giovedì 1 ottobre 2015

Recensione: Maze Runner La Fuga di James Dashner.

Pubblicato da Morena a 16:41:00

Eccomi qui con una nuova recensione , questa volta del secondo capitolo della trilogia di Maze runner la Fuga di James Dashner.





Titolo La fuga. Maze Runner. Vol. 2

Autore Dashner James

Prezzo € 14,90




TRAMA: In uno scenario da desolazione post nucleare, superando le insidie di città fatiscenti e foreste morte, il viaggio verso il luogo misterioso in cui potranno ottenere la cura che salverà loro stessi e il mondo diventerà per i protagonisti, Thomas, Brenda, Minho e gli altri, un percorso di scoperta del proprio mondo interiore, del limite oltre il quale è possibile spingere le proprie paure.

RECENSIONE: Alla fine del primo volume della trilogia, avevamo lasciato , il gruppo di ragazzi distrutti da tutto ciò che avevano dovuto subire per riuscire a scappare dal tanto temuto Labirinto, credendo di essere finalmente  salvi, ma cosi non è.  Ora i ragazzi dovranno affrontare una sfida molto più  difficile e molto più  pericolosa della precedente.


"Aspettarono nell’oscurità, sdraiati sul pavimento duro, rivolti verso il piccolo passaggio, appiccicati, sudati. Il silenzio si prolungò ricreando quel ronzio di assenza di suono. Thomas rimase all’ascolto. Dovevano esserne assolutamente certi. Per quanto volesse lasciare quello spazio agusto, per quanto fosse scomodo, dovevano aspettare. Passarono diversi minuti. Altri ancora. Solo silenzio e oscurità. “Credo che se ne siano andati” disse alla fine Brenda. Accese la sua torcia. “Ciao nasi!” gridò una voce terrificante dalla stanza".



Tutto inizia,quando i ragazzi vengono portati in un dormitorio per riposare, ma qui Thomas si accorge che c' è qualcosa di strano, manca qualcuno: Teresa. Thomas la cerca, ma senza alcun risultato , ma al suo posto  trova un ragazzo , Aris , che confessa che anche lui ha vissuto nelle loro stesse condizioni , solo in maniera opposta e che ora e' stato separato dal suo gruppo. Qui si viene a conoscenza dell'esistnza di due gruppi A (dei ragazzi) e B (delle ragazze). I ragazzi si accorgono che ognuno di loro presenta sul loro corpo un tatuaggio , che segnala ciò che loro sono o che dovranno diventare ( leader, traditore ecc...). I nostri protagonisti faranno la conoscenza di un uomo che sopranomineranno "uomo ratto" , che gli spieghera' cio'  che e' successo in precedenza e cio' che dovranno fare per il loro bene e per quello dell'umanita'. 



“Ma la felicità era stata annientata, nelle loro vite. L'amore era stato cancellato"


Ho trovato questo secondo capitolo della trilogia molto più  ricco sia di dinamicità che di innumerevoli colpi di scena. Il protagonista viene messo di fronte a varie difficolta' non solo fisiche ma anche sentimentali , soprattutto per il suo legame con Teresa. 

Che dirvi correte a leggerlo e..... mi raccomando il 15 ottobre tutti al cinema perchè uscira anche la trasposizione cinematografica .... a presto.



                                           -Mory

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos