giovedì 2 agosto 2018

REVIEW PARTY: "Troppe volte vorrei dirti no" di Samantha Towle - Recensione

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00

Ben trovati Readers! Oggi partecipiamo insieme ad altri blog, al Review Party organizzato per l'uscita del nuovo romanzo autoconclusivo di Samantha Towle, ovvero "Troppe volte vorrei dirti no" edito Newton Compton. L'amore può essere una scommessa rischiosa. Pronti a conoscere Wilder e Morgan?!

Titolo: Troppe volte vorrei dirti no
Titolo originale: Under her
Autore: Samantha Towle 
Data di pubblicazione: 2 Agosto
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance  
Prezzo: eBook € 4,99 
Pagine: 384 

Trama: Sono sempre stato abituato ad avere il controllo della situazione. Fuori e dentro l’ufficio. Così, quando i miei genitori hanno agito alle mie spalle, assumendo a mia insaputa un codirettore per aiutarmi a gestire gli affari di famiglia… Non l’ho presa benissimo. Specialmente quando ho scoperto che la donna in questione è un’insopportabile conoscenza del college. Mi ha sempre giudicato un playboy viziato, ma lei non è altro che un’odiosa so-tutto-io. E adesso è qui, nel mio ufficio, a dirmi come gestire la mia compagnia. Ho lavorato sodo per arrivare dove sono e non mi farò mettere da parte da lei perché mi giudica un donnaiolo. Devo solo riuscire a togliermi dalla testa le sue gambe mozzafiato… Ma ormai ho deciso. Morgan Stickford sta per imparare che Wilder Cross è l’unico che comanda. 



Recensione: Questo romanzo autoconclusivo della Towle ha tutte le componenti giuste e che creano il mix perfetto: humor, ironia, sensualità, dolcezza e tanta passione trapelano tra le pagine di questa storia che mi ha tenuta letteralmente incollata fino alla fine. 




Wilder e Morgan, i due protagonisti, in realtà si sono conosciuti tanti tempo fa in quanto hanno frequentato lo stesso college e sono stati spesso in contatto, ma i rapporti tra loro, diciamola così, non sono sempre stati rosei. I due sembravano detestarsi e proprio per questo tra di loro, le cose non sono mai andate bene: si sono evitati, si sono snobbati, si sono offesi e poi ognuno è andato per la sua strada. Anni dopo, sono entrambi cresciuti, certo anche cambiati ma in fondo sempre gli stessi.
Wilder ora lavora per l’azienda dei genitori, Lingerie Under Her, e alla soglia del loro pensionamento, si aspetta di essere nominato CEO per prendere il loro posto. Per questo, rimane sbalordito se non quasi offeso, quando i due gli rivelano che per il periodo iniziale intendono affiancarlo ad un'altra persona che lo aiuterà ad avere un punto di vista diverso in materia di linea di intimo, una prospettiva femminile per dirla tutta. E si da’ il caso che questa prospettiva appartenga proprio a Morgan, quella strana ragazza del college che l’ha sempre odiato senza che nemmeno lui ne sappia la ragione, e con la quale ora sarà costretto a collaborare per il bene dell’azienda. Ma Wilder è abituato ad avere tutto sotto controllo e soprattutto a rispettare sempre le sue regole, sia in ufficio che nel suo letto, ed è intenzionato a mettere la ragazza in riga. Peccato che non si sia ancora scontrato con l’uragano che è oggi Morgan.
Morgan si è fatta strada da sola in un mondo difficile e pieno di concorrenza, ha lavorato sodo per pagarsi gli studi e rimboccandosi le maniche svolgendo diversi lavori per mantenersi. Oggi è finalmente una donna affermata che ha in parte raggiunto i suoi obbiettivi e a cui viene data l’occasione di dirigere come co-presidente una azienda che le potrebbe far fare un salto di qualità. Che poi il co-Ceo che la affiancherà, sia Wilder, il ragazzo del college per cui ha fin dal primo giorno avuto una cotta e che l’ha sempre offesa e fatta sentire insignificante, beh poco importa. Perché ora lei è una ragazza diversa, matura e sicura di sé..o almeno è questo che pensa lei.




“Come ho fatto a vivere per nove anni senza di lei? No, rettifico: come cazzo ho fatto a incontrarla tredici anni fa e non farla diventare mia non appena le ho posato gli occhi addosso?
Sono un idiota.”




Quando Wilder e Morgan si rincontrano le scintille che scoppiano nell’aria accendono l’atmosfera: i due si attraggono come due calamite e a lungo andare non possono più negarlo. Ma il loro passato è ancora poco chiaro, pieno di fraintendimenti e rischia di far crollare il presente che pian piano si stanno costruendo. Wilder, da quando lei è tornata nella sua vita, è molto cambiato: in questi anni il suo modus operandi lo vedeva impegnato ogni fine settimana con donne diverse, storie da una notte e via e poi tanti saluti. Ma ora con Morgan sente che è tutto diverso perché lei gli fa desiderare cose che non ha mai voluto prima: una relazione stabile, passare una serata insieme accoccolati a vedere un film, baciarsi e basta fino a non avere più fiato..insomma Wilder sembra essere impazzito e il suo unico obbiettivo ora è quello di dimostrarle che può fidarsi di lui. Certo, non sarà per nulla facile e spesso ad ogni passo avanti ne faranno due indietro. Morgan però pian piano inizia a lasciarsi andare, a provare a fidarsi di lui e dimenticare quel passato che tanto l’ha fatta soffrire e con cui ha dovuto fare i conti per molto tempo. Ma le sue insicurezze sono sempre lì in agguato e tra complicazioni e fraintendimenti, Wilder rischierà di perderla, proprio ora che l'ha trovata. Come finirà tra i due? Vi consiglio di leggerlo perché è una lettura che non potete perdervi.




“Azzero le distanze tra le nostre bocche e la bacio per la centesima volta in una notte; eppure, sembra sempre che sia la prima. Questo bacio, però, non ha niente a che vedere con il sesso. È per mostrarle cosa significa per me.
E forse solo adesso comincio a rendermi conto della profondità e ampiezza dei miei sentimenti per lei.
Cazzo, ho perso la testa.”




Il linguaggio utilizzato è diretto, fluido e scorrevole e unito ad una buona dose di ironia rende la lettura piacevole; tutto è al posto giusto in questa storia, le scene divertenti così come quelle più dolci e non mancano ovviamente anche le scene hot, descritte molto bene e in modo diretto, ma senza mai essere volgari. La narrazione è principalmente dal punto di vista di Wilder fatta eccezione per alcuni capitoli in cui troviamo il punto di vista di Morgan e dove alcuni flashback ci permettono di scoprire cosa è successo tra loro in passato e ricomporre le tessere di un puzzle all’apparenza incompleto e incomprensibile ma che, pagina dopo pagina, troverà la soluzione e il pezzo mancante. Tra Morgan e Wilder probabilmente è sempre stato destino: forse loro ancora non lo avevano capito, ma col tempo si sono resi conto che sono praticamente perfetti insieme perché si completano e sono l’uno ciò di cui l’altro ha bisogno, pur senza mai aver cambiato se stessi o ciò che sono stati in passato, perché tutto quello che hanno vissuto, buono o brutto che sia stato, li ha resi le persone speciali che sono oggi.  Io mi sono innamorata di questi due protagonisti che mi hanno fatta divertire, arrabbiare ma anche sciogliere dalla dolcezza al momento giusto e sono sicura che, se gliene darete l’occasione, conquisteranno anche voi! - Ale


VALUTAZIONE


0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos