giovedì 9 maggio 2019

REVIEW TOUR: "Anima e Corpo" di Simona La Corte

Pubblicato da AlessiaM a 08:00:00
 
Ben trovati Readers! Oggi con la nostra recensione partecipiamo al Review Tour di "Anima e Corpo" di Simona La Corte disponibile dal 30 Aprile 2019. Si tratta di un Music Romance con il quale l'autrice entra in self nel panorama italiano.

TITOLO: Anima e Corpo
NOME AUTORE: Simona La Corte
GENERE: Music Romance
EDITORE: Self Publishing
PAGINE: 286

SINOSSI: Miranda Visconti è una giovane e talentuosa stilista che ha lasciato Palermo per stabilirsi a Londra, la città che le ha offerto il lavoro dei suoi sogni. Nella Carter’s Hall, una delle più celebri case di moda londinesi, ha l’occasione di essere ingaggiata come costumista dei Black Hearts, la rock band più popolare dell’ultimo decennio. Nella vita privata, Miranda ha sempre ostentato un atteggiamento compassato nei confronti degli uomini, ma l’incontro con Benjamin Sander, il dissoluto frontman della band, le cambierà la vita.
Benjamin Sander ha vissuto un’esistenza piena di sregolatezze, finché la bella Miranda non metterà in discussione tutto, per primo il suo cuore blindato.
La forza prorompente dell’attrazione reciproca obbligherà entrambi a perdere il controllo su loro stessi.
Una storia d’amore intensa e sofferta, di passione e tormento. Perché, a volte, un grande amore ha bisogno di compiere giri immensi.
 
 
 
Recensione: Parto con il dirvi che io adoro i Music Romance e dunque quando ho letto la trama di questo romanzo ne sono rimasta molto incuriosita. Appena l’ho avuto tra le mani ho iniziato a leggerlo e subito l’autrice mi ha trasportata all’interno della storia.
Miranda è una ragazza come tante, ha un sogno nel cassetto ed è decisa a lottare per realizzarlo. Dalla Sicilia a Milano e da Milano a New York il percorso è stato duro e faticoso: con abitudini e comportamenti diversi, paesaggi e persone agli opposti, Miranda ha avuto modo di vedere tanto ma è ancora impacciata ed introversa. La svolta arriva quando viene assunta come costumista dei Black Hearts, un gruppo molto famoso e di moda. Quello è l’inizio del suo sogno e la ragazza vede finalmente ripagati tutti i suoi sforzi. Ma un sogno può tramutarsi presto in un incubo se qualcuno si mette sul nostro cammino.
Benjamin è il frontman della band, uomo duro, sgarbato e saccente; crede sempre di aver ragione e di poter avere tutto ciò che vuole, sempre e comunque. Abituato a superare il limite, agli eccessi e alle donne, è deciso a vivere la sua vita così godendosi ogni momento con leggerezza ma soprattutto senza innamorarsi mai. Perché l’amore è solo dolore e sofferenza. Ma è davvero così?
Benjamin e Miranda sono agli antipodi e si scontrano continuamente tra battute saccenti e frasi maliziose, sguardi equivoci e tocchi (in)volontari. E pian piano, contro ogni previsione, i due si avvicinano sempre di più; se a tutto ciò aggiungiamo l’attrazione e l’elettricità che li investe quando sono insieme, ecco creato il mix perfetto. Ed è così che due persone molto diverse diventano la perfetta metà dell’altro ed allora si possono risolvere le incomprensioni e i problemi che sembrano insormontabili. Allo stesso modo l’uno sarà la cura dell’altro e la ragione per cui dare un’altra possibilità all’amore, nonostante il passato e le delusioni.


“Sono distrutta dal dolore. Non riesco più a contenere le emozioni così lascio che trabocchino, libere. Piango senza freni, i singhiozzi mi squassano il petto e sento il cuore frantumarsi in mille pezzi. Sapevo a cosa andavo incontro. Mi ero illusa di aver trovato l’amore della mia vita e invece ho ricevuto la mia più grande delusione.”


Una cosa è certa, durante la lettura non ci si annoia mai anche perché succede di tutto tra malintesi, liti, rabbia, gelosia e ironia; così come non mancano le scene più introspettive e delicate o quelle cariche di tensione, intimità e sensualità. Lentamente la passione ed il desiderio mutano e si mescolano con l’amore, quello vero e sincero ma anche fragile e vittima delle azioni malvagie degli altri. Perché l’invidia e la crudeltà sono ovunque, anche e soprattutto nel mondo patinato e Benjamin e Miranda lo capiranno a loro spese. Basta un attimo e la loro favola si trasforma in un inferno dal quale fuggire. Scappare e dimenticare potrebbe essere la soluzione, ma si possono voltare le spalle all’amore?
Cosa succederà sta a voi scoprirlo.
Miranda e Benjamin mi sono piaciuti come protagonisti, entrambi con le proprie sfaccettature, fragilità ed incertezze ma che in fondo meritano senza dubbio la felicità. Lui ci ho messo un po’ di più ad inquadrarlo ed apprezzarlo, soprattutto ad accettare alcune sue azioni e il suo modo di pensare, ma una volta andata a fondo nel personaggio sono riuscita a comprenderne anche le ombre. Mi sono rivista in Miranda per alcuni aspetti, nel suo essere piena di sogni e con tanta voglia di realizzarli, piena di vita anche se già con molta sofferenza alle spalle, ma che è comunque riuscita a rialzarsi. Forse a differenza sua però, non avrei perdonato gli sbagli di Benjamin, anche se l’ha fatto per amore e lo capisco. Ma certo, ognuno è libero di agire come vuole. E’ che io sono irrimediabilmente legata a quell’idea di amore romantico e perfetto, dove nessuno può fare a meno dell’altro e anche solo l'idea di di stare con altre persone è impensabile. Ma mi rendo conto che nei libri, così come nella vita reale, le cose non vanno sempre così.
Lo stile dell’autrice è semplice e fluido, capace di rendere la lettura scorrevole e mai pesante; il romanzo cattura fin dalle prime pagine ed è difficile staccarsene perché riesce sempre, in un modo o nell’altro, ad incuriosire e far desiderare di andare avanti senza mai fermarsi fino ad arrivare alla conclusione. Insomma, ottimo esordio per quest’autrice che sono sicura ci riserverà ancora altre sorprese in futuro. – Ale


VALUTAZIONE
 

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos