giovedì 17 settembre 2015

Recensione: Green di Kerstin Gier

Pubblicato da Morena a 20:05:00


Eccomi qui, con una nuova ed emozionante recensione,oggi parliamo di "Green", ultimo  libro della Trilogia delle Gemme di Kerstin Gier.










Kerstin Gier
Green
Corbaccio
432 pagine
In uscita 9 Febbraio 2012
16,60€



TRAMA: Che si fa quando si ha il cuore spezzato? Si telefona alla migliore amica, si mangia cioccolato e ci si macera nel proprio dolore. Solo che Gwendolyn, viaggiatrice nel tempo suo malgrado, dovrebbe conservare tutte le sue energie per altre cose: sopravvivere, per esempio. Perché la trappola che il temibile conte di Saint Germain ha costruito nel passato è pronta a scattare nel presente. E per riuscire a trovare la soluzione dell'oscuro segreto, Gwen e Gideon, fra un litigio e l'altro, dovranno buttarsi a capofitto nei secoli passati cercando di schivare pericoli mortali.


RECENSIONE: Eravamo rimasti alla scoperta della scandalosa notizia riguardante il conte di Saint Germain, secondo la quale, per suo ordine il nostro Gideon avrebbe  fatto innamorare Gwendalyn, ritenendo le donne innamorate molto più facili da manipolare. 
Il libro comincia con un pessimo stato d'animo da parte di Gwendalyn, su ciò che ha appena scoperto, cioè che Gidion l'ha ingannata, facendole  credere di amarla. Gwendayn , pero' viene prontamente soccorsa dal demone Xemerius e dalla fidata amica Leslie.



"Restiamo amici". Era veramente il colmo. "Sono sicura che da qualche parte nel mondo ogni volta che questa frase viene pronunciata  muore  una fata".



In questo ultimo libro, avremo la risposta a tutte le domande che ci siamo posti precedentemente. Al perché Lucy e Paul hanno rubato il cronografo, il perchè vogliono a qualunque costo salvare la vita di Gwendalyn?, il perchè la dodicesima pietra e' cosi importante per portare a termine il lavoro della loggia (o meglio ciò che vuole il conte di Saint Germain), il perchè Gideon si sia comportato in quel modo nei confronti di Gwendayn e soprattutto: chi e' in realta' il conte di Saint Germain?.
Avremo un mucchio di spiegazioni specialmente riguardo le profezie del Rubino.


"Il cerchio di sangue giunge a conclusione,
la pietra è dell’eterno realizzazione.
La veste della gioventù si accresce di nuova energia
che dà potere immortale a colui che porta la magia.

Ma, attenzione, quando la dodicesima stella sorgerà
il destino di quanto è terreno si compirà.
La gioventù si scioglie, la quercia è condannata
a decomporsi in quest’epoca buia e odiata.

Soltanto quando impallidisce la dodicesima stella,
l’aquila raggiungerà per sempre la sua meta più bella.
Sappi dunque, una stella si consuma per amore,
se sceglie liberamente di struggersi il cuore".



Scopriremo che cosa è in grado di fare e a cosa è destinata Gwendalyn. Tutto ciò porterà' i nostri protagonisti in situazioni davvero pericolose, dove rischieranno anche la loro vita.
Non temete si risolverà  tutto per il meglio , con molti colpi di scena e rivelazioni sconvolgenti ( sono ancora sconvolta)  e si saprà la vera identità del fedelissimo maggiordomo di casa Montrose Mr. Bernhard.
Anche questo libro come i precedenti ha una trasposizione cinematografica (Smaragdgrun) , che  uscirà il 27 luglio 2016 ( Noooooo perchè ancora tutta questa attesa). Ci saranno sempre  i nostri due attori Maria e Jennis. 


Cosi concludo questa fantastica trilogia, spero che vi piacerà,  alla prossima!!!

                                            - Mory

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos