sabato 20 agosto 2016

Recensione: "The Bad Boy" di Samantha Towle

Pubblicato da AlessiaM a 20:05:00

Titolo: The Bad Boy
Autrice: Samantha Towle
Serie: The Storm Serie #1
Prezzo: € 9,90 (cartaceo), 4, 99 (ebook)

Trama: Trudy Bennett aveva solo quattordici anni quando il suo migliore amico e primo amore, Jake Wethers, si trasferì dall’Inghilterra negli Stati Uniti lasciandola con il cuore spezzato. Dodici anni dopo, Jake è diventato il leader dei Mighty Storm, una rock star famosa in tutto il mondo, e fantasia proibita di ogni donna. Di ogni donna tranne Tru. Giornalista musicale di successo, Tru ha imparato a unire l’utile al dilettevole. Ma quando le viene assegnato l’incarico di intervistare in esclusiva Jake prima che parta il nuovo tour mondiale, si ripromette di mantenere l’incontro su un piano strettamente professionale. Purtroppo nessun proponimento può metterla al riparo dalle scintille che scoccano nel momento in cui i loro occhi si incontrano di nuovo. Ora Jake vuole che Tru si unisca alla band per il tour, offrendole un’occasione unica per cui qualsiasi altro giornalista pagherebbe oro. C’è solo un piccolo problema: il fidanzato di Tru, Will. Può sopportare che la sua donna rischi di finire tra le braccia di quell’incallito playboy? O sarà lei a rischiare tutto e dare una seconda possibilità a colui che già in passato ha infranto tutte le sue speranze?


Recensione: Ok, posso dirlo? Sono completamente innamorata di Jake, non ho davvero parole per descrivere ciò che provo dopo aver concluso questo romanzo. Devo scoccare una lancia a favore della Newton che questa volta, pur avendo cambiato la cover (diversa dall'originale), ha saputo coglierne comunque i dettagli e non l'ha per nulla rovinata. Questo romanzo è  arrivato in brevissimo tempo al posto numero 1 delle classifiche Usa, e dopo averlo letto, non mi sembra difficile capire il perchè. Trudy e Jake sono cresciuti insieme fin da piccoli, e sono sempre stati molto legati, lei in segreto è sempre stata innamorata di lui; un giorno però Jake si trasferisce negli Stati Uniti, e anche se i due si promettono di continuare a sentirsi, i contatti cessano dopo un po'. Dodici anni dopo troviamo la nostra Tru cresciuta, si è laureata e ora lavora come giornalista musicale per un giornale, è fidanzata da due anni con Will, suo vecchio compagno d'università. Tutto sembra tranquillo, finchè un giorno Vicky, il suo capo, non le da una notizia: finalmente il giornale si è accaparrato l'intervista con la grande rock star, Jake Wtehers dei Victory Storms , è indovinate un po? Si, è proprio lui, e sarà True a doversi occupare dell'intervista. I due non si vedono da tantissimi anni, ma lei non ha mai smesso di seguire la sua carriera ed il suo pensiero è sempre stato rivolto verso di lui. Jake nel frattempo, è diventato famoso, ricco, il classico Bad Boy, sciupafemmine, con una vita turbolenta e con un passato (nemmeno tanto poi) segnato dall' uso di alcool e droge. E' da poco uscito dalla riabilitazione e questa sarà proprio la prima intervista dopo tanto tempo, che lo "presenterà" al mondo in una nuova veste. Vi lascio immaginare la reazione di Tru alla notizia del loro imminente incontro, in realtà lei pensa addirittura che lui si sia dimenticato di lei e che non la riconoscerà nemmeno... invece ciò che accade è tutt'altro. Jake entusiasto come mai, la riconosce subito e i due passano del tempo a ricordare l'infanzia e i momenti passati insieme, dopo quell'intervista però Jake non è ancora pronto a lasciarla andare via e la invita a cena. Da quel momento in poi, una serie di eventi dopo l'altro li porteranno ad avvicinarsi e a stare a stretto contatto, Jake continua a corteggiarla finchè lei non cederà all'attrazione che prova per lui, ma nemmeno dopo quell'evento le cose saranno facili, ricordiamoci che lei era fidanzata ed ora, lasciare quel ragazzo non sembra tanto semplice.
Per circa metà del romanzo, mentre mi innamoravo sempre di più di Jake, provavo sempre più irritazione per Tru, per la sua perenne incertezza e indecisione, per il modo in cui si comportava a volte; non ho potuto far altro di fermarmi a riflettere in alcune scene e prendere un bel respiro per evitare di buttare il libro per aria....Le cose tra i due non saranno però sempre rose e fiori, e un evento che con sè porterà una gran conseguenza per Jake, li porterà ad allontanarsi, ma quel sentimento non può scomparire così, il loro è stato il primo amore, quell'amore adolescenziale, quello che ti fà sentire le farfalle nello stomaco e che anni dopo non si è per nulla spento. Jake proverà in tutti i modi a riconquistarla, e chissà che questa non sia la volta buona!...
Ho amato il capitolo extra alla fine di questo libro, che ci riporta il primo incontro nell'occasione dell'intervista, dal punto di vista di lui, e non ho potuto fare altro che sorridere e sciogliermi per quella sua dolcezza, nascosta dietro una corazza di muscoli e tatuaggi.
Per concludere, non posso fare altro che consigliarvelo, e lasciarvi come sempre ad una citazione!
Alla prossima! <3







"Ho amato solo una ragazza, Tru, e quella sei tu. Sei sempre stata tu. Ti amo dal momento in cui ho imparato ad amare"

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos