


“Quello che abbiamo affrontato, e che avrebbe dovuto unirci, sembra
scomparso, almeno da parte sua. Sussulta se soltanto la sfioro e, quando la tocco con il chiaro intento di fare del sesso, è persino peggio: fugge come se le stessi proponendo di sacrificare il figlio primogenito. Non mi guarda più come prima, con quel misto di aspettativa e di pudore che la rendeva così… lei. È come se non fossi più un uomo ai suoi occhi e… non saprei con quali altre parole spiegarlo.”


Le cose però non sono destinate a rimanere così per molto e quando la missione volge al termine e i nostri quattro portagonisti stanno per tornare alla propria vita, ognuno di loro si ritroverà a dover fare i conti con se stesso, con i propri sentimenti e i propri desideri per il futuro: c'è chi continuerà a scappare, chi si arrenderà all'impossibilità di farsi amare, chi si lascerà avvicinare e chi imparerà ad amare. Ma chi di loro? Per scoprirlo dovrete leggere il romanzo e scoprire, grazie ai POV alternati, ciò che provano davvero.
Marion ha creato ancora una volta, una storia avvincente e coinvolgente fin dalla prima pagina, che ti catapulta in pieno nelle vicende, ti lascia scoprire lentamente le loro sofferenze e te li fa amare senza misure. Charlotte e Ryons, Randy e Iceman: ognuno di loro ha qualche imperfezione, qualche fragilità, qualche ferita ancora aperta ed è proprio questo a renderli speciali ed unici, agli occhi dell'altro così come del lettore. Ognuno di loro è prezioso e alla fine scopriremo anche con un grande cuore, un animo buono e coraggio da vendere.

Lo stile dell'autrice ti cattura immancabilmente: con la sua ironia e semplicità, con un misto di azione e suspense che ti lascia con il fiato sospeso e il desiderio di voltare subito pagina per scoprire cosa succede; con la giusta dose di passione e amore che creano il mix perfetto e con delle scene, tra le rispettive coppie, da incendiare le pagine del romanzo. Ventaglio alla mano readers, perchè ci sarà da sudare, in senso buono.
E infine, ma non meno importante, uno dei tratti distintivi di Marion è proprio quello di riuscire ad affrontare delle tematiche importanti quali la diversità, l'omosessualità, la non accettazione di sè, gli abusi e le violenze fisiche e psicologiche, in una maniera sempre estremamente naturale e delicata, senza rischiare mai di esagerare o espasperare qualcosa bensì dando ad ognuna di queste, l'importanza e la dignità che meritano e trasmettendo anche un messaggio di forza e speranza: la forza di non arrendersi mai nonostante le ferite e le delusioni e la speranza per ognuno di noi di poter ricominciare da capo e di poter trovare l'amore vero, di qualsiasi forma, colore, genere o razza esso sia. Perchè l'amore è amore ma non c'è niente di più semplice e allo stesso tempo di più sottovalutato al mondo. - Ale

         
VALUTAZIONE  
 

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos