lunedì 15 agosto 2016

Recensione: "Signs of Love Series" di Mia Sheridan

Pubblicato da AlessiaM a 18:19:00
 #1 Se non torni sto male 
Evie e Leo si sono incontrati all’orfanotrofio quando avevano dieci e undici anni e nel tempo sono diventati amici per la pelle. Man mano che sono cresciuti, il loro legame è diventato sempre più forte fino a trasformarsi in qualcosa di più vicino a una relazione sentimentale: si sono promessi amore eterno e una vita insieme una volta liberi di decidere del loro futuro. Quando Leo viene adottato e si trasferisce in un’altra città, promette a Evie che si terrà sempre in contatto con lei e che tornerà appena maggiorenne a riprenderla. Ma non si farà mai più sentire e per Evie la sua perdita sarà un dolore incontrollabile.
Otto anni dopo, a dispetto di ogni previsione, Evie si è costruita una vita abbastanza tranquilla con un lavoro e degli amici affettuosi. Un giorno, di punto in bianco, si presenta uno sconosciuto sostenendo che il suo amore a lungo perduto, Leo, l’ha mandato a cercarla. L’attrazione tra i due è immediata. Ma Evie è confusa… si può fidare delle parole di questo ragazzo mai visto prima? E che ruolo ha Leo in tutto questo e perché non è venuto lui stesso a cercarla?

Recensione: Ok, questo è un libro che ci mette un po per essere compreso. A volte, alcune scelte dei personaggi possono non essere condivise, altre ci sembrano talmente assurde dal pensare "Ok, che questo è un libro, ma un po di verosomiglianza ci vorrebbe..". Andando avanti con la lettura però, l'autrice è riuscita a convincermi, quantomeno, delle motivazioni che sono dietro le azioni di Leo ed Evie. Una storia la loro, che ha un sottofondo non facile. Entrambi in orfanotrofio, crescono insieme e il loro legame si rafforza sempre di più, finchè un po piu' cresciuti, non scoprono l'origine di quel sentimento tanto strano e puro, che mai avevano provato. Tutto sembra andare bene, finchè un giorno Leo viene adottato e lascia l'orfanotrofio, promettendo pero' ad Evie che non si sarebbero allontanati ma che sarebbero rimasti in contatto, finchè un giorno non si fossero incontrati di nuovo, fuori. Ma in realtà, Leo non si fà più sentire, Evie non sà più come poterlo contattare, e così il tempo passa. Lei ha ormai il cuore spezzato, infranto da quel ragazzo che è stato il suo primo amore e su cui avrebbe scommesso anche la vita...
Ritroviamo Evie otto anni dopo, intorno a sé ha costruito una corazza, non fa avvicinare nessuno, dopo essersi ripromessa di non affezionarsi mai più ad un ragazzo per poi farsi ingannare... La sua  vita tutto sommato scorre tranquilla, finchè un giorno di fronte casa sua non si imbatte in uno sconosciuto, che le rivela che il suo amore Leo, è venuto a mancare ma che ha parlato tanto di lei e ha mandato Jake, così il ragazzo afferma di chiamarsi, a cercarla. Lo shock di Evie nello scoprire della morte di Leo è immediato, ma allo stesso tempo, sente una strana sensazione farsi largo...quel Jake le sembra familiare. Tra i due l'attrazione è immediata, e anche se Evie all'inzio cerca di combatterla, alla fine è costretta ad arrendersi. Ma nulla è come sembra, e più avanti Evie scoprirà un segreto che Jake le ha tenuto nascosto, qualcosa di cui lei aveva sentore ma di cui non aveva certezza, che potrebbe minare la nascita di questa relazione... Quale sarà mai questo segreto?? Non vi resta che correre a leggere questo libro per scoprirlo! 


 #1.5 Torno sempre da te
Otto anni fa sono stati separati, ma Leo non ha mai smesso di pensare a Evie, neanche per un attimo. Ora è venuto il momento di tornare da lei e di dare una possibilità al loro amore.
Tutti meritano una seconda possibilità? Anche chi mente e inganna per averne una? Persino chi ha fatto di tutto per distruggersi con le sue mani?

Quanto saresti disposto a lottare per avere una seconda possibilità in amore? Una seconda chance nella vita? Un’altra opportunità di raccontare la tua storia?
Ogni amore viene vissuto da due punti di vista. Evie ha raccontato la sua storia. Ora è il turno di Leo.


Recensione: Questo nuovo libro, ripercorre la storia di quello precedente, ma dal punto di vista di Leo. Potremo così scoprire i retroscena di alcuni eventi che nel primo libro erano stati vissuti da Evie e averne quindi una descrizione completa. Abbiamo inoltre occasione di scoprire cosa è come ha vissuto Leo dopo essere stato adottato e come è arrivato a decidere di tornare da Evie, per riconquistarla.


#3 Dimmi che sarai qui 

Bree Prescott si è appena trasferita nella tranquilla e isolata cittadina di Pelion, nel Maine, dove spera di ritrovare la serenità di cui ha disperatamente bisogno. Proprio il primo giorno nella sua nuova casa sul lago, tuttavia, incontra Archer Hale, un uomo affascinante e solitario. Anche lui, come Bree, nasconde dei segreti dolorosi, ferite che hanno scavato così in profondità da farlo chiudere per sempre nel silenzio. Nessuno in città può dire di conoscere davvero Archer, ma Bree vuole provarci, perché forse l’unico modo per liberarsi dalle catene del dolore e riassaporare la felicità è aiutare quell’uomo a trovare la voce che sembra aver perso per sempre…



Recensione: Tra i tre volumi, questo è sicuramente quello che più amato. Molto più dolce, delicato e profondo degli altri. La nostra protagonista Bree, dopo alcuni trascorsi burrascosi nella sua vecchia città, decide di trasferirsi a Pelion, sperando di ricominciare una nuova vita, dove poter essere se stessa. Poco dopo essere arrivata, uno strano incontro, quello con Archer, è destinato a cambiarle la vita, lui è un uomo misterioso e affascinante, ma all'apparenza scorbutico e che non socializza facilmente con gli altri. Con Bree all'inizio si comporterà come con tutti gli altri, cercherà di evitarla, di fingere che non sia successo nulla, ma lei sente che quel ragazzo nascone qualcosa, che sotto quella corazza c'è un mondo da scoprire e Bree è intenzionata a farlo. Così, dopo le prime difficoltà Bree e Archer diventeranno amici, e comincieranno a passare sempre più tempo insieme. Archer è un pò come un bambino, non è quasi mai uscito dalla sua tenuta, non ha molti contatti con le altre persone e non ne sà molto della vita. Tra i due nasce un'intesa immediata, che lui inizialmente non riesce a comprendere, ma sarà Bree ad aprirgli gli occhi. Con lei scoprirà l'amore, un sentimento completamente nuovo, che non ha nulla a che fare con le cotte che si hanno da bambini, con lei vivrà tante prime esperienze. Non mancheranno però le rivelazioni ed i colpi di scena, che porteranno i nostri due protagonisti ad allontanarsi diverse volte, fino all'ultima, la più dolorosa per Bree. Ma lei non si arrende, è ancora lì, ad aspettarlo, perchè quando trovi la persona giusta, fai di tutto per non perderla. Alla fine, la sua forza di volontà, la ricompenserà, fino a portarla al suo lieto fine, e insomma, se anche io avessi un Archer tutto per me, me lo terrei stretto! 

Consiglio vivamente questo ultimo volume, sicuramente più degli altri, e vi ricordo che sono autoconclusivi e possono quindi essere letti anche in un ordine inverso (tranne il volume 1.5 che va letto dopo il 1, se non volete spoiler).

A presto con la prossima recensione!

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos