giovedì 21 giugno 2018

Recensione: "Remember my name" di Sara De Rosa

Pubblicato da Morena a 12:18:00
Ben trovati! Oggi vi parlo del romanzo di Sara De Rosa intitolato "Remember My Name", un Romantic Suspense da non perdere!

Titolo: Remember my name Autrice: Sara De Rosa Genere: Romantic Suspense Editore: Self Publishing Ebook: 1,99€
 
Trama: Nathan, agente dell’FBI, si porta alle spalle un doloroso passato che lo ha portato a chiudersi nel suo mondo fatto solo di lavoro e fugaci avventure, un mondo dove l’amore non è più contemplato.
Ma una mattina tutto cambia quando soccorre una ragazza in fin di vita. Honey, così viene chiamata la ragazza, non sa più chi è, ma sembra che il suo passato sia avvolto dall’oscurità.
E mentre Nathan cerca di venire a capo di un difficile caso, i due si ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto, ma misteri e pericoli si nascondono dietro l’angolo e i ricordi sepolti rischiano di tornare a galla investendoli come uno tsunami.
Nathan sarà capace di guarire le ferite di Honey? Quelle del corpo e quelle dell’anima? E lei riuscirà a far battere di nuovo il cuore di Nathan ormai assopito da troppo tempo?
Entrambi hanno sofferto molto e ne portano i segni, ma il destino ha deciso di intrecciare i loro cammini.
Ma questa strada dove li condurrà? Verso l’amore e la felicità o li risucchierà in un vortice di dolore e disperazione?


RECENSIONE: Eccomi tornata: ma non temete non mi ero dimenticata di voi, ero in vacanza! L'inizio del romanzo mi ha incuriosita parecchio devo dire e ha reso la lettura molto interessante: ero curiosa soprattutto di scoprire cosa fosse successo al protagonista principale, Nathan.
Nathan è un agente dell'FBI, focalizzato in tutto sul suo lavoro e senza lasciarsi alla più piccola distrazione; il lavoro è la sola cosa che gli permette di andare avanti e di non impazzire, di continuare ad alzarsi la mattina e vivere. Proprio una mattina come tante cambia la sua vita: al parco infatti si ritrova a soccorrere una ragazza in fin di vita e preoccupandosi della sua situazione la porta in ospedale. Purtroppo quando Honey rinviene, così si fa chiamare lei, pare abbia perso la memoria e ogni suo ricordo su ciò che le è successo. Il suo corpo racconta di un passato fatto di violenze e abusi, ma la ragazza oltre che provare un senso di paura e angoscia non ha altro.


“Quando sono vicino a lui tutto il mio corpo reagisce, e il mio cuore batte così forte che sembra voglia schizzarmi fuori dal petto, altre volte invece sembra fermarsi di colpo. Provo così tante emozioni quando sono con lui, ma chissà se anche per lui sia così.”
 

Nathan prende a cuore il suo caso e con la sua squadra decide di indagare per aiutarla a venire a capo di quella situazione e punire i colpevoli: a quel punto, senza dimora ne altro, Honey viene ospitata dal bell'agente. Più la convivenza tra i due continua, più iniziano a conoscersi ed emergono nuovi particolari che insospettiscono Nathan.
I due si ritroveranno a dover fare fronteggiare i loro conti in sospeso e quella loro nuova normalità rischia di distruggersi. Riusciranno i due a venire a capo della situazione?
Ammetto che non vedevo l'ora di vedere Honey e Nathan insieme perchè più leggevo la storia più mi affezionavo a loro; allo stesso tempo però ho trovato la seconda parte del romanzo forse troppo veloce e sbrigativa. Credo avrebbe avuto un impatto molto più forte se ci si fosse soffermati maggiormente sugli eventi e sulla psicologia dei personaggi, sui loro sentimenti e sulle loro emozioni. In generale però il romanzo mi è piaciuto molto poichè ha alcune delle caratteristiche che più apprezzo nei libri come ad esempio oltre la parte romantica anche quella di azione, pathos e suspense. I due protagonisti li si ama subito, senza riserve perchè sanno arrivare al cuore e smuovere anche il più impassibile dei lettori. Il linguaggio utilizzato è sicuramente di impatto,  immediato, semplice e altrettanto curato; sono sicura che l'autrice migliorerà ancora. 
Alla prossima recensione! - Mory


VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos